Serie D
Ruggito Acireale: tris al Troina e fiato sul collo della Gelbison-Cronaca e tabellino

Ruggito Acireale: tris al Troina e fiato sul collo della Gelbison-Cronaca e tabellino


Figliomeni sblocca subito, Savanarola raddoppia e Garetto chiude i conti.

Al “Comunale” di Aci Sant’Antonio si sono sfidate Acireale e Troina per la 26^ giornata del campionato di Serie D girone I. I granata si sono imposti per 3-0 mettendo subito il match in discesa grazie alle reti di Figliomeni e Savanarola nei primi 10 minuti. Nella ripresa sarà Garetto ad arrotondare il punteggio, prima un rigore sbagliato da Ricciardo. CLICCA QUI per vedere la classifica. Di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: L’Acireale inizia ad assediare la porta di Faccioli sin dai primissimi istanti di gara e già al 2’ passa: nel proseguimento d’azione di un calcio d’angolo in cui Russo non trova per poco la porta, Savanarola va via sulla destra e mette in mezzo un cross basso sfruttato al meglio da Figliomeni, rimasto in avanti, che di destro mette dentro per il vantaggio dei padroni di casa. Il Troina sembra tramortito e si affida alle sgroppate del suo uomo migliore, Ficarrotta, che scappa in contropiede alla marcatura di Cadili al 5’ e mette in mezzo per l’ex Mustacciolo che da pochi passi non centra la porta. Superata la paura per il possibile pari, l’Acireale ricomincia a macinare gioco e creare occasioni, al 7’ Russo imbecca perfettamente Savanarola in area che prova la battuta forte ma Faccioli è miracoloso a chiudere la porta da pochi passi. Basteranno solo tre giri di lancette al capitano granata per rifarsi e trovare la rete: minuto 10, Lodi scodella un cross perfetto su punizione e Savanarola incoccia di testa all’angolino facendo 2-0. Ancora Acireale al 13’ a provarci con Ricciardo che calcia perfettamente al volo trovando ancora una volta uno straordinario Faccioli che smanaccia sopra la traversa tenendo in gara i suoi. Al 15’ tentativo velleitario del Troina con Lorefice da lontanissimo, la palla si perde flebile a lato di D’Alterio. Cerca con forza il gol Ricciardo che ci riprova al 23’ ma il suo diagonale si perde di poco a lato della porta dell’estremo difensore ospite. L’ultimo squillo di un vivace primo tempo è di Ficarrotta che rientra bene sul suo sinistro e prova il tiro a giro: la mira è sballata e per D’Alterio non ci sono problemi. Al minuto 35 è costretto ad arrendersi Ciccio Lodi che lascia il campo per un guaio muscolare. Al 45’ senza recupero l’arbitro pone fine al primo tempo coi granata avanti di due reti.

SECONDO TEMPO: Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo con l’Acireale in avanti che ci prova al 47’ con Viglianisi di testa ma Faccioli è attento e riesce a parare. Provano a pungere gli ospiti con Maniscalco al 59’ con una bella percussione solitaria ma dopo aver saltato tre uomini calcia a lato. Due minuti più tardi azione personale sulla destra di Tumminelli, il suo cross basso non viene sfruttato da Russo che perde l’attimo e si fa murare la conclusione a botta sicura. Al 60’ indecisione del neo entrato Mollica che per poco non costa cara, Ficarrotta ruba palla ma viene recuperato dalla provvidenziale chiusura di Cadili e non riesce a calciare verso la porta di D’Alterio. Al 63’ bel cross dalla destra di Savanarola con Faccioli che in tuffo anticipa di un soffio l’accorrente Ricciardo, l’estremo difensore ospite è super al 68’ quando riesce addirittura a respingere un penalty proprio a Ricciardo dopo un fallo di Falla su Russo lanciato a rete. Al 71’ ancora Faccioli tiene a galla i suoi sulla conclusione dello scatenato Russo che dal limite trova i guantoni del portiere ospite proteso in tuffo. Al 75’ ci prova nuovamente Lorefice da fuori come nel primo tempo anche in questo caso senza impensierire più di tanto D’Alterio. Al minuto 80 l’Acireale chiude definitivamente la gara con Garetto che gira di testa all’angolino il corner battuto da Savanarola mettendo il proprio sigillo alla gara. Nei 5 di recupero un’occasione per parte, prima gli ospiti con Leotta che trova la parata di D’Alterio in due tempi e poi i padroni di casa con Savanarola in rovesciata con la palla che fa la barba al palo ed esce. Finisce dunque 3-0 la contesa, vittoria netta e mai in discussione per l’Acireale che prosegue l’inseguimento di una Gelbison che sembra non sbagliare un colpo.

IL TABELLINO:

ACIREALE (3-4-1-2): D’Alterio; De Pace (59' Mollica), Figliomeni, Cadili; Tumminelli, Lodi (35' Viglianisi), Garetto (81' Brumat), Cottone (74' Le Mura); Savanarola; Russo (79' Correnti), Ricciardo. A disp.: Ruggiero, Cristiani, Joao Pedro, Tounkara. All. De Sanzo.

TROINA (3-5-2): Faccioli; Falla, Mbaye (80' Toure), Maniscalco; Mustacciolo (68' Boufus), Lorefice, Indelicato, Corcione (74' Denkovoski), Fratantonio (84' Cristaldi); Leone, Ficarrotta (78' Leotta). A disp.: Mennella, Gargiulo, Carcagnolo, Camacho. All. Galfano.

ARBITRO: Bracaccini di Macerata (Barbanera-Vitaggio).

MARCATORI: 2' Figliomeni, 10' Savanarola, 80' Garetto

NOTE: ammoniti Mbaye, De Pace, Leone, Corcione, Mollica, Falla.Al 68' Faccioli para rigore a Ricciardo

Antonio Ricci
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...