LIVE!

Logo Bari
BAR
Logo Catania
CAT
Inizio ore 17:30
Logo Virtus Francavilla
VFR
Logo Messina
MES
Inizio ore 17:30
Logo Acireale
ACI
Logo Cavese
CAV
Inizio ore 14:30
Logo Castrovillari
CAS
Logo Biancavilla
BIA
Inizio ore 14:30
Logo Cittanova
CIT
Logo Paternò
PAT
Inizio ore 14:30
Logo Sancataldese
SAN
Logo Portici
PRT
Inizio ore 14:30
Logo Troina
TRO
Logo San Luca
SLU
Inizio ore 14:30
Logo Casteltermini
CST
Logo Castellammare
CAS
Inizio ore 15:00
Logo Marsala
MAR
Logo Canicattì
CAN
Inizio ore 15:00
Logo Mazara
MAZ
Logo Don Carlo Misilmeri
MIS
Inizio ore 15:00
Logo Nissa
NIS
Logo Parmonval
PRM
Inizio ore 15:00
Logo Marineo
MAR
Logo Mazarese
MZE
Inizio ore 15:00
Logo Sciacca
SCI
Logo Akragas
AKR
Inizio ore 15:00
Logo Atletico Catania
ACT
Logo Palazzolo
PLZ
Inizio ore 15:00
Logo Igea 1946
IGE
Logo Santa Croce
SCR
Inizio ore 15:00
Logo Ragusa
RAG
Logo Acicatena
ACC
Inizio ore 15:00
Logo Siracusa
SIR
Logo Taormina
TAO
Inizio ore 15:00
Logo Virtus Ispica
ISP
Logo Nebros
NEB
Inizio ore 15:00
Acireale
Acireale incerottato e in 10 per quasi un tempo: col Portici un 1-1 che lascia un po' d'amaro-Cronaca e tabellino

Acireale incerottato e in 10 per quasi un tempo: col Portici un 1-1 che lascia un po' d'amaro-Cronaca e tabellino


Al vantaggio di Cannino risponde Elefante. Granata in 10 per tutta la ripresa. 

Al “Comunale” di Aci Sant’Antonio va di scena la 13’ giornata del campionato di serie D girone I con Acireale e Portici in campo. De Sanzo deve completamente inventare la formazione per via dei 12 infortunati, acciaccati e squalificati schierando in campo ben 7 under, risponde il mister ospite Sarnataro con la propria formazione tipo col recuperato Elefante in avanti a far coppia con l’ex di turno Manfrellotti. CLICCA QUI per vedere la classifica. Di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Inizia forte il Portici con Elefante che al 5’ ci prova dal limite ma il suo sinistro al volo è facile per Ruggiero che blocca. Ancora il numero 10 ospite ci prova per due volte a ridosso del 10’ prima al volo su ripartenza ma la palla è a lato del palo di sinistra, poi di testa su ottimo invito di Carrotta ma anche in questo caso la mira è imprecisa. Al 16’ occasionissima per il Portici: Ruggiero respinge con i pugni la punizione di Elefante poi sulla ribattuta si supera sul tap-in di Manfrellotti. L’Acireale è tramortito ma reagisce ed esce alla distanza, Piccioni ci prova al 23’ di testa ma la palla non centra la porta di Della Valle. Al 29’ ci prova Russo dal limite ma il suo bolide si perde alla destra della porta ospite. La partita si trascina verso l’intervallo tra molta lotta a centrocampo e diversi errori da parte di entrambe le squadre. Al 40’ clamorosa occasione per Piccioni tutto solo a pochi passi dalla porta sulla punizione di Russo, la palla si spegne sopra la traversa di pochissimo. Dopo un minuto di recupero l’arbitro fischia due volte mandando le squadre al riposo.

SECONDO TEMPO: Pronti-via e l’Acireale passa in vantaggio: minuto 47, cross su punizione del solito Russo, Cannino batte a rete due volte, sulla prima respinge il difensore, la seconda invece è quella vincente per il vantaggio degli uomini di De Sanzo. La partita subisce un’immediata svolta appena un minuto più tardi quando il signor Ursini di Pescara sventola il secondo giallo ad Esposito per un intervento in scivolata molto contestato, apparso essere nettamente sul pallone. Nel minuto successivo praticamente non si gioca per via delle veementi proteste che portano anche a diversi gialli per i componenti della panchina granata. L’Acireale tuttavia non si scompone e continua a spingere: al 51’ Piccioni in rovesciata non dà forza al pallone permettendo la parata di Della Valle, lo stesso numero 23 un minuto più tardi non arriva in spaccata a deviare l’invito di Tumminelli. Dal 60’ minuto il Portici inizia a prendere campo, forte della superiorità numerica e sfiora il pari con Elefante che da pochi passi manda alto di testa. Al minuto 72’ gol annullato al Portici con Elefante che devia in porta con la mano il cross dalla sinistra per cui viene pure ammonito. De Sanzo è costretto a mandare in campo gli acciaccati Figliomeni e Savanarola ma non basta perché al 75’ Elefante trova l’inserimento giusto e batte Ruggiero con un colpo di testa ravvicinato per l’1-1. La partita si incattivisce e si susseguono falli, proteste e cartellini: all’80’ attimi di paura per Romano che, dopo uno scontro di testa con Garetto, rimane a terra per alcuni minuti, fortunatamente nulla di grave per il giocatore campano. Nel finale l’Acireale prova a vincere la partita più coi nervi che con le gambe ma produce solo un tiro di Russo dal limite alto al 90’ e una punizione all’ultimo minuto di recupero sulla cui mischia i difensori campani riescono a respingere. Finisce dunque in parità la sfida, punto pesante per il Portici che muove la classifica tenendosi distante dalla zona play out, rammarico per gli uomini di De Sanzo che ricevono comunque scroscianti applausi dal pubblico del “Comunale” per l’ottima prova condotta, l’ennesima, in inferiorità numerica.

IL TABELLINO

ACIREALE (3-4-2-1): Ruggiero; De Pace (80' Savanarola), Esposito, Cannino; Tumminelli, Russo, Garetto, Todisco; Correnti (85' Mustacciolo), Piccioni (52' Figliomeni); Ortolini. A disp.: D’Alterio, Giordano, Cottone, Lo Monaco, Lodi, Cristiani. All. De Sanzo.

PORTICI: Della Valle; Izzo (72' De Luca), Riccio, Russo (53' Marino),Calvanese; Carrotta, Stallone, Castagna (53' Romano), Scala; Elefante, Manfrellotti. A disp.: Schaeper, Cirillo, Pisani, Grimaldi, Esposito, Filogamo . All. Sarnataro.

ARBITRO: Ursini di Pescara (Celestino-Manucci).

MARCATORI: 47' Cannino, 75' Elefante

NOTE: ammoniti: Esposito (A), Carrotta, Russo (P), De Pace, Elefante, Garetto

            espulsi: 49' Esposito (A)

Ricci Antonio
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...