Palermo
Palermo, in casa è sempre uno show: poker anche al Picerno-Cronaca e tabellino

Palermo, in casa è sempre uno show: poker anche al Picerno-Cronaca e tabellino


Doppio Brunori, Floriano e Soleri decidono la sfida.

Ennesima gara casalinga vinta in scioltezza dal Palermo che cala un poker anche al Picerno. Partita sbloccata alla mezz’ora manco a dirlo dal solito Brunori e lo stesso centravanti trova il raddoppio in avvio di ripresa con un gran gol che lo porta a quota 23 in campionato. Ci sarà gloria anche per Floriano e Soleri, altro eurogol il suo con un cucchiaio quasi da metà campo, che arrotondano il punteggio. CLICCA QUI per vedere la classifica. Di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Primo squillo del match al 5’ di marca Palermo: De Rose salta un avversario sul limite dell’area e calcia forte ma altissimo. All’11’ Floriano appoggia a Brunori che dal limite calcia basso sul primo palo, Albertazzi si distende e blocca. Al 13’ primo squillo per il Picerno: Setola crossa da sinistra a centro area, Esposito salta più in alto di Marconi ma incorna alto. Al 14’ rosanero vicinissimo al vantaggio: sugli sviluppi di un corner Brunori si coordina e calcia di prima, Albertazzi con un riflesso smanaccia. Al 23’ ancora siciliani vicinissimi al vantaggio: pennellata di Valente per la testa di Luperini, Albertazzi è ancora una volta impeccabile. Al 36’ Palermo in vantaggio: Giron sfonda a sinistra e crossa basso sul primo palo, è bravo Brunori ad anticipare tutti insaccando il proprio 22esimo gol stagionale, è 1-0. Al 41’ provano a reagire gli ospiti: Setola appoggia a Pitarresi che calcia velenosamente dai 25 metri, Pelagotti respinge con i pugni. Un minuto dopo Picerno ad un passo dal pari: imbuca per Gerardi che calcia in diagonale appena entrato dentro l’area, palla di pochi centimetri a lato. Finisce così la prima frazione, Palermo-Picerno 1-0.

SECONDO TEMPO: Pronti-via e Palermo trova il raddoppio: minuto 47, prima corner di Floriano che pesca Brunori a centro area, tiro al volo di un soffio a lato. Il Picerno riparte dal basso ma perde palla, Luperini appoggia ancora a Brunori che dal vertice destro dell’area lascia partire un bolide ad incrociare sotto l’incrocio, è 2-0. La truppa di Baldini-Nardini è in totale controllo e al 64’ trova anche il tris: Brunori crossa sul secondo palo per Floriano, il fantasista stoppa col destro e calcia di mezzo collo col mancino ad incrociare, è 3-0. Continuano ad attaccare i siciliani che ci provano ancora con Floriano dal limite col mancino, rasoiata a lato di mezzo metro. All’81’ il Palermo trova anche il poker con un gol pazzesco di Soleri: palla persa nella propria trequarti dal Picerno, Soleri da oltre 40 metri vede Albertazzi avanzato e fa partire un pallonetto che morbido s’insacca sotto la traversa, è 4-0. I lucani cercano il gol della bandiera con Terrani sugli sviluppi di un corner, Pelagotti è attento. La gara scorre via senza particolari sussulti. Finisce così, Palermo-Picerno 4-0.

Palermo-Picerno 4-0: 36', 47' Brunori, 64' Floriano, 81' Soleri

IL TABELLINO:

PALERMO (4-2-3-1): Pelagotti; Accardi, Lancini, Marconi, Giron; De Rose (89' Odjer), Damiani; Valente (89' Felici), Luperini (85' Fella), Floriano (85' Silipo); Brunori (77' Soleri). A disp.: Massolo, Perrotta, Doda, Buttaro, Somma, Crivello. All. Nardini (Baldini assente per Covid).

PICERNO (4-4-2): Albertazzi; Alcides (68' Allegretto), Ferrani, De Franco, Setola; De Cristofaro, Pitarresi, Viviani (53' De Ciancio), Di Dio (46' Senesi); Esposito (68' Reginaldo), Gerardi. A disp.: Viscovo, Summa, Garcia Rodriguez, Carrà, Parigi. All. Colucci.

ARBITRO: Di Cairano di Ariano Irpino (Toce-Zanellati).

MARCATORI: 36', 47' Brunori, 64' Floriano, 81' Soleri

NOTE: ammoniti Gerardi, De Rose, Viviani, Terrani

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...