Eccellenza B
Acicatena, Palma a GS.it: “Pronto e carico per questa nuova avventura, lavoro in libertà e coscienza. Obiettivo...“

Acicatena, Palma a GS.it: “Pronto e carico per questa nuova avventura, lavoro in libertà e coscienza. Obiettivo...“


Le esclusive di Goalsicilia.it-Il nuovo direttore dell'area tecnica dei biancorossi

Dall'inizio dell'anno segue e studia tutti i campionati dalla Promozione alla Serie D per come è abituato a fare. Qualche giorno fa la chiamata alle armi: l'Acicatena punta su Santo Palma come nuovo direttore dell'area tecnica e il dirigente 'stacanovista' ha risposto presente. A Goalsicilia.it le sue prime parole da biancorosso.

Come si è arrivati al tuo approdo all'Acicatena?

"Tutto nasce da un incontro tra me e il presidente, abbiamo parlato il giorno dopo le dimissioni di mister Serafino. Abbiamo riscontrato tanti punti in comune, abbiamo chiuso la mia situazione e poi, tutti d'accordo, abbiamo scelto il nuovo allenatore, Damiano Proto".

Conoscendoti ti immaginiamo carico per questa nuova esperienza?

"Assolutamente sì, mi reputo un trascinatore e come tale, se non sono carico io, non riesco a trasmettere nulla al mio gruppo di lavoro. Un po' per il mio carattere, un po' per il ruolo che svolgo, non mi può mancare questa caratteristica, è chiave per chi fa questo mestiere: sempre pronto, carico, cercando di essere un esempio. Lavoro con intensità e abnegazione da vent'anni e continuerò a fare questo. Siamo pronti al nostro lavoro di staff insieme al ds Nino Marchetti e al dg Enzo Adornetto".

Come nasce la scelta di Proto per la panchina?

"Mi piace lavorare con allenatori giovani, che hanno voglia e vogliono crescere. L'anno scorso ho puntato su Filippo Raciti che non aveva mai allenato eppure abbiamo vinto tutto, ad Acireale ho puntato su Salvo Ricca e abbiamo fatto due stagioni straordinarie, ho vinto un campionato con Richichi...insomma è una scelta in linea col mio pensiero".

Primo obiettivo risollevare il morale della piazza.

"Quando una piazza viene da una promozione straordinaria come quella dell'anno scorso, giustamente vuole continuare a sognare. L'inizio non è stato certo dei migliori, siamo quasi a novembre e ancora non è stata fatta una vittoria sul campo. Di sicuro non ho trovato una squadra mentalmente carica ma i ragazzi sono pronti a reagire. Sappiamo che sarà dura ma ci metteremo dentro tutto quello che abbiamo".

L'inizio non sarà proprio il più agevole: domenica in casa del Paternò...

"Anche oggi andrò a vederlo (recupero con il Real Siracusa, ndr). C'è poco da studiare comunque, loro sono la squadra più attrezzate per vincere questo campionato. Oggi il Ragusa riesce a tenergli testa perché ha un grande allenatore come Alessandro Settineri ma il Paternò rimane la candidata numero uno: è una società che investe da tre anni, ha un grande staff, un ottimo presidente, due direttori competenti e un grande allenatore, ha fatto le cose per bene per vincere, non gli manca nulla. Noi ovviamente non andremo lì a fare la vittima, ce la giocheremo consapevoli che ci sono differenze di budget enormi, quasi una categoria di differenza ma che in campo certi valori, in 90' minuti, non dico che si azzerano, ma possono essere capovolti".

Per chiudere, mi sovviene un pensiero: perché sei rimasto fuori dai nastri di partenza in estate avendo vinto campionato e Coppa lo scorso anno?

"Voglio fare il mio lavoro in totale libertà e coscienza per quelle che sono le mie capacità e conoscenze. Molto spesso nelle società dilettantistiche ciò non è permesso, in estate molto spesso questo ruolo viene ricoperto da gente che non hanno il curriculm per fare il direttore e neanche le caratteristiche. Per un direttore come me, se non in quelle due/tre società che puntano a vincere, è molto difficile trovare sistemazione in estate".

Vittorio Damiani
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...