Eccellenza B
Eccellenza/B: pokerissimo dell’Enna sull’Acicatena, vola la Jonica. Bene anche il Ragusa-I resoconti

Eccellenza/B: pokerissimo dell’Enna sull’Acicatena, vola la Jonica. Bene anche il Ragusa-I resoconti


Pari tra Palazzolo e Atletico Catania. Turno di riposo per Aci Sant’Antonio, Igea e Virtus Ispica

Si è giocata la 10^ giornata del girone B di Eccellenza. Di seguito il resoconto delle gare disputate:

IL CALENDARIO

LA CLASSIFICA

ENNA-ACICATENA 5-0
Tutto facile per la formazione di Seby Catania che stende con un pokerissimo gli etnei. Gialloverdi avanti al 10’ sugli sviluppi di un calcio di punizione su cui Diop colpisce di testa e mete in rete. Cinque minuti dopo ecco il bis, stavolta con uno schema su punizione è Navarrete a fare centro. La squadra di casa è padrone del campo, Girgenti trova in area Franzino che però non colpisce la sfera. Il tris arriva al 35’: Girgenti lancia Yoboua sull’esterno, palla in mezzo per Cocuzza che in tap-in fa 3-0. Tre minuti dopo ecco il poker: Franzino recupera palla su Intravaia, l’esterno mette in mezzo per Girgenti che così deve solo spingere in rete. Nella ripresa, gli ospiti si fanno vedere con Castelli e Mazzeo, mentre i gialloverdi continuano a spingere con Mannino e Lipari, trovando il tris all’88’ con Parisi, su assist di Franzino.

GIARRE-SIRACUSA 1-1
Succede tutto nel primo tempo nel big match del “Regionale”. All’11’ etnei avanti con il rigore trasformato da Concialdi, al 26’ la risposta azzurra con Abou che pareggia i conti. Per leggere la cronaca dettagliata del match, CLICCA QUI.

JONICA-CARLENTINI 3-1
Pronti via e i padroni di casa si portano avanti dopo appena due minuti: azione manovrata sulla destra, palla per Torres che lascia partire una botta dal limite che si insacca sul palo lontano. I giallorossi continuano a spingere e alla mezz’ora arriva il raddoppio con un tiro da fuori di Ortiz. La squadra di Filoramo controlla agevolmente e reclama anche un calcio di rigore per un presunto tocco si mano su tentativo di Gallardo, gli ospiti invece faticano a creare azioni degne di nota. Nella ripresa, i padroni di casa abbassano un po’ il baricentro e i biancazzurri si fanno vedere con Micieli e Scapellato, ma giallorossi vicini al tris con Lovera su punizione, si salva il portiere ospite. La formazione di Jemma si rende pericolosa con Saccullo che colpisce la traversa, ma al 65’ resta in dieci, espulso Bonaccorsi per fallo da dietro su Gallardo. Al 78’, gli ospiti accorciano con Scapellato che trasforma un rigore concesso per fallo di Lovera su Marziano. Dopodiché, Gallardo e Ortiz cercano di riportare avanti di due, ma la difesa ospite si salva. Il tris arriva all’86’: azione personale di Gallardo che mette in mezzo per Ortiz il quale firma il definitivo 3-1.

PALAZZOLO-ATL. CATANIA 1-1
Termina in parità allo “Scrofani Salustro” una gara in cui sono i gialloverdi ad avere i maggiori rimpianti. Al 10’, Palazzolo subito in vantaggio con Stelli sugli sviluppi di una punizione calciata da Diallo e non trattenuta da Caruso. Il pari etneo però arriva un quarto d’ora dopo: pari in mischia con Llama, anche qui sugli sviluppi di un calcio piazzato. Al 28’, occasionissima Atletico su un’incertezza difensiva dei locali, ci prova Siclari e palla di poco fuori. Nella ripresa, Diallo ci prova dalla distanza, ma Caruso blocca la sfera. Gli ospiti rispondono con una punizione di Zumbo, ma i padroni di casa sfiorano il nuovo vantaggio al 75’: cross dalla destra e Diallo, tutto solo, prova il colpo di tacco, ma il portiere blocca. Nel finale espulso mister Coppa dalla panchina e al 90’ il Palazzolo colpisce il palo in contropiede con Stelli. In pieno recupero gli ospiti restano in dieci per l’espulsione di Aleo, occasione per i padroni di casa ma la punizione dal limite calciata da Coria termina alta.

SAN PIO X-RAGUSA 1-2
Successo esterno per la squadra di Raciti che espugna il “Bonaiuto Somma” e sale a quota 11 punti in classifica. Gli iblei si portano in vantaggio intorno al quarto d’ora con il mancino perfetto del capitano Floro Valenca che mette alle spalle di Romano. Azzurri pericolosi poco prima del riposo con Maiorana, ma la sfera finisce sul palo. Nella ripresa i padroni di casa restano in dieci (rosso diretto per Gruttadauria per un braccio largo su Floridia) ma riescono a trovare il pari con l’ex di turno Furnò che fa 1-1. A togliere le castagne dal fuoco per il Ragusa è però Floridia che al 75’ realizza un calcio di rigore regalando ai suoi tre punti importantissimi.

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Contattaci

per inviarci i tuoi articoli

Inserisci

le nostre news sul tuo sito

Seguici

sulla nostra pagina facebook

Seguici

sulla nostra pagina twitter

Seguici

sul nostro canale telegram
GoalSicilia.it © 2021 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...