Sicula Leonzio
Sicula Leonzio, ci pensa sempre lui! Lescano stende anche il Rende-Cronaca e tabellino

Sicula Leonzio, ci pensa sempre lui! Lescano stende anche il Rende-Cronaca e tabellino


Un rigore trasformato dal bomber prolunga la striscia positiva dei bianconeri.

Continua a far bene la Sicula Leonzio di mister Grieco che batte di misura il Rende e conquista il settimo risultato utile consecutivo. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

PRIMO TEMPO: Bianconeri subito pericolosi con Bucolo che ci prova da fuori, palla alta. Al 5', padroni di casa vicini al gol: cross da sinistra di Bariti, Bruno anticipa Lescano e per poco non beffa Borsellini, che si rifugia in corner. Siciliani subito propositivi, mentre i biancorossi si rifugiano in difesa. I calabresi si affacciano in avanti al quarto d'ora e si rendono pericolosi con Fornito, il cui mancino termina di un soffio a lato. I biancorossi crescono con il passare dei minuti e al 28' ci provano con Rossini, il cui cross però termina direttamente sul fondo. Altro traversone dall'altro lato alla mezz'ora, il tentativo di Parisi termina tra le braccia di Borsellini. La gara è piuttosto bloccata, così al 39’ Bucolo si mette in proprio e prova il sinistro da fuori, ma la sfera termina a lato. Si va così al riposo a reti bianche, dopo un primo tempo con poche emozioni e tanti sbadigli.

SECONDO TEMPO: In avvio di ripresa, subito un cambio tra gli ospiti, fuori Ndiaye e dentro Navas. I bianconeri cercano di alzare il baricentro, ma i calabresi si rendono pericolosi al 49’ con Vivacqua, Adamonis blocca centralmente. I padroni di casa cercano di reagire con Bariti dalla distanza, Borsellini blocca in due tempi. Al 57’, l’episodio che sblocca il match con Vitofrancesco che atterra Bariti in area e l’arbitro che concede il rigore: sul dischetto va Lescano che trasforma (sesto gol nelle ultime cinque gare per lui) e porta i suoi in vantaggio. Mister Rigoli allora inserisce anche Libertazzi che al 67’ prova la girata col sinistro, ma la sfera è centrale e Adamonis blocca. Nel frattempo Grieco manda in campo Sabatino per Parisi, i bianconeri cercano di stazionare stabilmente nella metà campo avversaria senza trovare troppi spazi, prima dell’ingresso di Tafa che rileva Bariti, zoppicante. Nel finale, il Rende prova ad affacciarsi in avanti con Saveljevs e Giannotti così Grieco inserisce anche Maimone e Scardina. Biancorossi pericolosi al 90’ prima con Libertazzi e poi con Giannotti, ma Adamonis blocca in entrambi i casi. Al 94’, gli ospiti restano in dieci per l’espulsione di Murati, autore di un brutto fallo da dietro su Bucolo. Finisce così, i bianconeri conquistano altri tre punti importantissimi.

IL TABELLINO:

LEONZIO (3-5-1-1): Adamonis; Ferrara, Sosa, Bachini; Parisi (71' Sabatino), Palermo (87' Maimone), Bucolo, Provenzano, Bariti (78' Tafa); Catania; Lescano (87' Scardina). A disp.: Fasan, Governali, De Rossi, Ferrini, Reale, Sicurella, Grillo, Vitale. All. Grieco.

RENDE (4-3-2-1): Savelloni; Vitofrancesco (83' Loviso), Nossa, Bruno, Blaze; Ndiaye (46' Navas), Murati, Fornito (61' Libertazzi); Giannotti, Rossini; Vivacqua (83' Saveljevs). A disp.: Palermo, Borsellini, Ampollini, Negri, Germinio, Origlio, Cipolla, Godano, Libertazzi. All. Rigoli.

ARBITRO: Gaultieri di Asti (Mittica-Gregorio).

MARCATORI: 58' rig. Lescano

NOTE: Ammoniti: Ndiaye, Fornito, Vitofrancesco, Giannotti (R), Parisi (SL). Espulsi: al 94' Murati (R) per gioco violento.

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2020 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...