Modica, sfuma il sogno Serie D: il Pompei travolge i siciliani e festeggia la promozione-Cronaca e tabellino

188

Niente da fare per il Modica di mister Alessandro Settineri che, al “Bellucci<

Niente da fare per il Modica di mister Alessandro Settineri che, al “Bellucci” di Pompei (NA), subisce una sonora sconfitta da parte dei padroni di casa del Pompei, guidati da mister Gennaro Scarlato, e vede sfumare il sogno Serie D. A fine partita a fare festa sono i campani, meritatamente promossi nella massima serie dilettantistica. Partenopei che si sono imposti, ai danni dei siciliani, con una vera e propria goleada che porta le firme di Simonetti al 45’+2, di Matute al 60’, di Guarracino al 66’ e di Di Paola al 72’. Di seguito la cronaca e il tabellino del match.

PRIMO TEMPO: La prima occasione del match è per il Modica, all’8’, con una conclusione, dal limite dell’area, di Palermo che termina sul fondo. Al 10’ siciliani nuovamente pericolosi sugli sviluppi di un calcio d’angolo: sponda di testa di Savasta a cercare Strano che, dall’interno dell’area di rigore, calcia di prima intenzione, sfera che termina di poco alta. Al 35’ ospiti ancora all’arrembaggio con Savasta che si invola in area di rigore e prova la conclusione, senza però trovare lo specchio della porta. Al 47’, alla sua prima vera occasione della partita, il Pompei passa in vantaggio con una perfetta punizione, dal limite dell’area, di Simonetti, nulla può Marino. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO: Alla prima occasione della seconda frazione di gioco, al 60’, il Pompei raddoppia: calcio di punizione dalla sinistra di Caso Naturale a cercare Matute che incorna la sfera in rete. Al 66’ campani che calano addirittura il tris con il neoentrato Guarracino che, sugli di un calcio d’angolo, colpisce di testa e batte un incolpevole Marino. Al 72’ arriva anche la quarta rete dei padroni di casa: Di Paola arriva, di testa, sul tiro-cross di Caso Naturale e insacca il pallone in rete. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità e la promozione del Pompei in Serie D.

Pompei-Modica (and. 2-1) 4-0: 45’+2 Simonetti, 60′ Matute, 66′ Guarracino, 72′ Di Paola

IL TABELLINO:

POMPEI (4-3-3): D’Agostino; Riccio, Velotti, Matute, Tomolillo (89′ Arrivoli); Baumwollspinner, Tarascio (64′ Liccardo), Casillo; Caso Naturale (75′ Marzano), Malafronte (70′ Di Paola), Simonetti (54′ Guarracino). A disp.: Mele, Salvati, Di Girolamo, Nuvoli. All. Scarlato.

NODICA (4-3-3): Marino; Ababei (64′ Biondi), Diop (73′ Vindigni), M. Trovato, Parisi; Palermo, Strano (46′ Agodirin), Palmisano; Azzara (56′ Alfieri), Savasta, Cacciola (68′ Incatasciato). A disp.: N. Trovato, Cavallo, Yu Suwa, Manfrè. All. Settineri.

ARBITRO: Ganbirasio di Bergamo (Masciello-Scorteccia).

MARCATORI: 45’+2 Simonetti, 60′ Matute, 66′ Guarracino.

NOTE: Ammoniti Palermo, Tarascio, Strano, Diop, Riccio, Incatasciato, Biondi. Espulsi Palermo al 55′, Nuvoli (dalla panchina) al 79′, Caristia (team manager) al 79′.