Eccellenza A
Ecc.A: Licata forza 6 e vola, S. Agata in 9 blocca Canicattì. Bene anche Mazara e Favara-I resoconti

Ecc.A: Licata forza 6 e vola, S. Agata in 9 blocca Canicattì. Bene anche Mazara e Favara-I resoconti


Sorridono Caccamo e Geraci, negli anticipi ok Parmonval pari tra Marsala1912 e Dattilo.

Cala il sipario anche sulla 18^ giornata del campionato di Eccellenza girone A. Sono ben 23 i gol segnati che hanno fruttato due vittorie casalinghe, altrettanti pareggi e ben quattro successi corsari. Qui di seguito i resoconti gara per gara.

CUS PALERMO-PARMONVAL 0-3

Vittoria tanto pesante quanto netta per la Parmonval che cala il tris ai cugini del Cus Palermo e fa un bel balzo in classifica. Primo tempo equilibratissimo con entrambe le squadre pericolose in un paio di occasioni, ma prima dell’intervallo a sbloccare tutto è Saluto che sfrutta in acrobazia un assist dalla sinistra. Nella ripresa S. Cardinale e Stassi arrotondano il punteggio. Parmonval quinta a 31 punti, resta a 15 quartultimo il Cus.

MARSALA1912-DATTILO 1-1

Succede tutto nel primo tempo, o ancora meglio in tre minuti, tra Marsala1912 e Dattilo nel secondo anticipo di giornata. A rompere gli equilibri sono i gialloverdi con Seckan al minuto 19, ma al 22’ i lilibetani trovano l’1-1 che durerà fino al triplice fischio grazie a Sainey. Sempre quarto a 33 il Dattilo, resta in zona play out a 18 il Marsala1912.

CACCAMO-MUSSOMELI 3-1

Successo preziosissimo per il Caccamo, che torna a sperare di evitare la retrocessione diretta, contro un Mussomeli che non riesce a ripetersi dopo la buona prestazione della scorsa settimana. A sbloccare la sfida è Tarantino al 7’, poi Calabrese raddoppia prima dell’intervallo. I rossoblù dimezzano lo svantaggio a metà ripresa con Treppiedi non riuscendo però a completare la rimonta e anzi subiscono il tris da La Mattina nel finale. Caccamo ora terzultimo a 12 punti a +1 sulla zona retrocessione diretta, Mussomeli a 21 in zona play out.

CASTELBUONO-MAZARA 1-2

Vince ma soffre il Mazara sul campo del Castelbuono fanalino di coda che nonostante ormai abbia poche speranze continua a lottare. A sbloccare la sfida è Giannusa alla mezz’ora, poi Lamia prima dell’intervallo firma il raddoppio per i canarini. Solo nel finale il gol dell’1-2 per i madoniti firmato Morello. Castelbuono sempre ultimo a 2 punti, Mazara sesto a 30.

CASTELLAMMARE-GERACI 0-1

Partita tiratissima quella che ha visto protagoniste Castellammare e Geraci con gli ospiti che portano a casa l’intera posta in palio di misura. A decidere il match un gol del solito Scillufo arrivato a circa cinque minuti dal fischio finale. Resta a 23 il Castellammare, sale a 30 il Geraci che di fatto spacca in due la classifica ed ipoteca la salvezza.

PRO FAVARA-ALCAMO 2-1

E proprio in chiave salvezza è preziosissimo il successo del Favara di misura contro l’Alcamo. È Fallea sul finire del primo tempo a rompere gli equilibri, al quarto d’ora della ripresa Priolo dal dischetto raddoppia per i canarini. Nel finale il gol bianconero che rende meno amara la sconfitta di Galeoto. Favara che sale 22 uscendo dalla zona play out e agganciando proprio l’Alcamo.

PARTINICAUDACE-LICATA 0-6

Continua ad essere un rullo compressore il Licata che ne rifila sei anche al povero Partinicaudace e consolida la prima posizione. A sbloccare la sfida è il solito Cannavò dopo neanche cinque minuti, Testa con un bolide firma il raddoppio poi nella ripresa Doda fa tris, ma c’è spazio anche per i gol di Convitto e Dama con i mezzo la doppietta personale del capocannoniere del torneo Cannavò. Licata a 46 a +3 sulla seconda, Partinicaudace adesso ultimo a 11 punti.

CANICATTÌ-SANT’AGATA 1-1

Nel big match di giornata il Canicattì viene fermato tra le mura amiche da un Sant’Agata sempre più solido. Prima frazione equilibratissima, con il numero 1 ospite Ingrassia autore di un paio di grossi interventi ma costretto a capitolare sul tiro di Caronia che sblocca per i suoi. Ad inizio ripresa il fortuito pareggio di Piyuka direttamente su corner complice un Iacono non troppo attento. I biancazzurri restano prima in 10 per il rosso a Tricamo, poi anche in 9 per l’espulsione di Biondo ma alzano le barricate e strappano un punto prezioso che tiene il campionato apertissimo. Canicattì secondo a quota 43 e -3 dalla vetta, Sant’Agata terzo a 38 punti.

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...