Olimpiadi Parigi: presentata l’Italia del canottaggio

70

ROMA (ITALPRESS) –

Una spedizione record pronta a remare al massimo per realizzare i sogni di una vita.

foto spf/Italpress – (ITALPRESS)

Al Salone d’Onore del Coni, a Roma, è stata presentata la squadra olimpica e paralimpica di canottaggio per Parigi 2024.

Per la prima volta nella storia gli azzurri ai Giochi Olimpici saranno 37 (34 più 3 riserve): è la delegazione più folta di sempre. “Siamo particolarmente orgogliosi e felici della spedizione record del canottaggio ai Giochi Olimpici,” ha dichiarato Giovanni Malagò, presidente del Coni. “Fare meglio di Tokyo 2020 (un oro e due bronzi) non sarà facile, ma questo è l’obiettivo. L’otto è un corpo d’orchestra. Nel lessico tecnico del mondo dello sport non è considerato una squadra, ma come numeri e organizzazione è come se lo fosse. E poi sarà l’ultima Olimpiade con il doppio pesi leggeri: conosciamo le aspettative che ci sono per la nostra barca maschile.”

Due le imbarcazioni paralimpiche qualificate. “E’ sempre molto emozionante vedere atleti olimpici e paralimpici insieme: è diventata una bellissima consuetudine che sottolinea come lo sport italiano sia uno e uno solo,” ha affermato Luca Pancalli, presidente del Cip. “Siamo felici che due imbarcazioni si siano qualificate ai Giochi Paralimpici di Parigi. Ragazzi, federazione e club hanno lavorato alla grande. Auspichiamo che si possa ottenere quello per cui hanno lavorato e che tutti portino a casa emozioni contaminanti anche per possibili nuovi canottieri.”

Estremamente orgoglioso anche Giuseppe Abbagnale, presidente della Federazione Italiana Canottaggio: “Siamo nel tempio dello sport, un luogo magico che rappresenta in toto lo sport italiano. È una giornata storica: per la prima volta abbiamo presentato un otto femminile in partenza per un’Olimpiade, un fiore all’occhiello della nostra federazione. E ci sono anche i due equipaggi qualificati ai Giochi Paralimpici. Speriamo di portare a casa qualcosa di importante. Avremo 37 atleti, comprese le 3 riserve ai Giochi Olimpici: è la squadra più numerosa della nostra storia. Mi aspetto che i ragazzi diano il massimo. Diversi equipaggi hanno sicuramente buone possibilità di ben figurare.”