Eccellenza B
 
 
 

Ragusa, Palma a GS.it: “Raggiunta la promozione con un percorso netto, questa città merita anche più dell'Eccellenza“


Le esclusive di Goalsicilia.it

Ragusa, Palma a GS.it: “Raggiunta la promozione con un percorso netto, questa città merita anche più dell'Eccellenza“

"Voglio ringraziare Ragusa città e tifosi per come hanno accolto la nostra società e per come ci sono stati vicini tutto l'anno". Il Ragusa torna in Eccellenza dopo un'annata trionfale e ai microfoni di Goalsicilia.it ne parla il ds della squadra di mister Raciti, nonché uno degli artefici di questa promozione, Santo Palma

Direttore, la vostra grande stagione è culminata domenica con il meritato ritorno in Eccellenza...

"Intanto specifico che non doveva essere promozione ma purtroppo non siamo stati ripescati. La nostra stagione era stata pensata per vincere appena abbiamo saputo che non saremmo stati ripescati in Eccellenza. Dal primo giorno abbiamo lavorato con quell'obiettivo in testa e devo dire che la squadra ha risposto alla grande, siamo stati primi dalla terza giornata fino all'ultima, è stato un percorso netto".

Per te e per mister Raciti è una rivincita dopo la tribolata retrocessione dello scorso anno dove comunque non avevate colpe particolari...

"Non la considero una rivincita. Per me è rinvincita solo se l'anno prima hai le armi per fare bene e fallisci, noi avevamo una situazione societaria incredibile ed era impossibile fare bene. L'unica rivincita è aver riportato la città almeno nella massima categoria regionale, perché Ragusa merita più dell'Eccellenza".

Direttore, stai già pensando alla programmazione futura?

"No no, siamo dei cannibali, manca un obiettivo importantissimo come la Coppa Italia, vogliamo fare la doppietta perché riteniamo che siamo una squadra in grado di farlo e vorremmo fare una mega festa con ambo le coppe".

Un pensierino però al prossimo anno...

"Ancora non lo faccio perché prima devo incontrarmi con la società e capire se dobbiamo proseguire insieme com'è giusto che sia. Nei dilettanti ci sono contratti annuali e devo giustamente capire se mi verrà rinnovato l'incarico. Ho fatto tanto per questo progetto".

Direttore, ad obiettivo raggiunto, c'è qualche sassolino che vuoi toglierti dalle scarpe?

"Sassolini no, non mi interessa rispondere a nessuno, ho solo delle constatazioni. L'ultima volta che avevo cominciato dall'inizio una stagione era stato nel 2013/2014 con l'Fc Acireale, stavamo per vincere il campionato di Eccellenza, poi fermarono il nostro campionato straordinario per la questione storica dei ricorsi per le firme del presidente sui tesseramenti. Riparto dal primo giorno in un nuovo progetto dopo quattro anni e rivinco il campionato, questo dimostra che quando sposo un progetto dall'inizio, il mio dovere lo faccio e raggiungiamo l'obiettivo. In questi anni ero subentrato e nonostante questo ho raggiunto una finale con l'Acireale, una finale play off sempre con l'Acireale...Non avevo fatto male ma per me è importante partire dall'inizio e fare le scelte insieme allo staff tecnico".

Da esterno, hai notato l'equilibrio di quest'anno del girone B di Eccellenza?

"Diciamo che è livellato ma, come dimostrano i punti fatti dalla prima in classifica, è livellato verso il basso. Nessuna squadra è riuscita a prendere il largo, nessuna squadra era più forte delle altre. E' emerso il Marina di Ragusa e qualora riuscisse a vincere il campionato, per il secondo anno consecutivo, andrebbe in D una neopromossa. Qualcuno magari qualche domanda dovrebbe farsela, chi fa gli squadroni, ogni anno, poi non riesce a vincere. Qualora vincesse il Palazzolo, farà quello per cui era stato costruito, in ogni caso se l'è giocata fino all'ultimo con una neopromossa, non sarà stato un percorso netto".

Marina di Ragusa e Palazzolo appunto domenica si sfidano per la D una di fronte all'altra...

"Andremo ad assistere tutti a questa grande partita di domenica all'Aldo Campo, stadio che è stato crocevia di tutta la stagione: Marina di Ragusa primo e in finale di Coppa, Ragusa primo e in finale di Coppa che tra l'altro giocheremo proprio all'Aldo Campo".

Tifate per i vostri cugini?

"Noi tifiamo per il Ragusa e basta (ride ndr), ci gusteremo una partita da esterni. Ma se proprio devo dirla tutta, devo tifare Palazzolo, perché averlo in Eccellenza vorrebbe dire quasi dover partire per lottare per il secondo posto e io non voglio partire mai per non vincere".

Quindi già ti prepari al derby per l'anno prossimo...

"Ma non è un derby per noi, i derby del Ragusa sono altri come contro il Vittoria e contro squadre molto più blasonate. Ma non è uno sminuire il Marina di Ragusa, con cui abbiamo grandi rapporti e a cui auguriamo la D. Però ripeto, meglio il Palazzolo in D o non si potrebbe lottare per vincere".

Direttore, per due volte hai detto tra le righe che l'anno prossimo vuoi lottare per vincere...

"Io voglio vincere sempre, in qualsiasi situazione, non ho mai cominciato per arrivare secondo".

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Vittorio Damiani

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
vai siciliaL'ultim'ora del calcio sicilianoLe ultime 24 ore del calcio in siciliaLe serie minori del calcio in trinacria