Serie D
Gela-show: calato il poker e schiantato l’Acireale-Cronaca e tabellino

Gela-show: calato il poker e schiantato l’Acireale-Cronaca e tabellino


In gol Dieme, Sicignano e doppio Ragosta.

Dura poco più di mezz’ora l’Acireale contro un Gela spietato che dopo avere sbloccato la gara gioca in scioltezza calando addirittura il poker. Derby molto sentito da entrambe le tifoserie aggiudicato dai padroni di casa che sbloccano il match con Ragosta prima dell’intervallo. Nella ripresa ancora Ragosta e Dieme arrotondano il punteggio e nel finale Sicignano mette lo zampino sul poker. Qui di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Al 5’ primo brivido del match: sugli sviluppi di un piazzato zampata di Gambuzza e palla a lato non di molto. Partita equilibrata ma molto tesa, poche le emozioni e tanti i contrasti ai limiti della regolarità. Al 22’ Acireale pericolosa: Madonia appoggia ad Aprile che percorre qualche metro e spara una fucilata dai 25 metri, sfera a lato di un soffio. Al 36’ proteste Gela: lancio dalle retrovie, Retucci scatta tutto solo e buca Amella ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Un minuto dopo biancocelesti ad un passo dal vantaggio: sponda di Ragosta per Dieme che entra in area e calcia velenosamente, Amella ci mette una pezza. Al 38’ arriva il vantaggio del Gela: Schisciano alza la testa e pennella sulla testa di Ragosta che non sbaglia, è 1-0. L’Acireale non ci sta e reagisce subito con un pizzico di sfortuna: Savanarola s’incunea in area e calcia sul primo palo colpendolo esternamente. Al 44’ il Gela sfiora il raddoppio: Dieme s’invola e prova la conclusione, Amella si oppone con una prodezza. Finisce così la prima frazione, Gela-Acireale 1-0.

SECONDO TEMPO: Al 50’ subito Gela pericoloso: cross di Retucci in area, Amella smanaccia, Ragosta raccoglie e calcia forte ma centrale, ancora l’estremo difensore ospite con i pugni riesce a respingere. Ancora padroni di casa pericolosi al 53? Solita volata di Schisciano sulla fascia e cross sul secondo palo, Retucci trova bene il tempo e incorna, Amella dice no. Al 55’ il raddoppio: Schisciano alza la testa e verticalizza per Ragosta che libero in area alza la sfera sulla testa di Dieme che insacca, è 2-0. Acireale in bambola e al 58’ il Gela fa tris: Mauro entra in area e viene atterrato, per il direttore di gara è rigore. Sul dischetto Ragosta non sbaglia, è 3-0. Non c’è la reazione granata, è la truppa di Brucculeri a gestire il pallino del gioco senza rischiare praticamente nulla. All’81’ botta di Ragosta da lunghissima distanza e palla fuori di poco. Al 92’ il Gela cala il poker: Sicignano viene liberato da un filtrante e tutto solo in area batte Amella. Finisce così, Gela-Acireale 4-0.

IL TABELLINO:

GELA: Castaldo, Mengoli, Mileto, Mannoni (84' Di Domenico), Sicignano, Brugaletta, Schisciano (88' Selvaggio), Dieme (82' Sowe), Ragosta, Mauro (78' Polito), Retucci (67' La Vardera). A disp.: Pizzardi, Aveni, Misale, Costarelli. All. Brucculeri.

ACIREALE: Amella; Iannò, Talotta, Aprile, Gambuzza, Campanaro, Savanarola, Mazzone (61' Leotta), Manfrellotti, Madonia, Sidibe (78' Manfrè). A disp.: Dadone, Pantò, Lentini, Raucci, Ruocco, Sorbello. All. Romano

ARBITRO: Mucera di Palermo.

MARCATORI: 38', 58' rig. Ragosta, 55' Dieme, 92' Sicignano

NOTE: ammoniti Savanarola, Mannoni, Campanaro

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...