Euro 2024, la Germania padrona di casa eliminata dalla Spagna

89
Foto Ipa Agency –(ITALPRESS)

STOCCARDA (GERMANIA) (ITALPRESS) – La Spagna è la prima semifinalista di Euro 2024. La “Seleccion” di De La Fuente ha eliminato i padroni di casa della Germania, vincendo all’ultimo respiro dei supplementari. Un finale crudele per i tedeschi, in particolare per Tony Kroos, che conclude la sua brillante carriera con questa sconfitta.

Le furie rosse erano vicine alla qualificazione già nei tempi regolamentari, con l’1-0 di Olmo e il pareggio di Wirtz, ma nel finale i panzer di Nagelsmann sono riusciti a ottenere il pareggio con la forza della disperazione. Poi, quando i supplementari erano quasi finiti, il colpo di testa di Merino ha scatenato la festa spagnola.

La partita è iniziata in modo nervoso, con un arbitraggio disastroso di Taylor, che non ha mantenuto una linea coerente, permettendo i falli e risparmiando i cartellini. Al 4′ Rodri ci prova, ma Neuer para in presa bassa. I ritmi sono altissimi, e al 15′ il giovane Yamal calcia sul fondo una punizione. Al 21′ Kimmich pesca Havertz al centro dell’area, ma il suo colpo di testa è debole. Due minuti dopo, Laporte avanza e tira, ma Neuer blocca. Le due squadre si equivalgono fino al 35′, quando Havertz impegna Unai Simón. Quattro minuti dopo, un’azione di Olmo viene fermata dal portiere tedesco.

Nella ripresa, dopo 2′, Morata si gira bene in area ma alza troppo la mira. La Spagna passa in vantaggio al 7′ quando Yamal scende sulla destra e crossa per Olmo, che segna con un preciso diagonale. La Germania si lancia all’attacco senza remore. Al 25′ Andrich tira di destro, ma Unai Simón respinge. Subito dopo, Carvajal intercetta una conclusione di Havertz, e Füllkrug di testa non ha fortuna. I tedeschi sprecano il pareggio in due occasioni: al 32′, quando Wirtz serve Füllkrug che colpisce il palo, e al 37′, quando Havertz, tutto solo, fallisce un pallonetto dopo un errore del portiere spagnolo. Gli ultimi minuti sono di pura sofferenza per gli spagnoli. La Germania assedia la metà campo avversaria e al 44′ trova il pareggio con una sponda di Kimmich per Wirtz. Nel recupero, Muller spreca l’occasione per il 2-1.

Nel primo tempo supplementare, Oyarzabal tira di sinistro da fuori area, ma la palla esce di poco a lato del palo destro di Neuer. Nel secondo tempo supplementare, un tiro dal limite di Musiala viene respinto con il braccio da Cucurella in piena area di rigore, ma Taylor non fischia e il VAR non interviene, suscitando le proteste dei tedeschi. Dopo un’ulteriore parata di Unai Simón su Füllkrug, allo scadere del recupero, Merino segna di testa, regalando la qualificazione alla Spagna.