FC Messina
Pazzesco Fc Messina: in 9 batte il Savoia di misura-Cronaca e tabellino

Pazzesco Fc Messina: in 9 batte il Savoia di misura-Cronaca e tabellino


Decide un rigore di Dambros nel finale. Espulsi Fissore e Carbonaro.

Prestazione incredibile del Fc Messina che regola di misura la corazzata Savoia pur giocando in doppia inferiorità numerica. Dopo un primo tempo pressoché equilibrato, nella ripresa gioca con un piglio diverso la truppa di Gabriele che però al 63’ rimane in 10 per un’ingenuità di Fissore. Il Savoia ci prova, i peloritani non mollano ma al 70’ restano anche in 9 per un severissimo, eufemismo, rosso a Carbonaro. Si sbilanciano gli oplontini e sfruttando una ripartenza Dambros si procura ed insacca il rigore che vale l’1-0 e tre punti importantissimi. CLICCA QUI per vedere la classifica. Qui di seguito cronaca e tabellino.

PRIMO TEMPO: Pronti-via e dopo neanche cinque minuti ci provano gli ospiti: Tascone per De Vena che calcia dalla distanza, Marone blocca senza grattacapi. Al 16’ Savoia vicinissimo al vantaggio: mischia in area, De Vena calcia a botta sicura ma Marone fa la prodezza riuscendo a respingere con l’aiuto della traversa. La partita scorre via senza particolari sussulti fino al 44’: azione personale di Melillo che salta due avversari e appoggia a Carbonaro, tiro secco che viene respinto col corpo da Guastamacchia, protestano i giallorossi per un possibile tocco di mano ma l’arbitro lascia correre. Finisce così la prima frazione, Fc Messina-Savoia 0-0.

SECONDO TEMPO: Anche in questo avvio di ripresa è il Savoia a fare la partita, la truppa di Gabriele si chiude a riccio negli ultimi 30 metri e prova a pungere in ripartenza con lanci lunghi per le punte. Al 59’ punizione del neo entrato Coria bloccata tranquillamente da Coppola. Al 63’ Fc Messina in 10: Fissore perde palla davanti alla propria area, De Vena gliela soffia ed il difensore già ammonito è costretto al fallo, punizione e rosso. Al 66’ anche in inferiorità numerica ci provano i locali: sugli sviluppi di un corner palla sui 25 metri tra i piedi di Casella che prova la botta, alta di poco. Al 70’ clamorosamente Fc Messina in 9: scaramucce classiche da piazzato tra Carbonaro e un avversario, l’arbitro Calzavara estrae il rosso diretto all’attaccante peloritano. All’84’ cambia il match: il neo entrato Gnicewicz parte in progressione e appoggia a Dambros in area, l’ex Trapani viene atterrato da Oyewale, rosso e rigore. Sul dischetto lo stesso Dambros non sbaglia, è 1-0. Al 93’ la reazione del Savoia: corner di Cerone, prova la spizzata Diakitè che commette però fallo su Marone. Un minuto dopo cross tagliato di Dionisi, Chironi incorna a lato. Al 95’ proteste Fc: azione insistita di Dambros che si fa chiudere dal portiere, recupera nuovamente la palla ed insacca ma aveva commesso fallo. Sul ribaltamento di fronte Rondinella va al tiro, Marone si accartoccia e blocca. Finisce così, Fc Messina-Savoia 1-0.

IL TABELLINO:

FC MESSINA (4-4-1-1): Marone 99; Casella 00, Fissore, D. Marchetti, Quitadamo; Bevis (68' Dambros), Giuffrida, Miele 00 (68' Gnicewicz 01), Correnti 01 (93' Camara 01); Melillo (51' Coria); Carbonaro. A disp.: Aiello 99, Aprile 99, Santapaola 03, Benoit 02, Geran. All. Gabriele.

SAVOIA: Coppola, Oyewale, Poziello, Gatto, Guastamacchia (76' Cerone), Osuji (76' Chironi), Dionisi, Rondinella, Tascone (87' Diakitè), De Vena (87' Bozzaotre), Scalzone (22' Orlando). A disp.: Prudente, Luciani, Caiazzo, Rizzo. All. Parlato.

ARBITRO: Calzavara di Varese (Miccoli-Torraca).

MARCATORI: 86' Dambros

NOTE: ammoniti Guastamacchia, Dionisi, Fissore, Correnti. Espulsi: al 63' Fissore per doppio giallo, al 70' Carbonaro per uno scontro a gioco fermo; all'85' Oyewale per fallo su chiara occasione da gol. Spettatori circa 1.200. 

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2020 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...