Serie C C
Bisceglie, Vitale a GS.it: “Emozionante battere il Palermo, me lo aspettavo più forte. Sogno la Serie A”

Bisceglie, Vitale a GS.it: “Emozionante battere il Palermo, me lo aspettavo più forte. Sogno la Serie A”


Le esclusive di Goalsicilia.it-L’attaccante siciliano dei pugliesi.

È stato tra i protagonisti della vittoria del suo Bisceglie contro il Palermo. Ci riferiamo a Vincenzo Vitale, attaccante siciliano ex Leonzio da questa stagione in forza ai pugliesi. Queste le sue parole a Goalsicilia.it.

Partita contro il Palermo che forse è andata anche meglio delle aspettative...

“Ci speravamo e ci credevamo, ma non era facile pensare di poter battere il Palermo. Siamo una squadra  che deve lottare per la salvezza, entriamo sempre in campo pensando fosse una finale. Abbiamo fatto una grande partita meritando i tre punti”.

Tu hai fatto un’ottima partita...

“Beh sì, contro queste squadre blasonate hai tante motivazioni in più. C’è anche da dire che il Palermo è la squadra della mia città, quindi c’è stato pure quel pizzico di pepe in più. È andata molto bene dai”.

Ti aspettavi che i rosanero fossero più forti?

“Onestamente sì, ma non spetta a me giudicare anche perché siamo all’inizio del campionato”.

So che volevi fare una dedica speciale per questa vittoria...

“Purtroppo ho vissuto un fine settimana difficile. È mancato mio zio, al quale era legatissimo, però penso sia sceso in campo con me e mi seguirà sempre da lassù”.

Al Bisceglie ti ha voluto fortemente mister Bucaro con cui avevi lavorato alla Leonzio...

“A livello umano il mister è spettacolare, sono felice perché se mi ha voluto qua è perché crede in me. Professionalmente mi sta insegnando tanto, il modulo che usa è l’ideale per le mie caratteristiche”.

Quanta amarezza ti ha lasciato la fine della Leonzio dopo l’impresa salvezza...

“Purtroppo è andata così. In campo abbiamo dato tutto centrando quasi un miracolo, fa male vedere il fallimento dopo tanti sacrifici”.

Chi è il tuo idolo?

“Sinceramente non guardo molto il calcio, preferisco giocare. Mi piaceva tanto Ronaldinho, ma non intendo paragonarmi a lui. Diciamo che a me piace dribblare come al brasiliano”.

C’è stata la possibilità di restare in Sicilia dopo Lentini trasferendoti al Catania o al Palermo?

“Dei rosanero ho letto qualcosa sui giornali ma non c’è mai stato nulla. Col Catania si era parlato, non lo nego, però non si è concretizzata la situazione”.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?

“Sarò banale, ma ovviamente è giocare in Serie A. Sono ancora giovane e spero di riuscire a coronarlo”.

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Contattaci

per inviarci i tuoi articoli

Inserisci

le nostre news sul tuo sito

Seguici

sulla nostra pagina facebook

Seguici

sulla nostra pagina twitter

Seguici

sul nostro canale telegram
GoalSicilia.it © 2020 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...