Eccellenza B
Il Belpasso fa festa a Scordia. San Pio X, che rimonta! Milazzo forza quattro, tris Taormina

Il Belpasso fa festa a Scordia. San Pio X, che rimonta! Milazzo forza quattro, tris Taormina


Si sono giocate ieri le gare valevoli per il ritorno dei sedicesimi di finale di Coppa Italia. Il resoconto delle squadre del girone B.

Gare di ritorno dei sedicesimi di finale di Coppa Italia di Eccellenza. Di seguito il resoconto delle squadre che fanno parte del girone B:

GIARRE-ACIREALE 1-3 (and. 0-2) giocata sabato Compito arduo quello dei gialloblu che provano a ribaltare il doppio svantaggio della gara d’andata già dall’inizio e al 2’ passano in vantaggio con Patti sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Napoli. La reazione acese, però è immediata e gli ospiti prima trovano il pari con un rigore concesso per un tocco di mano di Famà che Contino trasforma e al 15’ passano in vantaggio con un colpo di testa di Pettinato su azione di calcio d’angolo. Alla mezz’ora, il Giarre potrebbe pareggiarla, ma Compagno si fa neutralizzare un rigore da Ferla. Nella ripresa succede poco o niente, e al 90’ l’Acireale trova il tris con Biondo che, tutto solo, trafigge Nicotra. Passa l'Acireale.

PALAZZOLO-BIANCAVILLA 3-0 (and. 1-0) giocata sabato Dopo il successo di misura dell’andata, la squadra allenata da Pippo Strano riesce a imporsi con un risultato più netto, conquistando così il passaggio del turno. Primi minuti di studio da parte di entrambe le squadre che sono attente soprattutto a non far giocare l’avversario. Al 32’, però, ecco che la gara viene sbloccata da un potente sinistro di Filicetti che batte Lazzaro dopo essere entrato in area. Gli ospiti vanno vicini al pari poco dopo con un tiro-cross di Scalia, ma al 42’ ecco il raddoppio gialloverde con Messina che mette in rete dopo una bella azione sulla destra di Concialdi. Nella ripresa i ritmi calano nettamente e il Palazzolo sfiora un paio di volte il tris, trovano poi in pieno recupero, su calcio di rigore trasformato dal neo entrato CocimanoPassa il Palazzolo.

CITTA’ DI SCORDIA-BELPASSO 1-1 (and. 0-1) A Scordia a far festa è il Belpasso, che dopo il pari conquista il pass per gli ottavi di finale, anche in virtù del successo dell'andata. Avvio dei padroni di casa sottotono, con gli ospiti che provano a fare la partita. Alla mezz'ora, lo Scordia comincia a farsi vedere dalle parti di Di Benedetto, trovando il gol del vantaggio al 41' con Bellino che mette in rete di testa un cross di Priola. Nella ripresa, pari immediato del Belpasso con un rigore di Copia. Al 48' Porto viene atterrato in area di rigore e i rossazzurri hanno l'occasione per riportarsi avanti, ma Provenzano si fa neutralizzare il tentativo dagli undici metro da Di Benedetto. Passa il Belpasso.

PEDARA SAN PIO X-SPORTING VIAGRANDE 3-0 (and. 0-2) La squadra di Pidatella compie una vera e propria impresa, rimontando le due reti subite all'andata e staccando il pass per il turno successivo. Il match si sblocca già al 20', quando Cortese realizza in maniera fredda e lucida un calcio di rigore. Il Viagrande fatica a trovare le contromisure, ma la San Pio X non riesce ad affondare il colpo fino all'intervallo. Nella ripresa, al 60', ecco il raddoppio dei locali, sempre con Cortese e sempre su calcio di rigore. Gli ospiti provano a scuotersi, ma falliscono due buone occasioni per accorciare le distanze, così ecco che la Pedara San Pio X trova il gol del tris che vuol dire qualificazione: a segnarlo è Carbonaro, con un colpo di testa. I biancazzurri provano ad affacciarsi in avanti senza però riuscire a creare pericoli dalle parti di Romano. Passa la Pedara San Pio X.

REAL AVOLA-CITTA’ DI ROSOLINI 0-0 (and. 2-2) Dopo il pari con gol e spettacolo della gara d'andata, stavolta tra Real Avola e Rosolini finisce a reti inviolate. Un risultato che premia la squadra avolese che così vola agli ottavi di finale. Parte meglio la squadra di casa, pericolosa con Messina, Sirugo e Nitto. Dopo la mezz'ora, i rossoblu chiedono un penalty per un fallo su Carpinteri, ma l'arbitro lascia correre. Nella ripresa la sfida è più equilibrata: un'occasione per parte con Messina e Guarrasi, ma l'azione migliore della partita arriva a pochi minuti dal 90', quando Germano lascia partire un tiro che colpisce il palo sinistro della porta avolese. Passa il Real Avola.

ROCCA DI CAPRILEONE-CITTA’ DI SANT’AGATA 0-1 (and. 1-2) Colpo grosso del Sant'Agata che dopo il 2-1 dell'andata si impone di misura anche sul campo del Rocca di CapriLeone passando così il turno. La prima occasione è per i padroni di casa con Gatto, il cui tiro sfiora il palo. La risposta degli ospiti non si fa attendere e arriva con Franchina, ma Caruso non si fa sorprendere. Prima dell'intervallo, Sant'Agata vicino al vantaggio con Aiello, che approfitta di un'incertezza di Caruso e spedisce sulla traversa. Nella ripresa, padroni di casa più pimpanti e Galati impegna il portiere ospite con un colpo di tacco. Gli ospiti ci provano con il neo entrato Barberi, il Rocca, invece, è pericoloso con Spinella. L'episodio chiave arriva però all'85', quando Cicirello vince il duello in velocità con Galati e da due passi riesce a mettere alle spalle di Caruso. Passa il Città di Sant'Agata.

SPORTING TAORMINA-PISTUNINA 3-0 (and. 1-0) Un Taormina in forma mostra la sua forza e strapazza il Pistunina, imponendosi anche in casa. Sporting in vantaggio già al 5', con Trovato che si fa trovare pronto su un calcio piazzato e insacca di testa. Gli ospiti provano a reagire soprattutto con Lavecchia, ma il primo tempo scivola via così. Nella ripresa, Pistunina pericoloso su calcio da fermo con Ingemi, ma al 55' il Taormina trova il raddoppio con Puglia, ottimamente pescato da Emanuele. Ed è proprio lo stesso Emanuele, al 72', a firmare il gol del tris con un diagonale preciso che non lascia scampo a Fazio. Nel finale, ospiti vicini al gol della bandiera con Mastroieni, ma Gulisano blocca a terra. Passa lo Sporting Taormina.

TORREGROTTA-MILAZZO 1-4 (and. 0-0) Successo netto del Milazzo che si impone in trasferta dopo lo 0-0 dell'andata e passa il turno. Rossoblu in vantaggio già al 13', quando Costa lancia Rasà, il quale incrocia sul secondo palo dove il portiere non può arrivare. Il Torregrotta prova a reagire, ma la squadra di Giunta è padrona del campo e prima dell'intervallo trova addirittura altre due reti, prima ancora con un tiro al volo di Rasà, al 42' e poi con Bertino che nei minuti di recupero scavalca Vinci dopo un lancio dalla difesa. La squadra di casa cerca sin dall'inizio della ripresa di riaprire la partita, ma al 52' ecco il poker milazzese con un colpo di testa di Cucinotta. Torregrotta tramortito a questo punto, ma la squadra di casa riesce a trovare il gol della bandiera all'83' con una splendida rovesciata di Cariolo. Passa il Milazzo.

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2021 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...