Logo Goalsicilia
Acr Messina
Logo Acr Messina
Pari e patta tra Messina e Taranto: 1-1 allo ‘Iacovone’, Lucarelli resta imbattuto-Cronaca e tabellino

Pari e patta tra Messina e Taranto: 1-1 allo ‘Iacovone’, Lucarelli resta imbattuto-Cronaca e tabellino


A firmare la sfida le reti del solito Pozzebon e di Nigro.

Pareggio che muove la classifica per il Messina sul sempre ostico campo del Taranto. Tuttavia, per la truppa di Lucarelli resta un pizzico d’amaro in bocca sia per non avere saputo mantenere il vantaggio firmato Pozzebon, ma soprattutto per la traversa colta da Musacci ad inizio ripresa che probabilmente avrebbe chiuso il match.

PRIMO TEMPO: È del Taranto il primo squillo al 13’: botta di Magnaghi dalla distanza, Berardi blocca sicuro. Al 19’ gol annullato ai giallorossi: corner in area, Rea insacca ma il direttore di gara annulla tutto per un presunto fallo di Pozzebon su Nigro, non protestano i peloritani. Tre minuti più tardi è De Giorgi a provarci dalla distanza, blocca Berardi. Al 32’ Messina in vantaggio: lancio lungo dalla difesa, Pozzebon elude tutta la linea difensiva di casa molto alta e parte in progressione da metà campo, una volta entrato in area tira e batte Maurantonio, è 0-1. Il Taranto reagisce dopo 3 minuti con una botta di Viola, mira imprecisa. Finisce così la prima frazione, Taranto-Messina 0-1.

SECONDO TEMPO: Parte fortissimo il Messina: cross di Milinkovic e tiro a botta sicura di Ferri rimpallato in angolo da Altobello. Sugli sviluppi del corner Musacci spara una fucilata dai 25 metri che si stampa sulla traversa. Al 54’ Bollino pennella per Viola, tiro ribattuto da Grifoni. Al 60’ il pari del Taranto: Bollino punta De Vito, lo salta e crossa sul secondo palo, Nigro tutto solo incorna bene e gonfia la rete, è 1-1. Un minuto più tardi è Lo Sicco, con una fucilata dai 30 metri, che sfiora l’incrocio alla destra di Berardi. Al 67’ De Giorgi sfonda a destra e pesca il neo entrato Paolucci, botta da fuori area che non inquadra lo specchio. All’83’ pugliesi ad un passo dal vantaggio: Garcia vola sull’out mancino e crossa basso, Viola per un soffio non riesce a piazzare il tap-in vincente. Due giri di lancette più tardi il nuovo entrato Madonia tenta la conclusione a giro, vola e smanaccia Maurantonio. Nel finale squadre lunghe, ma i rispettivi attaccanti non riescono ad arrivare alla conclusione in un paio di contropiedi. Finisce così allo “Iacovone”, Taranto-Messina 1-1.  

IL TABELLINO:

TARANTO (3-4-1-2): Maurantonio; Altobello, Nigro, Pambianchi; De Giorgi, Sampietro (59’ Paolucci), Pirrone (54’ Lo Sicco), Garcia; Bollino (74’ Potenza); Viola, Magnaghi. A disp.: Pizzaleo, De Toni, Albanese, Stendardo, Langellotti, Balzano, Cedric, Balistreri. All. Prosperi.

MESSINA (4-3-3): Berardi; Grifone, Rea, Maccarrone, De Vito; Foresta, Musacci, Mancini (76’ Capua); Milinkovic, Pozzebon, Ferri (66’ Madonia). A disp.: Russo, Marseglia, Bruno, Mileto, Saitta, Ricozzi, Rafati, Akrapovic, Gaetano. All. Lucarelli.

ARBITRO: Mantelli di Brescia (Ruggieri-Micaroni).

MARCATORI: 32’ Pozzebon, 60’ Nigro.

NOTE: ammoniti Ferri, Paolucci.

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2023 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...