Logo Goalsicilia
Paternò
Logo Paternò
Coppa Italia Dilettanti, Paternò sciupa ma sfonda nel finale: 2-0 al Manduria, ottenuto pass per la semifinale-Cronaca e tabellino

Coppa Italia Dilettanti, Paternò sciupa ma sfonda nel finale: 2-0 al Manduria, ottenuto pass per la semifinale-Cronaca e tabellino


Decidono i rigori di Maimone e Giannaula.

Continua la marcia del Paternò che regola anche il Manduria per 2-0 e vola in semifinale di Coppa Italia Dilettanti dove affronterà probabilmente il Città di Teramo. Gara piacevole al “Falcone-Borsellino” con la truppa di Raciti che crea tanto e sbaglia altrettanto ad un quarto d’ora dalla fine quando capitalizza al meglio due rigori abbastanza netti insaccati da Maimone e Giannaula. Di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Tanto agonismo nelle prime battute ma poche emozioni, entrambe le squadre si studiano a lungo con gli animi un po’ accesi tanto che il sig. Artini di Firenze è costretto ad estrarre tre gialli nel primo quarto d’ora. Arriva al 19’ il primo squillo del match ed è di marca ospite ma in realtà un harakiri rossazzurro: la difesa etnea sbaglia in uscita, Quarta recupera, vede Romano leggermente avanzato e prova a sorprenderlo con un pallonetto, è bravissimo l’estremo difensore a recuperare la posizione smanacciando in corner. Cresce la truppa di Raciti e al 28’ si fa vedere avanti: Panarello tenta il golazo con un fendente al volo sul lancio di Maimone palla che sibila a lato del palo non di molto. Al 32’ ancora siciliani: Asero imbuca per Micoli in area piccola, l’attaccante non riesce a piazzare la zampata con decisione. Al 34’ proteste Paternò: il solito Asero alza la testa e imbuca per Belluso che è glaciale e insacca, ma l’assistente del direttore di gara alza la bandierina segnalando una posizione di offside. Prima dell’intervallo Paternò sciupone: una botta di Godino imprecisa, poi Belluso sfrutta un rimpallo e calcia a lato da ottima posizione (ma era stato segnalato fuorigioco), infine Micoli lanciato in area a tu per tu con l’estremo difensore avversario cincischia troppo e si fa rimontare da Rapio che sventa la minaccia. Finisce così la prima frazione, Paternò-Manduria 0-0.

SECONDO TEMPO: Partono meglio i pugliesi nella ripresa e al 50’ non sfruttano un’ottima occasione: Castro s’invola verso la posta bucando la difesa di casa, è bravissimo Romano in uscita a chiudere tutto. Al 52’ come nella prima frazione Quarta prova a sorprendere Romano con un pallonetto, stavolta il portiere non può nulla ma Intzidis sulla linea spazza la minaccia. Arriva al 54’ la pria occasione dei secondi 45 minuti per i rossazzurri: Belluso si libera della marcatura e dal limite dell’area calcia però con scarsa coordinazione e mira dunque imprecisa. È cresciuta la truppa di Raciti e va ancora vicina al vantaggio tra il 60’ ed il 62’: prima un bolide dalla distanza di Micoli che non sorprende Maraglino, poi solita conclusione velenosa di Belluso che termina la sua corsa a fil di palo. Al 78’ rigore per il Paternò: palla dentro al neoentrato Giannaula che viene travolto in uscita dal portiere, per l’arbitro non ci sono dubbi. Dagli 11 metri è pronto Maimone che non sbaglia, è 1-0. Crolla la squadra ospite e all’87’ il Paternò raddoppia: ancora Giannaula protagonista che subisce fallo in area da Rapio (rosso per lui) e si incarica della battuta del secondo rigore di giornata, è preciso l’attaccante nella realizzazione ed è 2-0. Al 94’ prova a dilagare il Paternò: ripartenza veloce, Greco per Micoli che alza la testa e premia l’inserimento di Asero che è tutto solo a porta praticamente sguarnita ma è stanco e sbaglia. Finisce così, Paternò-Manduria 2-0.

Paternò-Manduria (and. 0-0) 2-0: 77' Maimone (rig.), 87' Giannaula (rig.)

IL TABELLINO:

PATERNÒ: Romano; Panarello, Intzidis, Godino (89' Sangaré); Napoli (56' Greco), Viglianisi (56' Messina), Valenca, Maimone, Asero (95' Frantantonio); Belluso (73' Giannaula), Micoli. A disp.: Truppo, Virgillito, Lo Monaco, Grasso. All. Raciti.

MANDURIA: Maraglino; Rapio, D’Aiello, Bocchino (81' Nestola), Dorini, Castro, Marsili, Quarta (72' Ancora), Salatino (58' Lorusso), Maroto (58' Cicerello), Ristovski. A disp.: Coletta, Ungredda, Plecic, Salvemini, Zecca. All. Carrozza.

ARBITRO: Artini di Firenze (Pone-Santoriello)

MARCATORI: 77' Maimone (rig.), 87' Giannaula (rig.)

NOTE: Ammoniti: Salatino, Maimone, Maroto, Valenca, Godino, D'Aiello, Greco. Espulsi: Rapio all'86' per fallo su chiara occasione da gol.

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Può interessarti anche...

GoalSicilia.it © 2024 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...