Licata
Buon Licata inciampa: la capolista Gelbison in rimonta cala il tris-Cronaca e tabellino

Buon Licata inciampa: la capolista Gelbison in rimonta cala il tris-Cronaca e tabellino


Sblocca il solito Samake, poi i campani a segno ortolini, Gonzalez e Gagliardi.

Al “Dino Liotta” di Licata va in scena uno dei match più attesi della 22^ giornata del campionato di Serie D girone I, quello tra Licata e Gelbison. I gialloblù subiscono la prima sconfitta casalinga al cospetto di una Gelbison non bellissima da vedere, ma cinica e compatta. Vantaggio licatese con Samake, ma la risposta dei campani è immediata con Ortolini. Nella ripresa, il Licata continua a fare la partita, mentre la Gelbison aspetta e poi riparte: nel finale prima Gonzalez sugli sviluppi di una punizione e poi Gagliardi in contropiede permettono alla capolista di fare bottino pieno a Licata. CLICCA QUI per vedere la classifica. A seguire cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Pronti-via e il Licata è subito in proiezione offensiva: al 1’ Samake imbuca per Minacori che stoppa e prova a incrociare il destro, ma Marchetti chiude e ribatte in angolo. Al 7' sugli sviluppi di un corner battuto da Candiano, Calaiò riesce a spizzarla verso il secondo palo, ma trova la deviazione di un difensore campano: palla fortuitamente sul palo e poi in corner. È solo il preludio al gol. Al 12' infatti il Licata passa in vantaggio: Giordano mette un gran cross dalla destra e il solito Samake di testa anticipa tutti e insacca alle spalle di  un non perfetto D'Agostino in uscita. Neanche il tempo di festeggiare per i gialloblù, che arriva l’immediato pareggio della Gelbison al minuto 14: schema ben orchestrato sul calcio d'angolo battuto da Uliano e, dopo un batti e ribatti, Ortolini calcia all'incrocio. Botta e risposta in appena due minuti. Da lì succede ben poco nel primo tempo: al 33' timida conclusione dai 30 metri di Orlando, ma la palla è facile preda di D'Agostino. Finisce 1-1 un primo tempo con il Licata che prova a dominare sul piano del gioco, ma la Gelbison riesce a chiudersi bene e prova a ripartire.

SECONDO TEMPO: Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, con i gialloblù padroni del possesso e la Gelbison ad attendere. Al  52' primo squillo del Licata: Cappello verticalizza per Minacori, che è bravo a saltare un avversario e a portarsi il pallone sul piede preferito, ma la conclusione a giro sul secondo palo va alta di poco.  Al minuto 57 è ancora  il Licata a cercare il vantaggio, con Candiano che prova una conclusione da 25 metri, ma calcia alto: nessun pericolo per D'Agostino. Ritmi che nella seconda frazione si abbassano notevolmente, con entrambe le squadre ad attendere un passo falso degli avversari. L’allenatore dei campani Esposito prova a rimescolare le carte e pesca dalla panchina: dentro Faella, Ambro e Gagliardi nel giro di cinque minuti. L’impressione è che la Gelbison con questi cambi voglia vincerla, ma il copione del match rimane lo stesso. Al 75’ cambia anche il Licata: fuori uno stremato Minacori, Cappello e Calaiò e dentro Gueye, al suo esordio con i gialloblù, Mannina e Souare. Tre cambi offensivi per Romano che non intende accontentarsi del pareggio. Al minuto 81 però passa la Gelbison. Dopo un'attenta partita in fase difensiva, la squadra campana segna il gol dell'1-2 sugli sviluppi di una punizione: Gagliardi mette in mezzo, Gonzalez anticipa tutti e riesce a girarla con il sinistro sul primo palo, dove Truppo non arriva. In festa i circa 50 tifosi provenienti dalla Campania. All'84’ prova a reagire il Licata con un cross di Mannina per Samake che la gira di testa, ma lo stacco è impreciso e la palla va alta sulla traversa. Al 92' ultimo disperato tentativo dei gialloblù: ci prova Candiano con una punizione dai 25 metri, ma il tiro è facile preda di D’Agostino che blocca. Al minuto 95 è game, set and match per la Gelbison: con il Licata ormai totalmente riversato in avanti, i rossoblù ripartono in contropiede con Faella che crossa da sinistra per Oggiano, sponda di quest’ultimo per Gagliardi che non deve far altro che spingere in rete. Subito dopo il gol, fischio finale del signor Peletti di Crema: è festa in casa Gelbison.

IL TABELLINO:

LICATA (3-5-2): Truppo; Calaiò (75' Mannina), Orlando, Brunetti; Giordano, Currò, Candiano, Caccetta, Cappello (75' Souarè);  Minacori (75' Gueye), Samake. A disp.: Moschella, Rubino, Lanza, Aprile, Ficarra, Greco. All. Romano.

GELBISON: D’Agostino; Onda, Gonzalez, Uliano (73' Oggiano), Barbetta, Conti, Fornito (65' Ambro), Marchetti (79' La Gamba), Ferrara, Sparacello (62' Faella), Ortolini (59' Gagliardi). A disp.: Petriccione, Pipolo, Chinnici, D’Angelo. All. Esposito.

ARBITRO: Peletti di Crema (Cassano-Morotti).

MARCATORI: 12' Samake, 14' Ortolini, 81' Gonzalez, 95' Gagliardi

NOTE: ammoniti Ferrara, Calaiò, Cappello, Currò, La Gamba. Espulsi: al 78' Petriccione (dalla panchina) per proteste.

Domenico Cannizzaro
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...