Eccellenza B
Ragusa, Settineri a GS.it: “Vincere non è mai facile, cerchiamo sempre di proporre idee e calcio. Col Sant'Agata...“

Ragusa, Settineri a GS.it: “Vincere non è mai facile, cerchiamo sempre di proporre idee e calcio. Col Sant'Agata...“


Le esclusive di Goalsicilia.it-L'intervista al tecnico ibleo 

Otto vittorie in nove partite, la miglior difesa di entrambi i giorni di Eccellenza, capolista del girone B e un'idea di gioco ben delineata. Il Ragusa c'è e sta sorpendendo tutti in questo avvio di stagione. Goalsicilia.it ne ha parlato con uno degli artefici, l'allenatore Alessandro Settineri.

Mister, una partenza super del tuo Ragusa...

"Difficilmente era prevedibile un tale rendimento, vincere non è mai facile, farlo per così tante partite diventa sempre più arduo perché chiunque cerca di ostacolarti in tutto i modi perché c'è l'incentivo in più di fermare chi sta viaggiando a determinati ritmi. Da parte nostra abbiamo consapevolezza di un momento importante fatto con tanta umiltà e sacrificio".

Chi vi ha visto giocare parla sempre di una squadra che ha idee e che 'propone calcio'...

"Mi fa enormemente piacere che molti addetti ai lavori dicano questo. A tratti riusciamo a proporre un'idea comune di gioco che condivido con i miei ragazzi, alle volte lo facciamo veramente bene però dobbiamo continuare sul 'perdurare' per tutti i novanta minuti; però dipende anche dagli avversari, in questo campionato non c'è mai una partita facile e questo lo testimoniano i risultati che alle volte lasciano perplessi gli altri, non me".

Gli obiettivi di inizio campionato della società non erano sicuramente quelli di vincere il campionato. Pensi che possiate cambiare obiettivo in corsa?

"Quando ho preso l'incarico, l'obiettivo era quello di ben figurare, una salvezza tranquilla per una neopromossa, con l'idea play off sullo sfondo. Siamo in linea con tutto questo, anzi ben oltre ciò che ci aspettavamo".

Dicembre è alle porte, ti aspetti qualche regalo dal mercato?

"Ovviamente la società, vista la posizione che al momento occupiamo, valuterà se ci sono le condizioni di fare qualcosa. Ci confronteremo e vedremo se ci sarà l'opportunità di fare degli interventi mirati per innalzare il livello numerico e qualitativo della rosa".

Chi vedi favorito alla lunga in questo torneo?

"Ci sono delle squadre più attrezzate e più pronte delle altre e mi riferisco a Palazzolo, Sant'Agata, Paternò e Giarre. Mi riferisco a struttura, programmazione, rosa e tanti altri fattori. Noi ci ritroviamo nel gruppone grazie ad un lavoro certosino fatto da tutto l'entourage, proprietà, dirigenza, collaboratori e squadra. Il gruppo quotidinianamente mi dà infinita disponibilità e lavora ogni giorno al massimo prodigandosi sempre nell'imagazzinare sempre nuovi concetti".

Chi invece ti ha stupito di più in questo inizio stagione?

"Santa Croce e Rosolini che in silenzio non hanno nulla da invidiare a nessuno e stanno facendo benissimo".

Sarebbe riduttivo parlare di Ragusa-Sant'Agata come partita decisiva. Io la definirei una 'gran bella partita'...

"E' soltanto una partita di campionato, tra la squadra che in assoluto ha le individualità più forti e che propone anche un buon calcio e noi che abbiamo idee e concetti che ogni domenica proviamo a mettere in campo cercando di fare sempre la partita".

Cappello e Rosalia squalificati, Chiavaro in Nazionale e diversi altri infortunati. Recuperi qualcuno per domenica?

"Do grande valore al gruppo, non siamo tantissimi ma mi auguro di recuperare qualcuno in settimana. Cercheremo di arrivare al meglio ma so che chi sarà impegnato mi darà certezze".

Vittorio Damiani
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...