Serie D
 
 
 

Sancataldese, Marcenò a GS.it: ‘’Felice di essere rimasto. Prossima stagione sarà dura, vogliamo fare bene’’


Le esclusive di Goalsicilia.it-Il tecnico verdeamaranto.

Sancataldese, Marcenò a GS.it: ‘’Felice di essere rimasto. Prossima stagione sarà dura, vogliamo fare bene’’

Sembrava in procinto di andare via, alla fine ha deciso di continuare a sposare ancora il progetto della Sancataldese dopo la splendida cavalcata salvezza della scorsa stagione. Parliamo di Rosario Marcenò, che secondo addetti ai lavori e non è tra i mister più preparati del panorama siciliano. Con lui abbiamo fatto il punto della situazione, queste le sue parole a Goalsicilia.it.

Mister domanda banale: felice di aver rinnovato a San Cataldo?

“È la squadra della mia città, già questo vale tanto. In più rappresentarla in Serie D è sempre un piacere ed un grande stimolo”.

L’obiettivo sarà la salvezza...

“Assolutamente sì. Speriamo di soffrire meno, cercando di essere un po’ più competitivi”.

Quali possono essere le difficoltà in più rispetto all’anno scorso?

“Per noi era un esordio in D, c’era tanto entusiasmo inizialmente. Pian piano abbiamo cominciato a capire il peso di questa categoria ed è nata qualche difficoltà. Magari ci sarà un po’ d’entusiasmo in meno, ma un pizzico di esperienza in più. Adesso conosciamo meglio sia la categoria che i giocatori che la compongono, quindi sappiamo cosa andiamo ad affrontare”.

Le avversarie allo stesso tempo conoscono meglio voi...

“La nostra forza, e anche un po’ la nostra fortuna, è stata fare un girone d’andata alla grandissima. Molti non ci conoscevano e vuoi o non vuoi ci sottovalutavano. Quest’anno il fattore sorpresa non ci sarà, quindi dobbiamo stare bene sul pezzo e rimboccarci le maniche fin da subito”.

Sarà un campionato a forti tinte siciliane...

“Avere la possibilità di incontrare tante siciliane è un piacere ed uno stimolo. Ci aggiungo anche che questo significa evitare qualche trasferta massacrante come quelle in Campania. Fare meno chilometri limitandoci alla Sicilia, permette di mantenere basso lo stress da viaggio infinito e preparare meglio le partite”.

Come procede la costruzione della rosa?

“Ovviamente sono strafelice della conferma del nostro capitano Totò Di Marco. Ci stiamo cominciando ad attrezzare per muoverci bene anche sul mercato. Dal punto di vista di altre conferme stiamo valutando”.

Punterete tanto sui giovani...

“Esatto. In Serie D gli Under sono una parte fondamentale, devono giocare in quattro e se sono validi fanno la differenza. Ce ne voglio un bel po’ e di valore, in modo tale che anche se qualcuno sta fuori non si perde la competitività della squadra”.

Cosa ti aspetti di trovare dagli stage che avete organizzato?

“Soprattutto ragazzi che hanno fame. Se non c’è questa, è difficile lavorare e raggiungere di conseguenza gli obiettivi. Vorrei giovani che si mangiano il campo, che vogliono spaccare il mondo per mettersi in vetrina in una categoria importante come la D”.

Su che ruoli punterete per gli Under?

“In questa categoria si cercano soprattutto ragazzini che giocano sugli esterni, per avere una spina dorsale d’esperienza”.

Sul portiere?

“Cercheremo di avere un estremo difensore ’98 o ‘99. Purtroppo o per fortuna il 95% delle squadre di D schierano il portiere giovane, anche perché devono giocare in quattro e metterli tutti in campo può essere un rischio. Se trovi il numero 1 Under, e bravo, ti si risolvono già parecchi problemi”.

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Dario Li Vigni

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 
GoalSicilia.it © 2018 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
free circle glug palermo free circle glug sicilia sputnix linux palermo hacking palermo informatica palermo associazione linux lug palermo