Canicattì
Canicattì, Avarello a GS.it: “Per scaramanzia non festeggiamo ancora la Serie D ma siamo pronti. Spiego situazione...”

Canicattì, Avarello a GS.it: “Per scaramanzia non festeggiamo ancora la Serie D ma siamo pronti. Spiego situazione...”


Le esclusive di Goalsicilia.it-Il ds biancorosso.

Il Canicattì, escludendo clamorosi e imprevedibili colpi di scena, dovrebbe essere di fatto la quinta società ammessa al prossimo campionato di Serie D tra le migliori seconde dei campionati di Eccellenza.

I Racinari sarebbero sesti in graduatoria (CLICCA QUI), ma vista la fusione tra Tre Pini e Vairano, con quest’ultimo club già promosso in D, dovrebbero entrare di diritto nel gruppo delle ammesse.

Facciamo chiarezza con il ds biancorosso Alessandro Avarello, queste le sue parole a Goalsicilia.it.

Direttore, pronta la festa?

“Abbiamo il sorriso stampato in faccia, ma per scaramanzia ancora non festeggiamo. Dai calcoli fatti, non solo da noi ma da parte di chiunque, nessuno dovrebbe toglierci questo posto. Tuttavia vogliamo aspettare il comunicato ufficiale per sbilanciarci”.

Sareste sesti, ma non essendoci più il Tre Pini diventereste quinti...

“Perfetto. Il Tre Pini, ho controllato personalmente, effettivamente si è fuso con il Vairano già promosso in D, tanto che esiste la nuova matricola dei due club in Figc e la nuova squadra si chiamerà Fc Matese”.

Quindi escludendo clamorosi colpi di scena...

“Beh dovrebbe essere così, non mi aspetto scherzi di nessun tipo. Anche perché, se così fosse, saremo pronti ad appellarci a qualsiasi tipo di ricorso per ottenere quanto ci spetta di diritto”.

Pensi l’ufficialità possa arrivare a breve?

“Ci hanno detto entro giorno 25, ma spero già oggi di avere notizie certe anche perché ovviamente stiamo fremendo”. 

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2020 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...