Serie D
Acireale e Paternò non si fanno male: 1-1 nel derby con un po' d'amaro in bocca per entrambe-Cronaca e tabellino

Acireale e Paternò non si fanno male: 1-1 nel derby con un po' d'amaro in bocca per entrambe-Cronaca e tabellino


Sbloccano i rossazzurri con Cangemi, pari granata firmato Piccioni.

Al “Comunale” di Aci Sant’Antonio si affrontano Acireale e Paternò per un sentitissimo derby di alta classifica. L’undici di De Sanzo viene dalle pesantissime vittorie esterne ottenute contro Gelbison e Lamezia, risponde il sorprendente Paternò di mister Torrisi anch’egli alle prese con un vero e proprio magic moment culminato nella vittoria interna contro la quotata Cavese. CLICCA QUI per vedere la classifica. Di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Partita già subito calda dalle prime battute, dopo un’incursione di Cangemi bloccata dalla retroguardia granata rispondono gli uomini di De Sanzo che vanno vicini al vantaggio al 1' ma il tiro-cross di Savanarola si perde a lato senza che Russo riesca a correggere sul secondo palo. Il Paternò risponde al 10’ con Castorina che ci prova da posizione molto defilata, il suo tiro è preda di D’Alterio che blocca in due tempi. Al 15’ ci prova ancora l’Acireale, sulla sponda di testa di Piccioni, Russo non riesce a dare forza al proprio tiro che si spegne tra i guantoni del portiere ospite. Risponde immediatamente il Paternò al 16’ con l’occasione più ghiotta del primo tempo ma Mascari si fa ipnotizzare da uno strepitoso D’Alterio che respinge la sua conclusione a botta sicura. Al 20’ punizione invitante per l’Acireale dal limite ma lo specialista Piccioni non riesce a dare angolo alla sua conclusione che viene fermata da Latella senza patemi. Occasione praticamente identica 4 minuti dopo per il Paternò con una punizione da ottima posizione ma il tiro di Basualdo incoccia la folta barriera schierata da D’Alterio. L’ultima occasione della prima frazione è di marca granata ma la punizione di Russo non trova nessun compagno in grado di correggere a rete da pochi passi. Sulla mischia susseguente viene fischiato offside e l’occasione sfuma. Senza recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi mettendo termine ad un primo tempo molto equilibrato, che si conclude a reti bianche.

SECONDO TEMPO: Parte meglio il Paterno’ che ci prova già al 46' ma Cangemi strozza la sua conclusione dal limite e D’Alterio para agevolmente. L’Acireale si fa vedere pericolosamente in area al 53’ ma Savanarola viene anticipato da Dama in spaccata e non riesce a battere a rete. Ancora Acireale al minuto 63’ ma Russo sbaglia l’ultimo passaggio vanificando una buona azione di contropiede. Pericoloso il Paternò al 68’ con Mascari che scappa alla marcatura di Cannino e da posizione defilata tenta la conclusione, respinta dal petto di D’Alterio proteso in uscita. Sul ribaltamento risponde l’Acireale con Savanarola la cui conclusione di destro viene deviata in angolo dall’ottima parata di Latella. Al 74’ la svolta della gara: Mascari vince un corpo a corpo con De Pace e scappa verso la porta, il numero 6 acese è costretto a stenderlo. Cartellino rosso e punizione dal limite per il Paternò che viene magistralmente sfruttata da Cangemi che buca la barriera e porta in vantaggio gli uomini di Torrisi. L’Acireale non ci sta e si getta a capofitto nella metà campo ospite nonostante l’inferiorità numerica e sfiora subito il pari al 76’ con Savanarola la cui conclusione da dentro l’area risulta debole. All’80’ l’Acireale trova il pareggio: l’inserimento di Piccioni sul lungo lancio dalla difesa è vincente, il centravanti resiste alla marcatura di Bontempo e in diagonale batte Latella per l’1-1. La partita adesso è apertissima con l’Acireale alla disperata ricerca dei 3 punti e il Paternò che in contropiede mette costantemente paura alla retroguardia di casa. All’86 ci prova ancora Savanarola ma non è giornata per il capitano granata che mastica la conclusione e permette la facile parata al guardiapali ospite. Un minuto più tardi pericolosissimo il Paternò che colpisce la traversa a seguito di una mischia su punzione, nel proseguimento dell'azione Cangemi cade in area ma l'arbitro lascia correre. Ancora Acireale al minuto 88 con Piccioni che non riesce a correggere di testa il perfetto invito di Savanarola mandando a lato. Al 90’ si fa vedere pericolosamente il Paternò con l’immarcabile Camara che sguscia via a 3 difensori ma al momento della conclusione viene contrastato dal provvidenziale intervento di Cadili. Nei 5’ minuti di recupero succede poco con l’unico sussulto di Russo che manca il pallone in sforbiciata sul cross dalla destra di Tumminelli. Finisce dunque in parità il derby tra Acireale e Paterno’, un punto che permette ad entrambe le compagini di mantenere le posizioni nobili della classifica viste le contemporanee sconfitte di Lamezia e Gelbison e al pareggio della Cavese a Sant’Agata.

IL TABELLINO:

ACIREALE (3-4-2-1): D’Alterio; Cannino, De Pace, Cadili; Tumminelli, Cristiani (83' Viglianisi), Garetto, Todisco; Savanarola, Russo; Piccioni. A disp.: Ruggiero, Figliomeni, Cottone, Brumat, Joao Pedro, Cesarano. All. De Sanzo.

PATERNÒ (3-5-2): Latella; Dama, Bontempo, Guarnera; Bisconti (87' Mustacciolo), Cangemi, Basualdo, Puglisi, Castorina; Mascari (80' Foderaro), Camara. A disp.: Tripoli, Viaggio, Mangiameli, Di Bella, Rizzo, Zappala', Pappalardo. All. Torrisi.

ARBITRO: Liotta di Castellammare di Stabia (Marchese-Piedipalumbo).

MARCATORI: 74' Cangemi, 80' Piccioni

NOTE: ammoniti Cristiani, Russo, Cadili, Piccioni, Cangemi, Todisco, Bisconti, Mustacciolo. Espulsi: 74' De Pace, 95' Ruggiero (dalla panchina)

Ricci Antonio
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Può interessarti anche...

GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...