Dattilo
Dattilo k.o. nell’anticipo, Maggio e Ragosta fanno volare il Santa Maria-Cronaca e tabellino

Dattilo k.o. nell’anticipo, Maggio e Ragosta fanno volare il Santa Maria-Cronaca e tabellino


Le reti dei due attaccanti stendono i biancoverdi al “Carrano”. Espulso Frisella poco prima della mezz’ora tra i siciliani.

Nell’anticipo dell’8^ giornata del campionato di Serie D, il Dattilo esce sconfitto dal “Carrano” di Castellabate, dove il Santa Maria si impone per 2-0 grazie a una rete per tempo. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

PRIMO TEMPO: Prima chance per i padroni di casa che al 6’ si rendono pericolosi con una punizione di Ragosta che sfiora il palo alla destra di Giappone. E due minuti dopo i campani la sbloccano proprio sugli sviluppi di una punizione, con la deviazione di Maggio e il pallone che si insacca alle spalle del portiere biancoverde. I siciliani provano a creare qualcosa, ma i giallorossi non lasciano spazi e provano a ripartire in contropiede, ma le occasioni da gol latitano. Al 27’ il Dattilo resta in dieci per l’espulsione di Frisella, reo di aver colpito con una manata Bozzaotre a palla lontana. Mister Chianetta interviene dalla panchina inserendo Galfano e Testa per Doda e Bonfiglio, ma il Santa Maria prova a riproporsi in avanti con una palla in mezzo per Citro troppo lunga. Al 43’, Dattilo pericoloso prima con un mancino di Testa e poi con Sekkoum che impegna Polverino. Prima dell’intervallo, azione personale di Ragosta che arriva al limite dell’area e impegna Giappone che in tuffo allontana la sfera. Si va così al riposo sull’1-0.

SECONDO TEMPO: Nessun cambio nelle due formazioni in avvio di ripresa e giallorossi che fanno valere subito la superiorità numerica, affacciandosi in un paio di occasioni dalle parti di Giappone. Dattilo molto pericoloso al 58’: sugli sviluppi di un calcio di punizione, la sfera arriva a Testa che col sinistro però mette di poco a lato. I campani tornano a farsi vedere al 62’ con un mancino di Ragosta che esce di poco a lato. Tre minuti dopo, i giallorossi trovano il raddoppio con un contropiede letale orchestrato da Maggio che al limite serve Ragosta il quale batte Giappone con un preciso diagonale. Passa qualche minuto e mister Chainetta inserisce anche Lupo, Palermo e Iraci nel tentativo di dare uno scossone al match. I padroni di casa a questo punto badano più a gestire il risultato, mentre i siciliani cercano di riaprirla ma senza riuscire a creare grossi pericoli dalle parti di Polverino. A provarci è il neo entrato Palermo, ma il tentativo è troppo debole. Nel finale chance per Iraci che riceve un pallone complicato al centro dell’area di rigore, la sua deviazione non è precisa. In pieno recupero, il Santa Maria sfiora il tris con Vincenzo Romano che però trova l’opposizione di Giappone e così al triplice fischio il risultato è di 2-0.

IL TABELLINO:

SANTA MARIA: Polverino; Romanelli (80' Foufoue), Pastore, Campanella, Maggio, Capozzoli (71' V. Romano), Sagliano, Citro (65' Lambiase), Ragosta (71' G. Romano), Bozzaotre (75' Guadagno), Maio. A disp.: Grieco, Simonetti, Tandara, Foufoue, Strumbo. All. Esposito.

DATTILO (4-3-2-1): Giappone; Frisella, Nigro, Pagliarulo, Benivegna; Calafiore (67' Lupo), Sekkoum (72' Palermo), Doda (32' Galfano); Terranova, Bonfiglio (32' Testa); Manfrè (72' Iraci). A disp.: Grimaudo, Fragapane, Cicala, Girgenti. All. Chianetta.

ARBITRO: Gigliotti di Cosenza (Mascali-Cozza).

MARCATORI: 8' Maggio, 64' Ragosta

NOTE: Ammoniti: Citro, Pastore, Capozzoli, G. Romano (SM), Galfano, Nigro (D). Espulsi: al 27' Frisella (D) per gioco scorretto.

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2021 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...