Catania
Catania solido e cinico: Avellino battuto di misura a domicilio-Cronaca e tabellino

Catania solido e cinico: Avellino battuto di misura a domicilio-Cronaca e tabellino


Per gli etnei decisiva la marcatura di Sipos

Importantissima vittoria del Catania di mister Baldini che con decisione espugna il campo dell’Avellino riscattando la pesante sconfitta di Foggia. Per gli etnei decisiva la rete al 63’ di Sipos. Di seguito la cronaca e il tabellino del match.

PRIMO TEMPO: La prima occasione del match è all’11’ per l’Avellino con Kragl che, di testa, raccoglie un cross di Carriero e prova la girata verso la porta difesa da Stancampiano, palla che finisce fuori. Al 23’ ci provano ancora i padroni di casa con Aloi che, dal limite dell’area, prova il tiro, palla che finisce alta. Al 38’ Avellino ancora pericoloso con un calcio di punizione di Murano, è attento Stancampiano che manda il pallone in corner. Pochi secondi dopo padroni di casa vicinissimi al vantaggio con Dossena che raccoglie una respinta imperfetta di Stancampiano e di testa, a porta vuota, manda la palla alta. Al 46’ si fa vedere in avanti anche il Catania con un tiro, dal limite dell’area, di Cataldi che termina fuori. Dopo un minuto di recupero l’arbitro fischia la fine del primo tempo.

SECONDO TEMPO: La prima occasione del secondo tempo è al 55’ per l’Avellino con un calcio di punizione di Kragl che termina alto. Al 59’ padroni di casa ancora pericolosi con un tiro di Rizzo che viene mandato in corner dall’estremo difensore etneo. Al 63’ il Catania passa: passaggio filtrante di Cataldi a cercare Sipos che si incunea in area e manda la palla in rete. Al 67’ padroni di casa che cercano subito il pareggio con una punizione di Kragl diretta all’incrocio, serve un super Stancampiano per negare la gioia del gol al numero 69 locale. Al 70’ è il neoentrato Pino che rischia di regalare il pareggio all’Avellino con un pallone svirgolato a centro area che si stampa sul palo. Al 75’ Catania pericoloso con Biondi che, da circa 40 metri, prova il tiro, palla che finisce fuori non di molto. All’88’ occasionissima per l’Avellino con Plescia che, da buona posizione, prova il tiro, è bravo l’estremo difensore etneo a respingere la minaccia e mandare il pallone in angolo. Dopo sei minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità.

IL TABELLINO:

AVELLINO (3-5-2): Forte; Ciancio (72' Mastalli), Dossena, Silvestri; Rizzo (90' Mocanu), Carriero (72' Micovschi), Aloi, Kragl, Tito (82' Plescia); Kanoute, Murano. A disp.: Pane, Pezzella, Stanzione, De Francesco, Tarcinale. All. Gautieri.

CATANIA (4-3-3): Stancampiano; Albertini, Monteagudo, Lorenzini, Zanchi (72' Pinto); Rosaia (85' Izco), Cataldi, Provenzano (46' Biondi); Simonetti (85' Ropolo), Sipos, Russini (68' Pino). A disp.: Sala, Coriolano, Ercolani, Claiton, Bianco, Russo, Piccolo. All. Baldini.

ARBITRO: Bordin di Bassano del Grappa (Marchetti-Galimberti).

MARCATORI: 63' Sipos.

NOTE: Ammoniti Ciancio, Rosaia, Baldini, Aloi, Simonetti, Cataldi, Murano, Pinto. Espulsi al 42' Claiton per proteste, al 65' Lorenzini.

Flavio Fiore
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...