Catania
Catania, Curcio ribalta il Picerno e i rossazzurri tornano al successo-Cronaca e tabellino

Catania, Curcio ribalta il Picerno e i rossazzurri tornano al successo-Cronaca e tabellino


Gli etnei battono i lucani in rimonta grazie a una doppietta dell’attaccante.

Nuovo successo esterno per il Catania di mister Lucarelli che dopo i pareggi interni contro Reggina e Ternana espugna in rimonta il campo del Picerno. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

PRIMO TEMPO: Nei minuti iniziali fanno meglio i siciliani, anche se i lucani ci mettono poco a superare la metà campo e a creare i primi pericoli. Al 6’ una punizione di Vrdoljak si infrange sulla barriera, poi Pitarresi conclude e Furlan mette in corner. Tre minuti dopo, Santaniello manca il tap-in da pochi passi su un cross, si salvano i rossazzurri. La formazione di Lucarelli prova a guadagnare metri, ma al 18’ il Picerno si porta in vantaggio: cross dalla sinistra di Squillace e Santaniello di destro sorprende la difesa etnea. Due minuti più tardi, chance per Pitarresi, i lucani continuano a spingere con Vrdoljak e Cecconi, mentre al 32’ Santaniello per poco non trova il raddoppio, ma anche qui si salvano gli etnei. Al 36’, chance clamorosa per i padroni di casa, ma Kosovan da pochi passi sciupa malamente non centrando lo specchio. Un minuto dopo, il Catania trova il pari: sugli sviluppi di un corner, Silvestri serve Curcio che realizza in tap-in. Al 40’, Priola atterra Di Molfetta in area e l’arbitro concede un rigore agli etnei: sul dischetto va Curcio che non sbaglia e porta i siciliani in vantaggio. Il Catania ribalta così i lucani e si va al riposo sull’1-2.

SECONDO TEMPO: In avvio di ripresa, la formazione di Giacomarro prova a buttarsi in avanti, mentre al 51’ Di Molfetta ci prova con un destro a giro mettendo fuori. Un minuto dopo è Curcio che cerca di sorprendere Pane, la conclusione finisce alle stele. Il Picerno prova a scuotersi, Cecconi e Kovosan non trovano lo specchio della porta. Dall’altra parte, Curcio cerca la tripletta ma il suo sinistro termina fuori. Catania ancora pericoloso con Biagianti, il cui destro dal limite termina alto, mentre dall’altra parte la punizione di Nappello finisce sopra la traversa. Il Catania prova a legittimare il vantaggio portandosi avanti con Di Molfetta, il cui tiro è ribattuto dalla difesa rossoblu. Poco dopo, Nappello in scivolata viene chiuso dall’intervento di Furlan che si rifugia in corner. Nell’ultimo quarto d’ora, il Picerno si riversa in avanti: prima Pitarresi spedisce fuori dalla distanza, poi in due occasioni ci prova Nappello, che prima viene chiuso dalla difesa e il cui tiro successivamente viene bloccato da Furlan. Termina così, il Catania si impone in rimonta.

IL TABELLINO:

PICERNO (3-5-2): Pane; Priola, Lorenzini, Ferrani; Melli (52' Vanacore), Pitarresi, Vrdoljak (53' Esposito), Kosovab (87' Donnarumma), Squillace (53' Guerra); Cecconi (65' Nappello), Santaniello. A disp.: Cavagnaro, Fontana, Zaffagnini, Brumat, Romizi, Ruggieri, Ripa. All. Giacomarro.

CATANIA (4-2-3-1): Furlan; Calapai, Mbende, Silvestri, Pinto; Biagianti (74' Salandria), Rizzo; Biondi (60' Esposito), Di Molfetta (84' Mazzarani),  Capanni (60' Welbeck); Curcio (60' Beleck). A disp.: Martinez, Marchese, Di Grazia, Salandria, Vicente, Manneh, Barisic. All. Lucarelli.

ARBITRO: Maranesi di Ciampino (Carrelli-Pompei Poentini).

MARCATORI: 18' Santaniello, 37', 41' rig. Curcio

NOTE: Ammoniti: Calapai (C), Priola (P)

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Può interessarti anche...

GoalSicilia.it © 2020 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...