Eccellenza A
Akragas, Vullo: “Avevo quasi abbandonato la panchina, tornato perché ho trovato società che vuole fare bene“

Akragas, Vullo: “Avevo quasi abbandonato la panchina, tornato perché ho trovato società che vuole fare bene“


La presentazione del neo tecnico del gigante-Le dichiarazioni del mister, di Castronovo e Russello

Giornata di presentazione per il nuovo tecnico dell'Akragas, Salvatore Vullo che alla sala stampa dell'Esseneto è stato presentato a giornalisti e tifosi.

Comincia a parlare il presidente Giovanni Castronovo:

"C'è stato un cambio di allenatore non voluto da noi, auguriamo il meglio a mister Mutolo ma il progetto va avanti al di là degli interpreti, abbiamo fatto un colpo da novanta, la sua storia parla da sola". 

"Abbiamo scelto una persona matura che potesse dare serenità all'ambiente e confrontandoci tra di noi, ci è venuto in mente il nome di Totò Vullo. L'unico problema era se lui volesse tornare al campo giocato, il mister ha accettato per l'amicizia che ci lega. Ha senso di appartenenza con questa società, non si è parlato neanche di soldi, si è messo a disposizione da gran signore con cifre che non sono consone al suo nome. Arriva un mister di grande esperienza, non lasciamo ma raddoppiamo, ci sono tutte le condizioni per continuare la marcia verso la Serie D, manteniamo il nostro obiettivo, ci andremo o dalla porta principale o dalla porta di servizio, noi non molliamo, le chiacchiere stanno a zero. Sono contento della coesione che si sta creando, con le spaccature non si va da nessuna parte".

"Con mister Vullo vogliamo dare continuità, non è qui solo fino a giugno sempre che a lui faccia piacere; stessa cosa dicasi per gente come Gambino, Biondo e altri. Vogliamo creare un'ossatura e con questa continuare, io stesso in passato ho criticato chi ha fatto poca programmazione. Ci confronteremo sul mercato, la squadra va comunque rinforzata anche dal punto di vista numerico ma il gruppo non va toccato perché è eccezionale, non toccheremo giocatori che sudano la maglia dal ritiro".

Parla il ds Ernesto Russello:

"C'era qualche allenatore che mi è venuto in mente fin da subito, conosco mister Vullo molto bene e sapevo dentro di me che è l'uomo giusto. Domenica ha accettato il nostro invito, lunedì è stato fatto tutto con lui".

Parla il tecnico Totò Vullo:

"Sono fermo volontariamente da due anni, avevo quasi abbandonato e per correttezza verso gli altri allenatori, non venivo neanche a vedere le partite dell'Akragas. Questa società mi ha coinvolto perché ci sono le condizioni per fare bene, c'è voglia di fare calcio decente, ci possiamo divertire".

"Non conosco ancora i ragazzi e le loro caratteristiche, conosco qualcuno soltanto per nome. Ho visto la partita contro lo Sporting Vallone, la squadra mi è sembrata ben impostata, voglio portare serenità e l'obiettivo è far crescere la squadra e la società, parlare di moduli o di numeri oggi non serve. Devo calarmi nella mentalità della squadra e cercare di trasmettergli le mie idee".

Vittorio Damiani
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Può interessarti anche...

GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...