Acr Messina
Acr Messina: solo un pari e tanto rammarico contro la Gelbison-Cronaca e tabellino

Acr Messina: solo un pari e tanto rammarico contro la Gelbison-Cronaca e tabellino


Termina 2-2 il recupero di Serie D con i campani due volte avanti e i peloritani a rincorrere.

Nel recupero della 6° giornata di serie D, girone I, valzer di gol al "Franco Scoglio" tra Acr Messina e Gelbison. Due punti persi per la rincorsa verso la prima posizione per gli uomini di Novelli che, qualitativamente più forti, si sono fatti soggiogare dalla formazione campana; la quale ha concluso la prima frazione sul risultato di 2-1 in virtù della doppietta di Uliano. Bollino (17') e Addessi (77') evitano la sconfitta rimettendo tutto in parità. Determinante, nell'economia del match, è stata l'espulsione di Foggia che avrebbe potuto dare una grossa mano nella ripresa ai suoi.  Qui di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Salta la corrente al "Franco Scoglio" poco prima del fischio di inizio così come va in black out totale la squadra allenata da mister Novelli che addirittura termina in dieci uomini la prima frazione per l'espulsione di Foggia. Riavvolgendo il nastro, la partita si mette in salita per i peloritani già al 9' quando giunge il vantaggio degli ospiti. Uliano batte una punizione dal limite e Foggia, in barriera, tocca col braccio: per l'arbitro ci sono gli estremi per comminare sia la massima punizione che il giallo ai danni dell'attaccante locale. Dagli undici metri si presenta capitan Uliano che fredda Lai. L'Acr reagisce con grinta e carattere al momentaneo svantaggio tant'è che al 17' riacciuffa la parità. Bollino da calcio piazzato gonfia la rete dopo una deviazione beffarda che inganna l'estremo difensore D'Agostino. Rinvigorita dall'1-1 la formazione biancoscudata si riversa in avanti, creando tanta mole di gioco senza riuscire a tramutare le azioni offensive in gol. La Gelbison per diversi minuti subisce la pressione degli uomini di Novelli ma alla mezz'ora si divincola dalla stretta dei peloritani e sempre con il proprio capitano pesca il jolly dalla distanza siglando il 2-1. Staffilata esiziale di Uliano che sorprende Lai il quale poteva, forse, fare qualcosa in più. Colpevole sicuramente la difesa messinese per aver lasciato troppa libertà al calciatore rossoblù. Capitola, poi, l'Acr Messina - come detto nell'incipit - con Foggia che commette un'ingenuità e rimedia la seconda ammonizione andando anzitempo sotto la doccia. Finisce così 1-2 il primo tempo. 

SECONDO TEMPO: Mister Novelli toglie un centrocampista (Vacca) e inserisce un attaccante (Addessi) per tentare di soverchiare il risultato maturato al termine della prima frazione. La differenza qualitativa tra le due squadre si nota anche in questi secondi quarantacinque di gioco e al 53' c'è una colossale palla gol per i peloritani: Addessi da dentro l'area piccola spara a botta sicura ma D'Agostino compie una parata eccezionale. I campani si rintanano nella propria metà campo e subiscono le avance locali che cercano in tutti i modi di pareggiare i conti. E infatti al 66' Sabatino cerca il gol d'antologia da fuori area con la sfera che sibila alla sinistra della porta rossoblu. In precedenza, i biancoscudati hanno avuto diversi calci piazzati non valorizzati sia per l'ottima copertura difensiva della Gelbison che per la scarsa precisione dei battitori. Intorno alla mezz'ora di gioco serie di cambi per entrambe le formazioni. Novelli inserisce Crisci e Arcidiacono per dare più fantasia al reparto offensivo mentre Ferazzoli va a rafforzare quello difensivo mettendo Pipolo; prima, al 60', l'allenatore salernitano aveva optato per un altro difensore, Romano. Proprio le sostituzioni adoperate dal tecnico messinese incidono sul match tant'è che al 77' arriva il 2-2. Traversone dalla trequarti verso l'area avversaria a pescare Addessi, il quale insacca alle spalle di D'Agostino. Retroguardia ospite immobile sul taglio dell'attaccante. I campani, però, all'inizio dei quattro minuti di recupero, come in occasione del raddoppio, sfondano le linee difensive dell'Acr Messina e con Gagliardi vanno ad un passo dal clamoroso 2-3. L'ex calciatore del Castrovillari si vede murare la conclusione dall'intervento in extremis di Cascione che devia in corner. Nulla più da rilevare sul taccuino delle azioni: Acr Messina-Gelbison termina 2-2. 

IL TABELLINO:

ACR MESSINA (4-3-2-1): Lai 00; Cascione 00, Lomasto, Sabatino, Giofrè 01; Vacca (45' Addessi), Aliperta, Cristiani (84' Saindou); Bollino (68' Arcidiacono), Cretella 02 (70' Crisci); Foggia. A disp.: Manno 00, Mazzone 01, Boskovic, Mancuso 99, Izzo 02, Bellopede 99, Crisci 02, Saindou 01. All. Novelli.

GELBISON: D’Agostino, De Gregorio, Uliano, Figliolia (68' Pipolo), Montuori, Graziani (60' Romano), D'Orsi, De Foglio, Dayawa (70' Coiro), Maiorano (75' Cangemi), Coulibaly (40' Gagliardi); A disp.: Fortunato, Pipolo, Tedesco, Tagliamonte, Coiro, Stancarone, Cangemi; All. Ferazzoli.

ARBITRO: Sicurello di Seregno (Barcherini-Brunozzi).

MARCATORI: 10' e 32' Uliano, 17' Bollino, 77' Addessi

NOTE: Ammoniti: Foggia (M), De Gregorio, Figliolia, Montuori, D'Orsi, Gagliardi (G); Espulsione: 42' Foggia (doppia ammonizione); 

Redazione Goalsicilia
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Contattaci

per inviarci i tuoi articoli

Inserisci

le nostre news sul tuo sito

Seguici

sulla nostra pagina facebook

Seguici

sulla nostra pagina twitter

Seguici

sul nostro canale telegram
GoalSicilia.it © 2021 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...