Palermo
Il Palermo sciupa troppo e riprende la Fidelis Andria solo nel finale: 1-1 al 'Barbera'-Cronaca e tabellino

Il Palermo sciupa troppo e riprende la Fidelis Andria solo nel finale: 1-1 al 'Barbera'-Cronaca e tabellino


Ospiti avanti in avvio. Nella ripresa Floriano fallisce un penalty e a pochi minuti dalla fine il gol di Luperini regala il pari ai rosanero.

Il Palermo non va oltre il pareggio al “Barbera” contro la Fidelis Andria. I rosa agguantano il pari soltanto nel finale e sciupano una buona occasione per continuare a risalire la classifica. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

PRIMO TEMPO: Parte subito forte il Palermo, Valente ci prova dalla distanza ma il pallone finisce alto. Al 6’, chance per Damiani, la cui conclusione col mancino finisce di un soffio a lato. Ritmi intensi per i rosanero che rischiano poco dopo, cross dalla sinistra di Carullo per Gaeta che ci prova ma spara alto. Al 12’, grandissima chance per il Palermo: contropiede orchestrato da Floriano che si avvia tutto solo verso l’area di rigore pugliese, scarico per Luperini a tu per tu con Saracco ma un difensore intercetta il pallone e allontana. Al 17’, però, la Fidelis Andria si porta in vantaggio: discesa di Gaeta sulla destra, palla in mezzo per Bubas che cicca la sfera e Messina anticipa il diretto avversario e insacca. Al 21’ ancora Messina riceve il pallone in area, si aggiusta la sfera e ci prova, alto. Dall’altro parte il Palermo prova a reagire, Brunori serve Valente il cui tiro è deviato in corner da Nunzella. Al 25’, Somma lancia Brunori che si aggiusta il pallone col petto, Riggio lo sbilancia e i rosa protestano, ma l’arbitro lascia correre. Poco dopo la mezz’ora, Floriano serve Dall’Oglio che ci prova da fuori, la difesa pugliese mura il tiro. Al 33’, buona occasione per il Palermo, Valene lancia Luperini che si gira in area e prova la conclusione, Alcibiade in scivolata respinge poi l’arbitro interrompe l’azione perché un calciatore ospite era rimasto a terra tra le proteste dei rosanero. Si gioca poco negli ultimi minuti del primo tempo, la gara si incattivisce e così dopo 2’ di recupero si va al riposo sullo 0-1.

SECONDO TEMPO: Nessun cambio in avvio di ripresa da entrambe le parti e Palermo subito propositivo. Al 51’ imbucata di Floriano per Brunori che mette in mezzo, la palla è deviata col braccio da Riggio e l’arbitro concede il penalty. Sul dischetto va Floriano che però si fa ipnotizzare da Saracco, il quale respinge il suo tentativo di trasformazione. Mister Baldini a questo punto manda dentro Soleri e Felici per Floriano e Valente. Andria che adesso fa fatica a uscire dalla propria metà campo fino al 60’, quando Massolo esce con i pugni su un corner per anticipare un avversario, poi Bonavolontà resta a terra dopo un contrasto con Crivello, ma l’arbitro non ravvisa nulla di irregolare. Al 65’, Soleri si aggiusta il pallone di petto e ci prova al volo dal limite, la sfera termina alta sopra la traversa. La porta dei biancazzurri sembra stregata per i rosanero, Soleri ci prova di testa sugli sviluppi di un corner ma non riesce a dare forza al pallone. Poco dopo ci prova anche Brunori che guadagna l’ennesimo corner, ma il Palermo sciupa. Al 78’, ospiti in dieci per il doppio giallo a Nunzella. Poco dopo, Soleri prova l’acrobazia sugli sviluppi di una punizione, palla alta. All’81’ Brunori si mette in proprio e prova la conclusione dal limite, destro potente ma di poco a lato. Forcing del Palermo che viene premiato all’85’, quando sugli sviluppi di un corner Luperini di testainsacca e pareggia. I rosanero restano in proiezione offensiva, lo stesso Luperini su un altro angolo sfiora il raddoppio ma Saracco è decisivo. Come lo è nuovamente all’89’ quando Giron crossa dalla sinistra, Soleri devia verso la porta e il portiere salva ancora i pugliesi. L’arbitro concede cinque minuti di recupero, ci provano ancora Felici e Soleri ma al 95’ ecco il triplice fischio.

IL TABELLINO

PALERMO (4-2-3-1): Massolo; Accardi, Somma, Perrotta, Crivello (63' Giron); Dall’Oglio (73' Fella), Damiani (63' Odjer); Valente (57' Felici), Luperini, Floriano (57' Soleri); Brunori. A disp.: Pelagotti, Lancini, Buttaro, Marconi, Doda, Silipo. All. Baldini.

FIDELIS ANDRIA (4-3-2-1): Saracco; Monterisi, Riggio, Alcibiade, Nunzella; Urso (73' Ortisi), Carullo, Risolo; Gaeta (79' Legittimo), Bubas (40' Bonavolontà); Messina. A disp.: Paparesta, Vandelli, De Marino, Legittimo, Graziano, Bolognese, Calamita, Sorrentino. All. Di Bari.

ARBITRO: Monaldi di Macerata (Montagnani-Festa).

MARCATORI: 17' Messina, 85' Luperini

NOTE: Espulsi: al 78' Nunzella (F) per doppia ammonizione. Ammoniti: Riggio, Urso, Nunzella, Monterisi, Saracco (F), Dall'Oglio, Brunori (P). Al 52' Saracco (F) respinge un calcio di rigore a Floriano (P)

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...