Serie D
Breve a GS.it: “­Acireale dà e pretende tanto, può giocarsela fino alla fine. Licata e zona salvezza...“

Breve a GS.it: “­Acireale dà e pretende tanto, può giocarsela fino alla fine. Licata e zona salvezza...“


Il mister ospite del "Salottino Goalsicilia" 

Mister Carlo Breve, ai microfoni di Goalsicilia.it, fa il punto del girone I di Serie D.

Mister, al termine del girone di andata, chi vedi in pole per la promozione in Serie C?

"Le due messinesi e l'Acireale stanno facendo abbastanza bene. Insieme alla Gelbison sono le squadre che si contendono il primato. I campanoi giocano un grande calcio e sono in una grande serie positiva di risultati".

Da grande ex, ti chiedo un giudizio sul campionato dell'Acireale.

"L'Acireale ha dichiarato all'inizio che voleva primeggiare, sicuramente adesso però non è semplice. Acireale è una piazza che dà tantissimo e nello stesso tempo pretende tanto. Questa società ha fatto bene negli anni, ha risanato i debiti; la squadra ha fatto fin qui un buon percorso ma il campionato è molto difficile: se regge l'urto, può giocarsela fino alla fine".

Domani c'è Acireale-Fc Messina.

"Una partita difficile per entrambe".

Come vedi l'ambientamento di un giocatore come Ciccio Lodi in una categoria come la Serie D?

"Lui è uno che ama tanto questo sport, ha grande passione e grande entusiasmo e lo dimostra questa sua scelta di sposare il progetto Fc Messina. Non è importante la categoria, metterà le sue doti a disposizione della squadra e sarà un valore aggiunto: non ha mai fatto della corsa la sua arma migliore ma lo metti davanti alla difesa e dirige l'orchestra".

Chi sta facendo bene è il Licata...

"Il Licata è in risalita, ha un organico importante, un allenatore competente e una società solida alle spalle: secondo me può ambire anche ai play off".

La garanzia del Licata è il presidente Massimino.

"Lui è stato il primo a farmi allenare, avevo 28 anni, venivo da qualche infortunio di troppo, ero un suo giocatore al Messina, poi mi ha affidato la panchina. Una persona per bene che è difficile da trovare nel calcio, la sua società adempie ad ogni impegno regolarmente, sembra di lavorare in banca. Ha grande esperienza, ha fatto tanto calcio, è ambizioso e conosce il calcio come le sue tasche".

Zona salvezza...

"Un campionato molto aperto, in zona salvezza ci sono tante squadre che devono recuperare diverse partite. Vedo fuori dalla lotta Dattilo e Biancavilla che hanno grandi organici e stanno facendo un grande cammino".

I play off di Serie D, non garantendo alcuna promozione, possono essere considerati un po' 'inutili'?

"Ho fatto i play off con l'Adrano, ho perso la finale nazionale con il Vico Equense e loro sono stati ripescati, quindi non sono d'accordo, nel calcio non si può mai dire mai. Non c'è nulla di sicuro ma chi ha una società solida alle spalle, può anche sperare nel ripescaggio".

Vittorio Damiani
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2021 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...