Logo Goalsicilia
Redazionale
Si valuta l’aumento delle tasse sul reddito da tutte le scommesse sportive

Si valuta l’aumento delle tasse sul reddito da tutte le scommesse sportive


Possibbile che venga introdotta una tassa da applicare sul reddito prodotto dalle scommesse sportive.

Da qualche mese (in realtà sono anni) si parla in modo sempre più insistente della possibilità di introdurre una tassa dell’1% da applicare sul reddito prodotto dalle scommesse sportive, che sono in fase di forte crescita dopo un piccolo momento di crisi subito nel 2020.

Da diverso tempo gli operatori italiani sono quindi in allerta, poiché cercano di considerare quali potrebbero essere i costi da affrontare con l’entrata in vigore della tassa che colpirebbe tutte le piattaforme con regolare licenza. A parlare della situazione (ancora in stallo per ora) è la sottosegretaria con delega allo Sport, Valentina Vezzali, insieme ai rappresentanti del Ministero dell'Economia e Finanza.

Parte integrante della discussione resta l’ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) che gestisce il settore dei giochi e considera il rischio di un possibile danno per il settore delle scommesse offline e portagli di betting online.

Qual è la situazione attuale rispetto alla tassazione delle scommesse sportive

Quello che in pochi sanno è che il settore del gioco e in particolare i siti scommesse dall’elenco di AAMShanno dovuto far fronte al pagamento di una tassa dello 0,5% imposta per gli anni 2020 e 2021. Tale tassa rappresentava un sostegno per il mondo dello sport, colpito e danneggiato dalla pandemia da covid-19. Nel complesso lo Stato ha così ottenuto per il 2020 circa 40 milioni di euro, e ben 50 milioni per il 2021.

Oggi torna la “paura”, poiché con la tassa all’1%, gli operatori che riescono a generare incassi per 16 miliardi, dovrebbero versare 160 milioni. Al momento il condizionale è d’obbligo, ma si continua a discutere sul da farsi.

Secondo gli esperti questo tipo di tassazione potrebbe colpire in particolare i siti online di betting con licenza ADM e le agenzie sul territorio. E gli effetti potrebbero essere davvero pericolosi: vediamo perché!

Il rischio per il comparto online delle scommesse

Introdurre una nuova tassa ha un peso specifico da non ignorare. Come accennato gli operatori dovrebbero fare i conti con nuovi costi più alti che sono proprio derivanti dalla tassazione, e quindi i diversi allibratori potrebbero ritoccare le quote in ribasso. E tutto questo cosa causa?

Che saranno ridotti i guadagni dei giocatori che amano scommettere regolarmente. Si tratta quindi di una serie di azioni correlate che potrebbero così modificare la situazione attuale delle piattaforme, spingendo poi su un ulteriore problema. Con grandi probabilità di potrebbe favorire la migrazione dei giocatori verso il gioco illegale. Il motivo? Se i giocatori italiani si trovassero di fronte a quote basse, potrebbero essere tentati a fare nuove esperienze su siti illegali per avere quote maggiori.

Tutto ciò potrebbe mettere a dura prova il lavoro attento di controllo effettuato dall’ADM.

Considerazioni finali: per avere meno gioco illegale servono meno tasse

Purtroppo la verità, in questa fase è solo una: per riuscire a debellare il gioco illegale e continuare così a mostrare ai giocatori quanto sia più vantaggioso e sicuro scegliere portali di scommessa con licenza bisogna fare una cosa sola. Ovvero limitare il numero di spese e tasse introdotte! I giocatori amano sfidarsi e sfidare la fortuna non solo con i pronostici sul calcio, ma anche su tantissime altre discipline che comprendono anche sport meno noti al mondo.

Saranno quindi mesi delicati per il settore del gioco, che si troverà a fare i conti con le nuove normative e il desiderio, da parte del nuovo Governo, di prendere provvedimenti rispetto al gioco d’azzardo. Oltre a occuparsi quindi di bonus e promozioni, di cataloghi di gioco e soluzioni innovative, gli operatori dovranno concentrarsi su molte altre cose che vanno ben oltre alle esperienze di gioco più coinvolgenti per i propri iscritti.

ARTICOLO SPONSORIZZATO

Redazione Goalsicilia
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2023 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...