Acr Messina
Acr Messina, Del Regno: “­Vogliamo fare qualcosa di importante per la città. Serie C non è lotta a due. Domenica...“

Acr Messina, Del Regno: “­Vogliamo fare qualcosa di importante per la città. Serie C non è lotta a due. Domenica...“


Le parole del co-presidente dei peloritani

In vista della 'stracittadina di domenica, ospite del "Salottino Goalsicilia" ha parlato il co-presidente dell'Acr Messina, Carmine Del Regno. CLICCA QUI per rivedere la puntata in video. 

In estate avete scelto di affiancare Sciotto in società...

"Venivamo da un'esperienza a Rieti in Serie C dove poi non siamo riusciti a rilevare la società come avevamo in mente. Il mio amico Cocchino D'Eboli poi mi ha parlato di Messina, piazza e città importantissime e la passione per il calcio ha fatto il resto. Abbiamo incontrato il presidente Sciotto più volte, abbiamo trovato la quadra e ci siamo tuffati in questa esperienza".

Il vostro cammino in campionato è più che positivo.

"Siamo più che soddisfatti del nostro rendimento, c'è da sottolineare la bravura di chi, da zero, ha costruito la squadra. Poi mister Novelli è uno che dà molta serenità, è un programmatore ed era quello che ci voleva. Mi ritengo fortunato se oggi si parla solo di qualche pareggio in più...".

La corsa alla Serie C è ristretta alla città di Messina?

"Il campionato è ancora lungo e pieno di insidie, attenzione alla Gelbison che è una squadra organizzata che fa un bel calcio e ha un progetto che rappresenta un intero territorio, sarà una bella lotta".

Con questo duello tutto cittadino, la pressione aumenta...

"Uno dei campionati più affascinanti di sempre, avere due squadre che lottano per la Serie C di cui sicuramente una arriverà al traguardo finale, è una grande soddisfazione per la città".

Due squadre che domenica si troveranno una di fronte all'altra.

"Mi rammarica tanto non poter vedere il pubblico sugli spalti, sarebbe stato un evento che avrebbe portato tanta gente allo stadio, una festa per l'intera città. Per il resto, rispetto tutti, paura di nessuno, entriamo in campo per giocarcela, chi farà meglio, vincerà".

Chi sarà l'uomo derby?

"La nostra forza è il gruppo, queste partite si vincono con la prestazione corale anche se entrambe le squadre hanno dei singoli importanti".

Cosa darebbe per vincere questa gara?

"Ci terrei tanto a vincerlo, cosa darei? Un premio alla mia squadra".

Meglio continuare su due percorsi paralleli o un Messina unico e più forte?

"Messina è una società grande e matura che può benissimo 'sopportare' due squadre. Ci sono tante realtà di città di 40 mila abitanti che sono arrivati anche in Serie B, quindi non è questo che fa la differenza".

L'Acr Messina ha scelto di non partecipare al bando per l'affidamento del 'Franco Scoglio'.

"Non c'erano i tempi, quando sono arrivato abbiamo trovato il presidente Sciotto che voleva consegnare la squadra al Comune, tecnicamente non abbiamo avuto il tempo per partecipare".

Vittorio Damiani
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Può interessarti anche...

GoalSicilia.it © 2021 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...