Eccellenza B
Eccellenza/B: partono bene Igea, Enna e Giarre. Ragusa e Siracusa bloccate sul pari da Jonica e Carlentini-I RESOCONTI

Eccellenza/B: partono bene Igea, Enna e Giarre. Ragusa e Siracusa bloccate sul pari da Jonica e Carlentini-I RESOCONTI


L’Aci Sant’Antonio vince il derby con l’Acicatena, bene anche Santa Croce e Atletico Catania.

Si è giocata quest’oggi la 1^ giornata del girone B di Eccellenza. Di seguito il resoconto delle gare:

GIOCATA IERI
SAN PIO X-GIARRE 1-2

Parte subito col piede giusto il Giarre di mister Cacciola che espugna il campo della sua ex squadra, la San Pio X. Al 2’, gialloblu avanti con un’azione manovrata: Agudiak lavora un pallone e serve Cocimano che pennella per Leotta, il quale da buona posizione non sbaglia. Gli ospiti gestiscono il pallino del gioco e sfiorano il raddoppio con Sessa, mentre i padroni di casa si fanno vedere con Scarlata che colpisce il palo. Sul finire del primo tempo, ecco il raddoppio gialloblu: sugli sviluppi di un corner, Privitera trova Cocimano che di testa fredda Romano. Nella ripresa, al 71’, la San Pio riapre la gara con Ranno che supera Barbagallo con un pallonetto. Quattro minuti dopo, rigore per gli ospiti per un fallo di valenti su Cocimano che va sul dischetto ma si fa parare il penalty da Romano. Termina così, con i tre punti per il Giarre.

OGGI
ACI SANT’ANTONIO-ACICATENA 2-1

Poche emozioni e tanto nervosismo in un derby molto sentito come quello etneo, soprattutto nel primo tempo in cui succede ben poco, da segnalare soprattutto l’espulsione di Licata, tra gli ospiti, arrivata poco dopo la mezz’ora per un fallo su Romeo. In avvio di ripresa, al 53’, l’arbitro concede un rigore ai biancazzurri per intervento di Tornatore su Giannaula che si porta sul dischetto e porta i suoi in vantaggio. Vantaggio che dura però appena sei minuti, dato che D’Emanuele col destro fredda Cirnigliaro con una punizione magistrale. Al 62’, però, l’Aci Sant’Antonio torna avanti: azione insistita di Giuffrida che mette indietro per Giannaula il quale col destro mette in rete. Nel finale tantissimo nervosismo, con il rosso a Sardo per un brutto fallo su Belluso, e un altro rosso all’indirizzo di un giocatore biancorosso in panchina. In pieno recupero, Belluso pericoloso, poi Spitaleri trova il gol ribattendo un rinvio del portiere santantonese, ma l’arbitro annulla la rete. E al 96’, in contropiede, Frittitta chiude i conti.

ACQUEDOLCI-ATLETICO CATANIA 1-2

Buona la prima anche per la squadra di mister Coppa che espugna in rimonta il “Fresina” di Sant’Agata dove il neopromosso Acquedolci gioca le sue gare interne. I biancoverdi si portano in vantaggio nel primo tempo con Genovese, ma la squadra etnea ribalta il risultato grazie all’ex di turno, Santiago Pavisich, che realizza una doppietta e regala ai suoi i tre punti, anche perché in pieno recupero i padroni di casa falliscono un calcio di rigore con Crascì.

CARLENTINI-SIRACUSA 1-1

Il Carlentini sfiora l’impresa col Siracusa, ma termina in parità al “Romano” il derby aretuseo. Prima occasione per i padroni di casa con Saccullo, il cui tentativo sorvola la traversa. Gli azzurri provano a farsi vedere con Siclari che ci prova prima da posizione defilata e poi dalla distanza, ma il pallone termina fuori. Al 44’, la squadra di Jemma si porta in vantaggio: cross al centro e dopo una mischia in area la palla giunge a Scapellato che, tutto solo, non sbaglia. In avvio di ripresa, ospiti vicini al pari con Grasso, ma il pallone sfiora soltanto la rete. La squadra azzurra trova il gol del pari soltanto all’86’ con un cross di Miraglia dalla destra deviato nella propria rete da D’Arrigo. Nel finale, la squadra di mister Ignoffo sfiora il raddoppio con lo stesso Miraglia, il pallone finisce fuori di un soffio.

IGEA-VIRTUS ISPICA 1-0

Parte bene il campionato dell’Igea, al ritorno in Eccellenza. Padroni di casa vispi sin dai primi minuti. Prima chance per Assenzio che, lanciato da Multanen, non inquadra la porta. I giallorossi barcellonesi continuano a spingere e la sbloccano al 17’ con un rigore trasformato da Multanen. La squadra di Furnari continua a creare, ma Assenzio nuovamente non riesce a concretizzare una buona occasione. Gli ospiti provano ad affacciarsi in avanti con Achaval, ma Lo Monaco chiude lo specchio. Sul finire del primo tempo, doppia occasione Igea: prima Genovese calcia fuori da buona posizione, poi colpo di testa pericoloso di Sciotto che finisce di un nulla a lato. Nella ripresa, ospiti pericolosi con Achaval, Costa, Spoto e Cavallo, ma Lo Monaco salva i suoi. Poi l’Igea torna ad affacciarsi in avanti con Biondo, Assenzio e Genovese. Al 77’, ragusani vicinissimi al pari con Spoto ma Lo Monaco è provvidenziale. Nei minuti finali, l’Igea controlla il risultato e porta a casa i tre punti.

RAGUSA-JONICA 2-2

Sfiora l’impresa la Jonica di mister Filoramo che, avanti di due reti sugli iblei, si fa rimontare nella ripresa. Al 9’ gli ospiti passano in vantaggio approfittando di una corta respinta di Florio su Savoca, ne approfitta Esposito che ribadisce in rete.  Il Ragusa avrebbe l’opportunità per il pari al 37’ con un rigore concesso per fallo su Passewe, ma Romano respinge il tentativo dal dischetto di Gatto. Prima dell’intervallo, ecco il raddoppio ospite: serpentina di Lovera che entra in area dalla sinistra, palla messa in mezzo e Savoca appoggia in rete. Nella ripresa, dopo otto minuti, la squadra di mister Raciti accorcia le distanze con un destro a giro di Passewe dal limite, imprendibile per Romano. La squadra di casa continua a spingere e gli ospiti restano in dieci per l’espulsione di Esposito. Al 76’, ecco il pari degli azzurri con un tiro da fuori di Sangaré.

REAL SIRACUSA BELVEDERE-ENNA 1-2

Comincia con un successo il campionato della squadra di mister Seby Catania. Una gara combattuta tra Enna e Real Siracusa Belvedere, due squadre che hanno mostrato un bel calcio. La squadra gialloverde la sblocca nei primi minuti con una rete di Amaya e raddoppia poco dopo con un rigore trasformato da Navarrete. Intorno alla mezz’ora, Franzino sfiora il palo su punizione, mentre qualche minuto dopo i padroni di casa accorciano con un rigore trasformato da Melluzzo. Nella ripresa, padroni di casa alla ricerca del pari, ma il risultato non cambia più e ad aggiudicarsi la posta in palio sono gli ospiti.

SANTA CROCE-PALAZZOLO 2-0

Buona la prima per la squadra di mister Lucenti che piega i gialloverdi con il più classico dei risultati. Gli iblei partono subito forte ma non riescono a trovare il varco giusto. Poco prima della mezz’ora, doppia occasione per i biancazzurri che sciupano prima con Leone e poi con Floridia, ma passa qualche minuto e Leone conquista un calcio di rigore. Sul punto di battuta va lo stesso Leone che non sbaglia e porta i suoi in vantaggio. Gli iblei continuano a spingere e sfiorano il bis con Escobar, il cui tentativo si infrange sul palo. Nella ripresa, la squadra di casa gestisce il vantaggio ma non riesce a chiudere la gara fino all’85’, quando Gravina lancia Incatasciato che con il destro in diagonale fa 2-0. A questo punto la squadra di Lucenti cerca anche il tris con gli stessi Gravina e Incatasciato, ma la gara termina senza ulteriori reti.

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Contattaci

per inviarci i tuoi articoli

Inserisci

le nostre news sul tuo sito

Seguici

sulla nostra pagina facebook

Seguici

sulla nostra pagina twitter

Seguici

sul nostro canale telegram
GoalSicilia.it © 2020 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...