Paternò
Due volti Paternò: il corsaro Rende espugna il “Falcone-Borsellino”-Cronaca e tabellino

Due volti Paternò: il corsaro Rende espugna il “Falcone-Borsellino”-Cronaca e tabellino


Vantaggio etneo con Rizzo, poi rimonta calabrese firmata da Riconosciuto e doppio Furina.

Al “Falcone-Borsellino” va in scena il match tra Paternò e Rende, gara valevole per la 21^ giornata del campionato di Serie D girone I. Un match dominato dai padroni di casa che sciupano troppo, specie nella prima frazione, e che nel secondo tempo calano alla distanza permettendo alla squadra ospite di fare bottino pieno. CLICCA QUI per vedere la classifica. A seguire cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Pronti-via e la prima occasione è per i padroni di casa. Rizzo entra in area da sinistra e tira forte in diagonale, il portiere calabrese si distende e respinge corto permettendo alla sua difesa di liberare in angolo.  Le due squadre si concedono una prima fase di studio, interrotta improvvisamente dal Paternò quando, al 13’, approfitta di un appoggio corto del Rende all’altezza del cerchio di centrocampo, Foderaro si avventa per primo sul pallone e parte palla al piede, attende il puntuale inserimento sulla sinistra dell’accorrente Rizzo il quale fa partire un mancino da posizione impossibile e la mette sotto la traversa, realizzando un gol superbo. Il Paternò si scioglie e comincia a collezionare occasioni da gol. Al 19’ è Basualdo a provarci con un destro dal limite, ma la palla termina alta. Tre minuti dopo tocca al capitano etneo Bontempo sfiorare di testa sugli sviluppi di un corner. Al 28’ è ancora il metronomo argentino a provarci con un sinistro da posizione pericolosa, troppo debole per impensierire Mittica. Paternò in forte pressing alla ricerca del raddoppio, ma troppo sprecone. Per ben due volte è Rizzo a poter raddoppiare: al 37’ dalla stessa mattonella dalla quale aveva fatto centro, parte un sinistro sul quale il portiere del Rende si fa trovare pronto respingendo ed al 38’, dopo una bellissima azione corale, entra in area, fa sedere il difensore ma ritarda troppo il tiro che parte debole e viene respinto. Al 39’ un colpo di testa di Foderaro da centro area viene bloccato facilmente da Mittica. Passano quattro minuti ed i rossazzurri, al 43’, orchestrano una fantastica azione: Foderaro apre a metà campo di prima sull’esterno Puglisi, questo viene avanti, attende l’inserimento di Basualdo e lo serve sulla corsa, controllo, destro potentissimo e pallone che si stampa sulla traversa. Poi, come un fulmine a ciel sereno, arriva il pari del Rende. Cross dalla sinistra, Mangiameli respinge di testa ma la sfera termina sui piedi di Riconosciuto che prende la mira e pareggia i conti al 44’. Prima di andare al riposo, al 45’+2, il Paternò potrebbe riportarsi avanti quando, dopo una discesa sulla destra di Dama, Puglisi fa partire un rasoterra che si spegne sul fondo di pochissimo alla destra del portiere calabrese.

SECONDO TEMPO: Nella ripresa il Paternò prova subito a riportare il muso avanti ma, al 50’, il sinistro di Castagna si spegne alto sopra la traversa. Ma il Paternò è un po’ più molle ed il Rende al 59’ sfiora il vantaggio con un tiro di Palma che si spegne di poco a lato. Passa un solo minuto e Latella è super sul destro al volo di Riconosciuto. Etnei che provano a reagire al 68’ quando, dopo un bel cross di Bisconti, Foderaro anticipa tutti staccando sul primo palo mettendo sull’esterno della rete. Gol sbagliato e gol subito: al 69’ contropiede dei calabresi, cross in mezzo per il colpo di testa ravvicinato di Furina che sigla l’1-2. Il Paternò è sotto shock e non riesce ad organizzare una vera reazione, nonostante i quattro cambi in contemporanea di mister Torrisi. Etnei che al minuto 82, restano in dieci uomini a causa del doppio giallo per proteste rimediato da Dama. A questo punto il Rende è padrone del campo ed all’86’, ancora con Furina da due passi, trova la terza marcatura che chiude l’incontro. Partita che si conclude con un Paternò che incappa nella seconda sconfitta consecutiva e chiamato già da domenica ad una pronta reazione.

IL TABELLINO:

PATERNÒ (4-3-3): Latella; Dama, Bontempo, Scoppetta, Mangiameli (65' Guarnera); Cangemi (65' Fichera), Basualdo, Rizzo (72' Camara); Castagna (65' Sidibe), Foderaro, Puglisi (65' Bisconti). A disp.: Lofaro, Di Bella, Zappalà, Mascari. All. Torrisi.

RENDE: Mittica, Mazzotta (80' Chiodo),Consiglio (50' Palma), Nardini (68' Urruty), Piscopo, Mirabelli, De Miranda, Riconosciuto, Novello, Furina (94' Gullo), Mosciaro (91' Sidoti). A disp.: De Luca, Corbo, Trovato, Chieffa, Della Rocca. All. Cavaliere.

ARBITRO: Bouabid di Prato (Di Meo-Caldarola).

MARCATORI: 13' Rizzo 43' Riconosciuto 69' 86' Furina

NOTE: Ammoniti Puglisi, Furina, Nardini, Bontempo, De Miranda, Dama, Mazzotta, Mittica Espuslo 82' Dama per doppia ammonizione 

Luigi Sambataro
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...