Logo Goalsicilia

LIVE!

Logo Pompei
POM
4
Logo Modica
MOD
0
Finale
Serie D
Trapani corsaro e a punteggio pieno, Mascari fa cadere la Sancataldese-Cronaca e tabellino

Trapani corsaro e a punteggio pieno, Mascari fa cadere la Sancataldese-Cronaca e tabellino


Una rete ad inizio ripresa decide un match condizionato dall'operato arbitrale

Vittoria di misura per il Trapani, che si aggiudica anche la seconda sfida settimanale contro la Sancataldese. Dopo il 2 a 1 di coppa arriva l'ottava vittoria consecutiva in campionato, che vale la vetta solitaria della classifica. Al "Valentino Mazzola" di San Cataldo si affrontano due squadre che non esprimono un gran gioco e, nonostante il netto dislivello tecnico, i padroni di casa hanno saputo dire la propria: vero che la squadra di Torrisi ha il pallino del gioco per larghi tratti della gara, ma i verdeamaranto hanno trovato spesso la strada verso la porta avversaria con buone trame di gioco sugli esterni e in ripartenza. Vibranti polemiche della squadra di casa per la direzione di gara, affidata al fischietto anconetano Eremitaggio, che non vede due irregolarità nell'area del Trapani nel primo tempo. Sugli scudi Mascari, che sblocca la partita con il gol che deciderà il match, e il giovanissimo portiere della Sancataldese Maravigna, autore nella ripresa di almeno quattro interventi che tengono a galla i suoi fino al triplice fischio. LA CLASSIFICA. Di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Il primo quarto d'ora è la più classica delle fasi di studio, con i padroni di casa intenti ad esplorare le fasce e gli ospiti in maggior controllo nella parte centrale del campo. Al quarto d'ora è Kragl ad aprire le danze, con una punizione dalla trequarti destra che impegna Maravigna sul secondo palo. Al 22' la Fiumara respinge a centro area un cross da destra e Balla si fionda sulla sfera con una conclusione al volo: traiettoria velenosa che si stampa sulla traversa; sul corner successivo Cristini stacca bene sul primo palo ma manda alto di testa. La prima occasione per la Sancataldese arriva alla mezz'ora, quando Correnti mette in mezzo una punizione da sinistra, non trovando però una deviazione verso la porta. Tra il 38' e il 40' il Trapani ci prova con Kragl: prima una punizione dal limite che si spegne sull'esterno della rete, poi un pallone recuperato al limite dell'area e messo in mezzo per la corrente Cocco, che manca l'appuntamento con il gol. Nel finale di tempo la squadra di casa recrimina per due situazioni in area trapanese: al 42' una palla ribattuta da un giocatore verdeamaranto trova la deviazione con un braccio di un difensore, poi Correnti va giù in area su un intervento di Morleo; in entrambe le occasioni però l'arbitro fa cenno di continuare e non assegna il calcio di rigore.

SECONDO TEMPO: pronti via e il Trapani passa in vantaggio: Kragl vede in area un corridoio verticale dove serve il neo entrato Mascari, la difesa della Sancataldese chiude in ritardo e l'attaccante si fionda sul pallone, incrociando di destro e trovando la rete dello 0 a 1. La squadra di mister Sclafani subisce il colpo ma prova subito a riportarsi avanti. Al 50' Mazza lavora una palla che serve a Zerbo, che calcia con il mancino da fuori area trovando però Ujkaj ben piazzato. Al 56' Francofonte lancia a sinistra per Siino che sfiora una rete da cineteca: controllo orientato al volo con il tacco e conclusione in sforbiciata di destro che avrebbe decisamente meritato maggior fortuna. All'ora di gioco Zerbo sfiora l'incrocio dei pali con una punizione mancina dai 22 metri, sulla quale il portiere ospite avrebbe potuto fare ben poco. Gli ultimi venti minuti di gioco vedono i padroni di casa sbilanciarsi a caccia del pari, con i granata che trovano ampi spazi per le ripartenze, ed è in questo momento che sale in cattedra il classe 2006 Maravigna: tra l'82' e l'87' Kragl e Mascari si trovano più volte a concludere da posizioni interessanti, ma trovano nel portierino di casa un muro che tiene in piedi i verdeamaranto fino alla fine. L'ultima occasione dell'incontro è sui piedi di Zerbo, che affida al suo sinistro le sorti dell'incontro: il calcio di punizione da quasi 30 metri è calciato in maniera impeccabile, ma la distanza dalla porta permette a Ujkaj di piazzarsi nel modo giusto e bloccare la conclusione a fil di palo.

IL TABELLINO:

SANCATALDESE (3-5-2): Maravigna; Scuderi (65' Schena), Calabrese, Fiumara (90' Ozawje); Siino (61' Galfano), Francofonte (77' Carnicelli), Lo Nigro, Correnti, Parisi; Zerbo, Mazza (90' Azzimati). A disp.: La Cagnina, Mazzamuto, Sclafani, Papotto. All. Sclafani.

TRAPANI (4-2-3-1): Ujkaj; Pino, Cristini, Sabatino, Morleo; Ba (90' Pipitone), Acquadro; Kragl (90' Crimi), Marigosu (70' Sbrissa), Balla (83' Gagliardi); Cocco (46' Mascari). A disp.: Tartaro, Guerriero, Cangemi, Oddo, Sparandeo. All. Torrisi.

ARBITRO: Eremitaggio di Ancona (Fanara-Mocci).

MARCATORI: 48' Mascari

NOTE: ammoniti Ba, Fiumara, Siino, Lo Nigro

Giuseppe Ficarra
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2024 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...