Serie C C
 
 
 

Derby show al ‘Massimino’: esulta il Catania, ma Siracusa a testa altissima-Cronaca e tabellino


Di Marotta e Biagianti le reti etnee, Lele Catania per gli azzurri. Sull’1-1 Messina para rigore a Lodi.

Derby show al ‘Massimino’: esulta il Catania, ma Siracusa a testa altissima-Cronaca e tabellino

Il Catania ottiene tre punti pesanti e sofferti nel derby con il Siracusa vincendo 2-1. Rossazzurri apparsi sin da subito sotto tono e sono infatti gli ospiti a tenere le redini del gioco, creando tanto ma non finalizzando. Ad inizio ripresa il gol di Marotta che sblocca, poi però Lele Catania firma il pari e gli azzurri ritornano ad avere in mano il pallino del gioco. Lodi si fa ipnotizzare da Messina ma nel finale serve l’assist decisivo a Biagianti che fa esplodere di gioia i tifosi etnei. Qui di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Subito vibrante l’avvio della gara. Prima al 4’ Curiale serve Scaglia che incorna a lato, poi un minuto dopo la risposta ospite con Vazquez che appoggia a Mustacciolo e botta del centrocampista che finisce sul fondo di un metro. Al 7’ traversa per il Catania: Calapai sfonda a destra e tenta il cross, ne esce un tiro che si stampa sulla traversa. Al quarto d’ora è il Siracusa a sfiorare il vantaggio: sponda di Catania per Del Col che calcia da 25 metri, palla a lato non di molto. Al 23’ il Catania sfiora il gol: schema su punizione, Lodi verticalizza per Aya che si presenta a tu per tu con Messina, è bravo il portiere aretuseo a chiudergli lo specchio, sulla ribattuta si fionda Curiale che però calcia male e l’occasione sfuma. Al 26’ occasionissima per il Siracusa: Palermo intercetta un passaggio sanguinoso di Bucolo, si crea un tre contro Silvestri, palla a Vazquez che calcia dal limite, respinge Pisseri. Al 30’ altra occasione ghiotta per gli etnei: corner di Lodi, spizzata di Marotta e Aya da due passi manda clamorosamente alto, ma c’era fallo su Messina. Al 38’ la risposta importante degli azzurri: Daffara sfonda a destra e crossa sul secondo palo, difesa etnea ferma ed è Del Col a provare la conclusione strozzata da Aya, blocca Pisseri. Un minuto dopo Del Col da sinistra pennella a centro area, Vazquez anticipa Silvestri e incorna di un soffio alto sopra la traversa. Sta giocando benissimo la truppa di Pazienza  e al 41’ sfiora di nuovo il gol: fucilata di Catania dal limite e palla a lato di poco. Al 43’ reagiscono i padroni di casa: corner di Lodi da destra direttamente in porta, Messina alza sopra la traversa. Finisce così la prima frazione con i fischi del Massimino, Catania-Siracusa 0-0.   

SECONDO TEMPO: Dopo neanche un minuto Catania in vantaggio: palla tra le linee a Lodi che con uno scavetto salta la linea difensiva azzurra servendo Marotta, l’ex Siena calcia in perfetto diagonale da destra e gonfia la rete, è 1-0. Al 49’ i rossazzurri sfiorano il bis: Curiale sfonda a destra, entra in area e crossa basso sul secondo palo, Marotta è pronto al tap-in ma è superlativo l’intervento di Daffara in scivolate ad anticiparlo. Il Siracusa prova a fare la partita ma sbatte sul muro eretto dal Catania che si difende bene e prova a ripartire. Al 65’ Lele Catania verticalizza per Vazquez che si allarga e calcia da 30 metri, palla a lato. Al 67’ altra occasione per gli azzurri: Palermo serve Vazquez sul limite dell’area, Vazquez calcia forte ma centrale e Pisseri blocca. Al 71’ il pari del Siracusa: Lele Catania scambia con Vazquez e si presente in area tutto solo, difesa rossazzurra immobile e diagonale vincente del fantasista aretuseo, è 1-1. Al 76’ Catania sciupa un’occasionissima: Scaglia scambia con Marotta e crossa sul secondo palo, Orlando prova a spazzare ma colpisce in pieno petto Calapai ed è rigore. Lodi dal dischetto si fa ipnotizzare da Messina che respinge, Curiale calcia a botta sicura ma ancora il portiere azzurro dice no. Sul ribaltamento di fronte ci prova ancora Vazquez, tiro centrale blocca Pisseri. All’86’ forcing Catania: Lodi appoggia ad Angiulli che calcia di prima, è bravo Messina a smanacciare in corner. Sull’angolo successivo rossazzurri in vantaggio: minuto 87, Lodi batte sul primo palo con tutti i difensori fermi e distratti a centro area, per Biagianti è un gioco da ragazzi battere Messina, è 2-1. Concede sette minuti di recupero il direttore di gara, ma il forcing di Vazquez e compagni non genera nulla di che. Finisce così, Catania-Siracusa 2-1.

IL TABELLINO:

CATANIA (4-3-1-2): Pisseri; Calapai (81' Vassallo), Aya, Silvestri, Ciancio; Bucolo (69' Angiulli), Biagianti, Scaglia (77' Manneh); Lodi; Curiale, Marotta. A disp.: Pulidori, Fabiani, Esposito, Lovric Baraye,, A. Rizzo, G. Rizzo, Brodic, Mujkic. All. Sottil.

SIRACUSA (4-4-1-1): Messina; Daffara (54' Di Sabatino), Turati, Bertolo, Orlando (81' Gia. Fricano); Palermo, Tuninetti, Mustacciolo (69' Diop), Del Col; Catania (81' Gio. Fricano); Vazquez. A disp.: Genovese, Boncaldo, Bruno, Mattei, Da Silva, Ott Vale, Fruci, Rizzo, Celeste. All. Pazienza.

ARBITRO: Meraviglia di Pistoia.

MARCATORI: 46' Marotta, 71' Catania, 87' Biagianti

NOTE: ammoniti Ciancio, Catania.  Al 71' Messina para un rigore a Lodi.

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Dario Li Vigni

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 
GoalSicilia.it © 2018 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
free circle glug palermo free circle glug sicilia sputnix linux palermo hacking palermo informatica palermo associazione linux lug palermo