LIVE!

Logo Acireale
ACI
1
Logo Lamezia Terme
LMZ
2
1° tempo
Logo Licata
LIC
0
Logo Catania
CAT
1
Intervallo
Logo Ragusa
RAG
0
Logo Locri
LOC
1
1° tempo
Logo Sancataldese
SAN
0
Logo Canicattì
CAN
0
Intervallo
Logo Santa Maria
PSM
0
Logo Sant'Agata
SAG
2
Intervallo
Logo Casteldaccia
CAS
1
Logo Akragas
AKR
0
1° tempo
Logo Enna
ENN
2
Logo Cus Palermo
CUS
0
1° tempo
Logo Leonfortese
LEO
0
Logo Mazarese
MZE
0
1° tempo
Logo Mazara
MAZ
0
Logo Pro Favara
FAV
0
1° tempo
Logo Nissa
NIS
2
Logo Parmonval
PRM
0
1° tempo
Logo Resuttana San Lorenzo
RSL
0
Logo Castellammare
CAS
0
1° tempo
Logo Sciacca
SCI
0
Logo Marineo
MRN
0
1° tempo
Logo Don Carlo Misilmeri
MIS
Logo Gela Fc
GEL
Inizio ore 16:00
Logo Comiso
COM
1
Logo Taormina
TAO
1
1° tempo
Logo Jonica
JON
0
Logo Nebros
NEB
0
Inizio ore 15:30
Logo Leonzio
LEO
1
Logo Mazzarrone
MZR
0
1° tempo
Logo Milazzo
MIL
1
Logo Acicatena
ACC
0
1° tempo
Logo Modica
MOD
1
Logo Santa Croce
SCR
0
1° tempo
Logo RoccAcquedolcese
RAC
0
Logo Nuova Igea Virtus
IGV
0
1° tempo
Logo Siracusa
SIR
0
Logo Virtus Ispica
ISP
0
1° tempo
Palermo
Palermo, Corini: “Lavoreremo per regalare soddisfazioni ai tifosi, ci sono reparti da migliorare”-CONFERENZA

Palermo, Corini: “Lavoreremo per regalare soddisfazioni ai tifosi, ci sono reparti da migliorare”-CONFERENZA


Le dichiarazioni del nuovo allenatore del Palermo

Eugenio Corini, nuovo allenatore del Palermo, si è presentato in sala stampa durante la conferenza stampa di presentazione. Queste le sue dichiarazioni.

INTRODUZIONE: “Oggi è un giorno importante perché torno a Palermo in una veste importante e volevo rivolgere un pensiero a Zamparini che anche se abbiamo avuto un rapporto conflittuale avevamo una reciproca stima e grazie a lui sono arrivato qui e ho vissuto stagioni importanti. Un’altra persona importante per la mia venuta a Palermo, al tempo, fu mister Baldini che a gennaio venne esonerato e l’anno scorso, in un momento delicato, ha fatto un lavoro straordinario raggiungendo la promozione in B. Voglio fargli i complimenti a lui e al suo staff. Ringrazio inoltre il City Group che mi ha scelto, sono stati giorni lunghi e mi inorgoglisce il fatto che sia stata una scelta fatta in profondità. Ho allento in Serie A e quando ho allenato in B ho sempre allenato per vincere. Ho accettato questo progetto grazie alla stabilità, condivido il modo di pensare e di lavorare. Ho apprezzato che mister Marwood sia venuto ieri durante il primo giorno, questo è segno di attenzione. Lavoreremo tutti insieme al meglio possibile per regalare soddisfazioni ai nostri tifosi. Al contempo però bisognerà definire gli obiettivi e relazionarci su questo”.

CHIAREZZA: “Penso che l’importante è essere onesti e leali. In campo cercheremo di avere l’atteggiamento giusto per vincerle tutte ma siamo consapevoli di non poterlo fare. Dopo anni di D e C si è ricreato un clima bellissimo, un’unione che ha spinto i ragazzi a tornare in B, che rispecchia il valore della piazza con l’ambizione di salire. Su questo ci confronteremo, dobbiamo migliorare la rosa per stabilizzare la rosa però bisogna essere chiari con i tifosi”.

PRIMA ESPERIENZA A PALERMO: “La prima volta che sono arrivato a Palermo come allenatore avevo anche esperienze in A. Mi avevano chiesto di salvare la squadra ma dopo due mesi ho capito che non era possibile e allora ho dato le mie dimissioni. Sentivo che non era il momento giusto di giocarmi la carta Palermo, secondo me il momento giusto è oggi”.

RESPONSABILITÀ: “Se un allenatore pensa a tutte le responsabilità non può più fare questo ruolo. Faccio da anni questo e ho vissuto sia momenti belli che brutti, nel calcio può succedere di tutto”.

CITY GROUP: “Oggi sono in contatto con Rinaudo e Zavagno mentre prima del mio arrivo a Palermo mi sono sentito con Gigliani. Ieri ho conosciuto Marwood e abbiamo parlato su come vogliamo migliorare la squadra”.

ROSA E MODULO: “Non ho sentito Baldini in questi giorni, l’ultima volta gli ho mandato un messaggio per complimentarmi della promozione in B. La squadra è stata costruita sulle idee del vecchio allenatore e per un sistema di gioco diverso, a me piace giocare con gli esterni e quindi potremmo utilizzare un 4-3-3. Cercheremo di capire le caratteristiche della rosa. Il calcio mi ha insegnato che bisogna essere capaci e reattivi e bisogna avere un grosso senso di adattabilità. La base di partenza sarà il lavoro svolto fino a ora, bisognerà indirizzare i ragazzi e, in più, abbiamo la fortuna che il mercato è ancora aperto. Con il mio staff voglio far migliorare tutti i giocatori. La rosa deve capire che il calcio è cambiato, con cinque cambi viene cambiato il 50% della squadra. Mi aspetto delle risposte da parte loro”.

MERCATO: “Ho già parlato con la società e ci sono reparti che vanno migliorati. C’è la volontà di fare certi acquisti che conoscono il campionato e che possono alzare il livello della rosa soprattutto per adattarlo alla categoria. Per mettere in campo la squadra come piace a me devo riempire il centrocampo”.

SOGNI E OBIETTIVI: “Sono venuto con tanti sogni e obiettivi. Il mio sogno adesso è vedere lo stadio pieno e battere il Perugia. Dobbiamo cercare in ogni partita di dare il meglio e magari ci prenderemo gli applausi anche dopo una sconfitta subita facendo una buona prestazione”.

DISCORSO ALLA SQUADRA: “Ieri ai ragazzi ho fatto i complimenti perché mi hanno fatto rivivere le emozioni che avevo vissuto in campo. Gli ho dato lo stimolo di allenarsi sempre bene e alzare l’asticella per mantenere la categoria. Penso che i ‘vecchi’ sappiano cosa significa indossare questa maglia. Non regaleremo niente a nessuno, sarà il campo a parlare”.

STAFF: “Ho presentato una lista di quattro persone ed è stata accettata, nessun muro da parte della società. Lo staff verrà presentato nei prossimi giorni”.

PROSSIMO AVVERSARIO: “Il Perugia è forte, lo era l’anno scorso e lo è anche quest’anno. Sono più avanti di noi su tutto ma dobbiamo comunque essere capaci e reattivi per capire chi fare scendere in campo e lo dovremo essere anche nei prossimi giorni nella costruzione della squadra”.

RINAUDO: “Sono contento per lui e per il ruolo che ricopre. C’ho parlato e ho capito che c’è condivisione sul modo di vedere il calcio”.

SANTANA: “L’ho visto ed è ancora in forma, magari qualche volta lo farò giocare”.

SILIPO: “Ha sicuramente talento e lo ha fatto percepire”.

LUPERINI: “Contro il Perugia non ci sarà per il reitero della mononucleosi, per me è molto importante”.

DE ROSE: “Se è richiesto è una cosa buona per lui, vuol dire che è bravo. Oggi è un giocatore del Palermo ed è importantissimo. So di poter contare su di lui anche contro il Perugia”.

TIFOSI: “Ai tifosi dico che insieme possiamo raggiungere l’obiettivo. La prima cosa che gli ho detto è che ci li aspetto allo stadio, hanno dato grandi risposte durante i play-off e con la campagna abbonamenti. Il loro aiuto è importantissimo, li esorto a riempire lo stadio perché così ci daranno una grande mano”.

Flavio Fiore
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...