Ministro Sport Spadafora: “Ripresa? Il dibattito è troppo aspro. Per ripartire servono maggiori certezze”

Ministro Sport Spadafora: “Ripresa? Il dibattito è troppo aspro. Per ripartire servono maggiori certezze”

Questa mattina in Senato, il ministro per lo Sport e le Politiche Giovanili, Vincenzo Spadafora, dice la sua sui protocolli da seguire per ricominciare gli allenamenti di squadra:

"La linea del Governo è stata sempre una linea di prudenza e di tutela della salute. Abbiamo permesso nuovamente l’attività fisica all’aperto, così come gli allenamenti individuali degli atleti professionisti. In queste settimane abbiamo lavorato senza sosta per dare risposta a tutto il mondo dello sport, anche se l’attenzione si è concentrata negli ultimi giorni sul tema del calcio. Sono consapevole della passione che muove questo settore, che rappresenta anche un’industria fondamentale per il nostro Paese. Ho pero’ trovato eccessivo l’inasprimento del dibattito mediatico: l’altro ieri sono arrivate le valutazioni del CTS sul protocollo proposto dalla FIGC per la ripresa degli allenamenti di squadra. E, onestamente, non riesco a spiegarmi le perplessità che, in molti, la risposta del CTS ha suscitato".

IPOTETICI CONTAGI "Se il campionato riprenderà, sarà per via di un’ordinata successione di lavori e di protocolli, elaborati per garantire la sicurezza di chiunque lavori in questo settore. Che il quadro generale non consentisse fughe in avanti era oggettivo: tutti gli altri paesi si stanno comportando come noi e hanno rinviato questa decisione ad un momento di maggiori certezze, legate chiaramente all’andamento delle curva dei contagi. Perché se una cassiera è positiva non si chiude il negozio mentre se si ammala un calciatore tutto il club va in quarantena? Nel calcio ci si tocca, si suda, si ha contatto fisico: nel supermercato non è invece necessario".

I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Breaking News

12:00 ESCLUSIVA GS.IT-Licata: per il post Campanella spunta anche un ex calciatore del Messina11:31 Marsala: spunta l'interesse di un imprenditore italo-tunisino ma non solo-I dettagli10:59 Miccoli: ”Amauri, Balzaretti e Migliaccio, con quel Palermo potevamo divertirci ancor di più”10:07 Igea 1946, Genovese: “Promozione era categoria troppo stretta per questa squadra. Da barcellonese orgoglioso di...”09:04 Palazzolo, Matarazzo: “Ripartiremo dai giovani, mi sento pronto per questa avventura”08:20 Licata, Massimino a GS.it: “Tutto su addio mister Campanella, affidamento 'Liotta', ripescaggio in C e obiettivi...” (VIDEO)00:00 ESCLUSIVA GS.it-Biancavilla: futuro in Serie C per Max Lucarelli23:45 Ex Catania, Colucci: “In rossazzurro legai tanto con Baldini. Ho sempre dato tutto, in partita e negli allenamenti”23:26 Sant'Agata, Ortoleva: “Abbiamo portato avanti un progetto di crescita, nostro approdo in serie D sarebbe legittimo”23:07 Don Carlo Misilmeri, Picone: “Speriamo che dopo lo stop definitivo arrivino riforme che aiutino e diano certezze”22:48 CoronaVirus: anche l'Inghilterra verso la ripartenza, in Premier League si torna in campo a metà giugno?22:29 Acireale, Pitarresi: “Qualcuno preferisce fare esperienza con la Primavera, io però avevo voglia di calcio vero e qui...”22:10 SONDAGGIO- Catania: meglio nuova proprietà e matricola storica oppure ripartire dalla D senza debiti? Il parere dei lettori di Goalsicilia.it21:51 Giarre, Nirelli: “Siamo in una fase di attesa, l'obiettivo resta quello del salto di categoria”21:40 Lega B, Balata: “Ripartiremo il 20 giugno, lo avevamo già deliberato. Ricominciare è una gran cosa”21:32 Parmonval, Rappa: “Qui si può continuare a puntare sui giovani, il nostro è un ottimo ambiente e mister Calafiore...”
GoalSicilia.it © 2020 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...