Messina
Messina e Taranto si dividono la posta in palio. Buon punto per i biancoscudati dopo 4 sconfitte

Messina e Taranto si dividono la posta in palio. Buon punto per i biancoscudati dopo 4 sconfitte


Per il Messina una sola grande occasione al'81' con Fofana.

Allo “Iacovone” Taranto e Messina non si fanno del male, nella gara valevole per la 17^ giornata del campionato di Serie C girone C. I biancoscudati, utlimi dopo la vittoria della Vibonese, tornano così a muovere la classifica dopo 4 sconfitte consecutive uscendo imbattuti da un campo per niente facile. CLICCA QUI per vedere la classifica. Di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Inizia forte il Taranto e al 5' ci prova Pacilli ma la sfera finisce a lato della porta difesa da Lewandowski. Il Messina ripropone la difesa a 3 ma prova ad aumentare il proprio peso offensivo con Catania e Balde dietro Adorante. Primo tiro in porta per gli ospiti al 24' con Catania, serpentina in area e tiro che però finisce a lato. Al 27' ancora Taranto con Pacilli ma è attento Lewandowski a bloccare la sfera. Al 32' prima grossa chance del match, è per il Taranto con Giovinco che avrebbe un rigore in movimento ma lo spreca calciando alle stelle. Ci prova il Messina al 37' con Fofana che, dagli sviluppi di una punizione, va alla conclusione ma la difesa di casa ribatte. Si chiude un primo tempo abbastanza brutto giocato a ritmi bassi, eloquente lo zero alla casella dei corner fin qui del match.

SECONDO TEMPO: Mister Laterza si ripresenta in campo con Ghisleni per Pacilli ma il cambio non sortisce gli effetti sperati. Risponde Capuano al 17' con il primo cambio, Russo per Balde e baricentro del Messina che si abbassa. È sempre Giovinco ad avere le palle più pericolose del match, al 63' da dentro l'area di rigore ma il tiro viene ribattuto dal muro messinese. Al 65' ci prova anche Italeng ma la mira è imprecisa. Al 68' primo corner del match, battuta velenosa ma Lewandowski respinge di pugno. Ancora Lewandowski impegnato al 72' e sempre da Giovinco, ma anche stavolta l'estremo polacco si fa trovare pronto. Torna a farsi vivo il Messina al 74' con Catania da calcio piazzato ma Chiorra para senza problemi. Un minuto più tardi arrivano le proteste di casa per un presunto mani in area di Mikulic, l'arbitro con ampi cenni fa proseguire. Al minuto 81' occasione ghiottissima per il Messina, Fofana si mette in proprio, scarta la difesa avversaria, si aggiusta il tiro all'altezza del dischetto ma la conclusione finisce di poco alta. Il Messina si spegne sostanzialmente qui, l'ultima chance del match è per il Taranto al 84' con Italeng che non arriva, per poco, all'appuntamento con la deviazione decisiva su cross di Mastromonaco. Messina che chiude in attacco con un calcio d'angolo al minuto 93, ne nasce una mischia risolta dal direttore di gara che fischia un fallo in attacco.

Taranto-Messina 0-0:

IL TABELLINO:

TARANTO (4-3-3): Chiorra; Riccardi (22' Granata), Benassai, Versienti (52' Mastromonaco), De Maria; Civilleri, Bellocq, Labriola (78' Santarpia); Pacilli (46' Ghisleni), Italeng, Giovinco. A disp.: Antonino, Zecchino, Zullo, Cannavaro. All. Laterza.

MESSINA (3-4-2-1): Lewandowski; Rondinella, Celic, Carillo, Mikulic; Simonetti, Konate, Fofana; Balde (62' Russo), Catania (78' Damian); Adorante (87' Busatto). A disp.: Fusco, Fantoni, Marginean. All. Capuano.

ARBITRO: Petrella di Viterbo (Marchetti-Porcheddu).

MARCATORI:

NOTE: Ammonizioni: Mikulic, Benassi, Rondinella, Granata, Bellocq. Espulsioni:

Laquidara Marco
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Può interessarti anche...

GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...