Catania
Catania, noia e sbadigli: con il Taranto è solo uno scialbo 0-0-Cronaca e tabellino

Catania, noia e sbadigli: con il Taranto è solo uno scialbo 0-0-Cronaca e tabellino


Non parte benissimo l’avventura di Petrone sulla panchina etnea.

Partita noiosa, a tratti anche soporifera, quella che si è giocata questo pomeriggio al “Massimino” tra Catania e Taranto. Rossazzurri tornati al 4-2-3-1 visto qualche mese fa che non riescono a partire al meglio con il nuovo mister Petrone. Ritmi lenti, quasi nessuna verticalizzazione e davvero poche poche emozioni. Punto d’oro per i pugliesi che bissano il successo sul Foggia di sette giorni fa. Per il Catania, nel finale con tante punte in campo, solo un paio di occasionissime sciupate dai propri attaccanti, l’ultima delle quali con Pozzebon vistosi strozzare l’urlo del gol in gola da uno spettacolare Maurantonio.

PRIMO TEMPO: Al 7’ primo squillo etneo: Russotto verticalizza per Di Grazia che alza la testa e crossa verso Pozzebon, è bravo Maurantonio in uscita ad anticiparlo. Cinque minuti più tardi corner tagliato di Di Grazia, incornata decisa di Drausio ma palla a lato. Al quarto d’ora ancora siciliani vicini al vantaggio: Biagianti alza la testa e serve Russotto che si invola ma si fa ipnotizzare dal numero 1 avversario in uscita e gli calcia addosso. Al 19’ botta di Drausio dai 25 metri, Maurantonio respinge con i pugni. Al 28’ occasionissima per gli etnei: Maurantonio e De Giorgi stanno per fare la frittata, il portiere rinvia male e si avventa Russotto che prova il tiro a giro, palla fuori di meno di un pelo. Al 36’ si affaccia davanti il Taranto: Lo Sicco calcia forte in area, è bravo Pissero ad anticipare i lunghi avversari smanacciando via la sfera. Finisce così la prima frazione, Catania-Taranto 0-0.

SECONDO TEMPO: Resta lento il ritmo del match anche ad inizio ripresa. Al 62’ Russotto imbecca Pozzebon che tenta la conclusione, ma è debole e blocca il portiere ospite. Due minuti più tardi è Lo Sico a tentare la sortita dal limite, Pisseri fa buona guardia. Brutta davvero brutta la partita del “Massimino” con i circa 8.000 tifosi presenti che mugugnano ad ogni passaggio sbagliato. All’84’ è il Taranto a sfiorare il vantaggio: Magnaghi recupera palla poco oltre il centrocampo e s’invola, saltato un avversario prova la botta dai 28 metri che per poco non sorprende Pisseri, palla fuori di pochissimo. All’85’ occasionissima per gli etnei: cross di Barisic, sponda di Di Grazia per Pozzebon che calcia a botta sicura, è superlativo Maurantonio con un riflesso felino a togliere la palla dallo specchio. Finisce così al “Massimino”, Catania-Taranto 0-0.

IL TABELLINO:

CATANIA (4-2-3-1): Pisseri; Parisi, Drausio, Marchese, Djordjevic; Biagianti, Scoppa (61’ Bucolo); Di Grazia, Mazzarani (61’ Tavares), Russotto (78’ Barisic); Pozzebon. A disp.: Martinez, De Rossi, Longo, Manneh, Mbodj, Fornito, Piermarteri. All. Petrone.

TARANTO (4-3-3): Maurantonio; De Giorgi, Altobello, Stendardo, Pambianchi; Guadalupi (57’ Pirrone), Lo Sicco, Maiorano (51’ Nigro); Potenza (73’ Viola), Magnaghi, Paolucci. A disp.: Pizzaleo, Contini, Magrì, Di Nicola, Benedetti, Russo, Sampietro, Cobelli, Cecconello. All. Ciullo.

ARBITRO: Camplone di Pescara.

MARCATORI: -

NOTE: ammoniti Scoppa, Parisi, Bucolo, Pambianchi.

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2021 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...