Notice: Trying to get property of non-object in /srv/www/vhosts/goalsicilia.it/httpsdocs/src/Model/News.php on line 184
Fc Messina, Marchetti a GS.it: “Pronto a tornare. Qui organizzazione di altra categoria. Palermo in fuga ma i conti si fanno a febbraio“ | GoalSicilia.it
    
FC Messina
Fc Messina, Marchetti a GS.it: “Pronto a tornare. Qui organizzazione di altra categoria. Palermo in fuga ma i conti si fanno a febbraio“

Fc Messina, Marchetti a GS.it: “Pronto a tornare. Qui organizzazione di altra categoria. Palermo in fuga ma i conti si fanno a febbraio“


Le esclusive di Goalsicilia.it-Il centrocampista livornese

Tornato tra i convocati domenica scorsa nel derby dopo un'assenza lunga un mese e mezzo, Alessandro Marchetti è pronto a indossare nuovamente la maglia dell'Fc Messina. Intervistato da Goalsicilia.it, il centrocampista livornese ci ha raccontato questo periodo e si mostra carico per il prosieguo della stagione.

Intanto come stai?

"Sto bene, questa settimana abbiamo avuto riscontri positivi anche nella partitella di ieri, direi che sono ripreso completamente, ora la palla passa al mister".

Ritorni quindi tra i convocabili a tutti gli effetti...

"Assolutamente sì. Sono stato convocato anche nel derby di domenica scorsa perché comunque volevo dare una mano alla squadra e al mister: volevo esserci ma non ero ancora in condizione, per domenica invece sono a disposizione al cento per cento".

Il 'calvario' è allora finalmente alle spalle...

"Tra martedì che ho ripreso gli allenamenti col gruppo e dopo la partitella di ieri in cui non ho sentito dolore, mi sono sentito tornare bambino a 31 anni. Dopo cinque settimane che stai fermo, con un problema non facilmente risolvibile, la risonanza che non ci diceva nulla e il dolore al ginocchio c'era...insomma non è stato facile. Con lo staff medico l'abbiamo risolto alla grande e sono felice di rientrare. Dispiace aver lasciato i compagni nel momento del bisogno ma ora spero di dare il mio contributo".

Ritrovi una squadra che, a questo punto del campionato, forse non ha i punti auspicati a inizio stagione...

"Diciamo che abbiamo lasciato qualche punto per strada ma purtroppo fa parte dei campionati. La squadra era tutta nuova, idee nuove, però siamo sempre stati convinti che i metodi del mister avrebbero portato i suoi frutti, l'abbiamo visto a tratti fino ad oggi, domenica però è stata una grande giornata e speriamo che la vittoria del derby rappresenti la svolta per continuare su questa falsariga".

Si parla molto di svolta e continuità. La partita col Castrovillari può essere quella chiave...

"Sono parole che abbiamo usato spesso, dobbiamo ancora trovare questa continuità. Domenica troviamo un avversario ostico, difficile da affrontare. Sarà una partita complicata dal punto di vista fisico e mentale. Ci siamo preparati al meglio e dobbiamo dare seguito alla vittoria e alla prestazione del derby".

Con il Palermo in fuga, adesso l'obiettivo sono i play off?

"Non ci poniamo obiettivi, vogliamo fare bene domenica dopo domenica e guardare meno possibile la classifica. Una vittoria ti può esaltare e una sconfitta buttare nel baratro invece noi abbiamo il nostro equilibrio, il mister lavora bene su questa cosa e abbiamo anche un'ossatura societaria importante che ci sta vicino. Ovviamente il Palermo ha staccato tutti ma i conti si faranno a febbraio, ora è ancora un po' presto".

Per te è la prima esperienza al sud, come ti stai trovando?

"In dodici anni è la prima volta che gioco in Sicilia, mi era già capitato in passato di poter venire ma per vari vicissitudini non si è concretizzato il mio arrivo nell'isola. Quest'anno ho accettato con grande voglia questa esperienza e ti posso assicurare che si sta rivelando una delle esperienze più belle della mia carriera: ho trovato staff tecnico e compagni eccezionali e un'organizzazione societaria di altra categoria con figure importanti come il presidente Arena, che nonostante sia lontano, è molto presente, poi i direttori Ferrante, Morello, Littieri e tutte le persone che lavorano dietro a questo progetto. Spero di continuare a lungo questo percorso".

Per chiudere ci devi svelare a quale squadra siciliana sei stato vicino in passato...

"Tre anni fa ho avuto la possibilità di venire al Gela, dopo l'ultimo anno mio di C. C'era Maurizio Nassi, mio ex compagno, c'erano stati i contatti, era quasi tutto fatto ma poi alla fine, per altre motivazioni, ho scelto una squadra vicino casa. Sapevo però che prima o poi sarei venuto al sud perché è un campionato che si addice alle mie caratteristiche".

Vittorio Damiani
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...