Logo Goalsicilia

LIVE!

Logo Portici
PRT
Logo Trapani
TRA
Inizio ore 14:30
Logo Acireale
ACI
Logo Real Casalnuovo
RCA
Inizio ore 15:00
Logo Gioiese
GIO
Logo Sant'Agata
SAG
Inizio ore 15:00
Logo Igea
IGE
Logo Locri
LOC
Inizio ore 15:00
Logo Licata
LIC
Logo Ragusa
RAG
Inizio ore 15:00
Logo Reggio Calabria
REG
Logo Canicattì
CAN
Inizio ore 15:00
Logo Siracusa
SIR
Logo Castrovillari
CAS
Inizio ore 15:00
Logo Us Mazara 46
USM
Logo Aspra
ASP
Inizio ore 15:00
Logo Accademia Trapani
ATP
Logo Sciacca
SCI
Inizio ore 16:00
Logo Don Carlo Misilmeri
MIS
Logo Mazara
MAZ
Inizio ore 16:00
Logo Nissa
NIS
Logo Supergiovane Castelbuono
CAS
Inizio ore 16:00
Logo Pro Favara
FAV
Logo Casteldaccia
CSD
Inizio ore 16:00
Logo Atletico Catania 1994
A94
Logo Jonica
JON
Inizio ore 16:00
Logo Leonfortese
LNF
Logo Milazzo
MIL
Inizio ore 16:00
Logo Mazzarrone
MZR
Logo Paternò
PAT
Inizio ore 16:00
Logo Modica
MOD
Logo Fc Misterbianco
MIS
Inizio ore 16:00
Logo RoccAcquedolcese
RAC
Logo Enna
ENN
Inizio ore 16:00
Catania
Logo Catania
Catania, la Coppa è tua: battuto con un pirotecnico 4-2 il Padova-Cronaca e tabellino

Catania, la Coppa è tua: battuto con un pirotecnico 4-2 il Padova-Cronaca e tabellino


Una rete al fotofinish di Costantino consegna il trofeo agli etnei

Sono serviti ben 120 minuti per decretare la compagine vincitrice della cinquantunesima edizione della Coppa Italia Serie C. Alla fine ad avere meritatamente la meglio è stato il Catania di mister Michele Zeoli che, con un gol al fotofinish di Costantino, ha battuto il Padova di mister Vincenzo Torrente ed ha festeggiato il primo trofeo della sua brevissima storia. Per i rossazzurri sono risultate decisive le reti di Di Carmine al 26’, di Cicerelli al 44’, di Marsura all’89’ e di Costantino al 120’, per i veneti inutili le reti di Bortolussi al 3’ e di Perrotta al 73’. Di seguito la cronaca e il tabellino del match.

PRIMO TEMPO: Alla prima occasione del match, al 3’, il Padova passa in vantaggio con Bortolussi che è il più lesto di tutti ad arrivare su una corta respinta di Albertoni, bravo a respingere una conclusione insidiosa di Valente. Al 26’ il Catania trova il pareggio su calcio di rigore: dagli undici metri si presenta Di Carmine che, con freddezza, realizza il penalty e ristabilisce gli equilibri. Al 36’ gli ospiti troverebbero nuovamente la rete con Liguori, ma l’arbitro, il sig. Nicolini della sezione di Brescia, annulla tutto a causa di un fallo commesso ai danni di Bouah. Al 38’ etnei pericolosi con un colpo di testa di Cicerelli che, però, non inquadra lo specchio della porta.  Al 44’ padroni di casa che ribaltano il risultato: Cicerelli chiude un triangolo con Zammarini e, dall’interno dell’area di rigore, trafigge Zanellati con un potente diagonale. Al 46’ si fanno vedere in avanti anche i veneti con Liguori che ci prova dalla lunga distanza, sfera che però termina alta. Dopo un minuto di recupero l’arbitro fischia la fine della prima frazione.

SECONDO TEMPO: La prima occasione della seconda frazione di gioco è per il Catania, al 54’, con un tiro-cross dalla sinistra di Cicerelli che, però, non crea problemi a Zanellati. Al 57’ risponde il Padova: cross di Valente a cercare Bortolussi che, di testa, non inquadra lo specchio della porta. Al 73’ veneti che ristabiliscono gli equilibri e che si riportano avanti nel doppio confronto: angolo di Radrezza a cercare Perrotta che incorna il pallone in rete. All’89’ però gli etnei si riportano avanti, anche loro su calcio d’angolo: cross di Chiricò a cercare Marsura che, di testa, gonfia la rete e rimette in gioco i siciliani. Al 91’ rossazzurri nuovamente pericolosi con Rapisarda che, dalla distanza, prova la conclusione, sfera che termina a lato. Al 93’ Catania ancora in avanti con Zammarini che, dal limite dell’area, prova ad impensierire Zanellati, l’estremo difensore biancorosso, però, è attento e in tuffo sventa la minaccia. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della seconda frazione di gioco, si va ai supplementari.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE: La prima occasione del primo tempo supplementare è per il Padova, al 95’, con un colpo di testa di Perrotta che, però, non impensierisce Albertoni. Due minuti più tardi risponde il Catania con una conclusione di Celli, da circa 25 metri, che termina alta. Al 101’ etnei nuovamente pericolosi: cross di Marsura a cercare Rapisarda che ci prova con un colpo di testa, palla che però termina alta. Senza concedere minuti di recupero l’arbitro fischia la fine del primo tempo supplementare.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE: La prima occasione del secondo tempo supplementare è per il Catania, al 109’, con un colpo di testa di Costantino che termina larghissimo. Al 120’ gli etnei trovano la rete che decide la finale di Coppa Italia Serie C con Costantino che corregge in rete un colpo di testa di Quaini e fa partire la festa rossazzurra. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità.

Catania-Padova (and. 1-2) 4-2: 26' rig. Di Carmine, 44' Cicerelli, 89' Marsura, 120' Costantino - 3' Bortolussi, 73' Perrotta

IL TABELLINO:

CATANIA (3-5-2): Albertoni; Castellini (108' Chiarella), Monaco (105' Kontek), Celli; Bouah (79' Rapisarda), Peralta (66' Chiricò), Quaini, Zammarini, Cicerelli (82' Marsura); Cianci (79' Costantino), Di Carmine. A disp: Furlan, Donato, Curado, Ndoj, Haveri. All. Zeoli.

PADOVA (4-2-3-1): Zanellati; Belli (65' Faedo), Delli Carri, Perrotta, Villa; Radrezza (80' Fusi), Crisetig; Liguori (80' Crescenzi), Varas, Valente (65' Palombi); Bortolussi (87' Capelli, 110' Zamparo). A disp: Donnarumma, Mangiaracina, Favale, Cretella, Bianchi, Dezi, Tordini. All: Torrente.

ARBITRO: Nicolini di Brescia (Giuggioli-Pedone).

MARCATORI: 3' Bortolussi, 26' rig. Di Carmine, 44' Cicerelli, 73' Perrotta, 89' Marsura, 120' Costantino.

NOTE: Ammoniti Belli, Valente, Castellini, Fusi, Monaco. Espulso Delli Carri al 77'.

Flavio Fiore
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2024 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...