Acireale, Ouattara: “Ero arrivato in Italia per studiare. Un mister mi fece esplodere, gli devo tutto...”

Acireale, Ouattara: “Ero arrivato in Italia per studiare. Un mister mi fece esplodere, gli devo tutto...”

Intervistato da "La Sicilia", l'attaccante dell'Acireale, Adamzaki Ouattara, ripercorre il suo arrivo in Italia:

"Ero arrivato in Italia per studiare. Però ho incontrato un allenatore, Gianluca Trombino, di Mineo. Lui guidava una squadra in Seconda Categoria e mi propose di studiare al mattino e allenarmi nel pomeriggio. Feci 45 gol in 25 partite. Quella stagione mi fece esplodere, feci il provino ad Acireale e andai a San Cataldo, dove conclusi con sette reti e quattro assist. Quando ho firmato per l'Acireale, mi dissero che l'obiettivo erano i play off. Io ero convinto che avremmo lottato per vincere il campionato. Dopo la vittoria di Palermo eravamo convinti di poter fare bene, ma quando è arrivata la penalizzazione ci siamo rimasti male. Eravamo giù di morale. Ma mister Pagana ci ha dato la carica per continuare. Non potendo vincere il campionato, vogliamo chiudere terzi".

I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
Archivio News
Ricerca per categoria:
Ricerca per testo:
Ricerca per data:
GoalSicilia.it © 2020 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...