Serie D
Un Paternò gagliardo batte anche il Licata e vola da solo in vetta alla classifica-Cronaca e tabellino

Un Paternò gagliardo batte anche il Licata e vola da solo in vetta alla classifica-Cronaca e tabellino


Un match combattuto viene deciso dalla rete del capitano etneo Bontempo. Paternò primo ed imbattuto dopo sette giornate

Al “Falcone-Borsellino” di Paternò, va in scena il match tra Paternò e Licata, gara valevole per la 7^ giornata del campionato di Serie D girone I. Partita importante, sia per la classifica sia per la rivalità sportiva tra le due compagini. Il Paternò, davanti al suo pubblico, sfoggia l’ennesima prestazione di qualità al cospetto di un Licata combattivo ma costretto in dieci uomini dal 38’ del primo tempo a causa del rosso diretto al suo centravanti Samake, reo di aver sferrato un colpo proibito al difensore rossazzurro Bisconti. A seguire cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Parte subito forte il Paternò al 6’ quando Camara si procura una punizione dal limite dell’area. Sul punto di battuta si presenta il numero dieci Cangemi, la palla si infrange sulla barriera e finisce sui piedi di Basualdo che si coordina e fa partire un fendente dai venticinque metri tolto dal sette dal portiere ospite Truppo. Passano due minuti ed è Bontempo ad entusiasmare i tifosi locali con una rovesciata alta sulla traversa. Gli etnei sono scatenati ed al 10’, sempre con un tiro da fuori, è Bisconti a sfiorare l’eurogol con un potente destro alzato sulla traversa dall’estremo difensore del Licata. Al 17’ è il Licata a rendersi pericoloso con Samake che, scattato sul filo dell’offside, si presenta davanti a Latella e mette sul fondo. La più grande occasione da gol per il Paternò arriva al 25’: Truppo, il portiere ospite, sbaglia il rilancio di piede ed accomoda la sfera sui piedi di Palermo al limite dell’area, il centrocampista controlla ma, anziché provare un pallonetto per approfittare della porta sguarnita, prova una conclusione bassa e potente parata agevolmente dal portiere. Rossazzurri che continuano a spingere ed al 28’ confezionano un’azione da manuale. Puglisi parte sulla corsia sinistra, supera la metà campo e serve Camara, l’11 rossazzurro restituisce di tacco al compagno che viene avanti e cerca nuovamente Camara, l’attaccante etneo entra in area e, dopo una serie di finte ubriacanti, fa partire un destro che fa la barba al palo alla sinistra del portiere. Quando il primo tempo si avvia alla conclusione, è il 38’, a palla lontana Samake colpisce al volto Bisconti e l’arbitro, richiamato dal guardalinee, mostra il rosso al centravanti ospite. Le emozioni si concludono qui, 0-0 all’intervallo.

SECONDO TEMPO: La seconda frazione inizia con una iniziativa del Licata, con Giannaula al 51’, che conclude con un destro debole. Il Paternò risponde al 53’ quando, dopo un cross di Bisconti e seguente sponda aerea di Palermo, Cangemi arriva alla conclusione dal limite dell’area piccola e si vede respingere la conclusione dalla difesa. Il Licata, nonostante l’inferiorità numerica, tiene bene il campo e rischia solo su palla da fermo come al 61’ quando, da una mischia sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Bisconti calcia alto sulla traversa. Gli etnei vogliono i tre punti ma faticano a creare pericoli in questa seconda frazione così, al 65’, il tecnico Torrisi rivoluziona la squadra con quattro cambi in contemporanea. La girandola di cambi, che rende il Paternò più offensivo, sortisce il giusto effetto. È dapprima Camara, al 68’, a sfiorare la rete con un destro a fil di palo, cinque minuti dopo Catania recrimina per un fallo da rigore quando stava per tirare solo davanti a Truppo ed infine, sempre con lo stesso Catania, con un pallonetto molto bello che supera l’estremo difensore licatese e finisce a lato di pochissimo. Il gol è nell’aria ed al 78’ arriva: corner corto di Basualdo per Foderaro che gliela restituisce, cross in mezzo da sinistra a trovare la zuccata del prontissimo Bontempo,1-0 Paternò. I rossazzurri collezionano altre due occasioni con Camara e Catania tra l’86’ ed il 90’ ma sprecano in contropiede. L’ultima occasione del match è però del Licata che sfiora il colpaccio. È il 94’ quando Caccetta entra in area dal fondo sulla destra e mette in mezzo dove Minacori batte a colpo sicuro ma trova la respinta miracolosa di Guarnera, palla che arriva sui piedi di Candiano che, però, spara altissimo. Si conclude qui una partita che il Paternò ha cercato in tutti i modi di vincere. Con questa vittoria, i rossazzurri si lanciano in vetta alla classifica ed ancora imbattuti dopo sette giornate.

IL TABELLINO

PATERNÒ (4-3-1-2): Latella; Bisconti, Bontempo, Guarnera, Puglisi (65' Mangiameli);Palermo (65' Catania), Basualdo, D'Anca (65' Rizzo); Cangemi (65' Foderaro); Mascari (83' Zappalà), Camara. A disp.: Busà, Viaggio, Scoppetta, Mangiameli, Rizzo, Pappalardo, Fofana, Foderaro, Catania, Zappalà. All. Torrisi.

LICATA (3-5-2): Truppo; Calaiò, Orlando, Cappello; Mazzamuto (83' Minacori), Currò, Candiano, Caccetta, Mannina; Giannaula (83' Souare) , Samake. A disp.: Callea, Rubino, Costa, Lanza, Aprile, Cardella, Maniscalchi, Souare, Minacor. All. Romano.

ARBITRO: Rispoli di Locri (Minutoli-Fiore).

MARCATORI: 78' Bontempo

NOTEAmmoniti Mascari, Mazzamuto, Puglisi, Mannina, Truppo, Catania, Bisconti Espulso 38' Samake

Luigi Sambataro
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Può interessarti anche...

GoalSicilia.it © 2021 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...