Eccellenza B
Eccellenza/B: Ragusa ancora a punteggio pieno. Paternò, Rosolini e Sant’Agata inseguono-I resoconti

Eccellenza/B: Ragusa ancora a punteggio pieno. Paternò, Rosolini e Sant’Agata inseguono-I resoconti


Pari del Giarre col Carlentini, pokerissimo del Santa Croce. Palazzolo fermato dalla San Pio X, Milazzo di misura sull’Enna.

Si è giocata quest’oggi la 6^ giornata del campionato di Eccellenza, girone B. Per leggere la classifica, CLICCA QUI. Di seguito i resoconti delle gare odierne:

GIOCATE IERI
MASCALUCIA SAN PIO X-PALAZZOLO 1-1

Succede tutto nel primo tempo tra biancazzurri e gialloverdi. Un pari che non fa felice probabilmente nessuna delle due squadre, con un bilancio di tre espulsi. A sbloccarla al 18' sono gli ospiti con Diop, bravo a intercettare una punizione di Pepe e a portare avanti i suoi. Al 33' arriva il pari dei catanesi con un colpo di testa di Belluso. Il match si innervosisce, Grasso e D'Arrigo vengono espulsi prima dell'intervallo per reciproche scorrettezze e Randis nel corso della ripresa. Nel finale il Palazzolo ci prova con Pepe e Fichera, ma senza la lucidità per trovare il gol.

RAGUSA-ACICATENA 2-0

La squadra di mister Settineri continua a volare in vetta alla classifica a punteggio pieno, imponendosi sull’Acicatena. Il risultato si sblocca al 42’, quando Savasta trasforma un rigore concesso per fallo su Milizia. Poi Alassani fallisce il raddoppio prima del riposo, mentre in avvio di ripresa ospiti pericolosi con Spadaro. Il gol che chiude la gara arriva comunque al 58’ con Kouame che su angolo di Azzara mette in rete.

OGGI
CARLENTINI-GIARRE 1-1

Pari e patta nella sfida tra biancazzurri e gialloblu. Prima occasione per gli ospiti con Abate, ma Celano si fa trovare pronto. Al 12’, Carlentini in vantaggio con un colpo di testa di Saccullo su assist di Cunsolo dalla destra. Gli etnei appaiono in difficoltà, ma al 27’ il Giarre torna a farse vedere con Leotta, che di testa è impreciso. Al 41’ il pareggio della squadra di Anastasi con Abate su assist di Rigoberto Capitao. Gli ospiti si fanno vedere anche con Giuffrida e Abate che va vicino al raddoppio nella ripresa, il risultato non cambia più e le squadre dividono la posta in palio.

MILAZZO-ENNA 1-0

Al “Salmeri” i rossoblu si impongono di misura sull’Enna, che resta così a quota zero punti in classifica. La squadra mamertina invece si porta a quota otto, proprio a metà della graduatoria. A decidere il match ci pensa Amante con un gol in avvio di ripresa.

PATERNO’-ATLETICO CATANIA 3-0

Continua a inseguire la capolista la squadra rossazzurra, con un tris senza storia. Padroni di casa vicini al vantaggio più volte nei primi minuti, ma il match si sblocca al 24’ con un calcio di rigore trasformato da Cocuzza. Dieci minuti più tardi ecco il raddoppio del Paternò con Juan Cano e sul 2-0 si va al riposo. In avvio di ripresa ecco il tris rossazzurro con Cocuzza, poi il Paternò amministra e mister Strano ne approfitta anche per un po’ di turnover. I rossazurri salgono a 16 punti, l’Atletico resta a quota zero.

ROSOLINI-REAL SIRACUSA BELVEDERE 2-0

All’inseguimento della capolista Ragusa c’è anche la squadra di mister Trombatore che oggi si impone su quella di Galfano con il più classico dei risultati, conquistando la quinta vittoria consecutiva. Al 34’ Ricca realizza un rigore concesso per fallo su Covato. Il portiere ospite, Cerruto, neutralizza un altro penalty, ma il raddoppio dei padroni di casa arriva in pieno recupero con Agudiak, servito da Costanzo.

SANT’AGATA-SCORDIA 6-0

Dopo l’eliminazione in Coppa Italia, torna a sorridere la squadra di mister Ferrara che si impone con un punteggio tennistico sul malcapitato Scordia. A sbloccarla al 35’ è Genovese su assist di Iraci. Lo stesso Genovese trova anche il gol del raddoppio poco prima dell’intervallo, ribadendo in rete una corta respinta del palo su tiro sempre di Iraci. Nella ripresa, Scordia pericoloso con Spina e Messina, ma a questo punto i biancazzurri dilagano con le reti di Cicirello, su rigore, e Cambria da fuori area. Nel finale arriva la tripletta per Genovese e in pieno recupero il sesto gol con Zangara, ancora su assist di Iraci.

SANTA CROCE-SPORTING PEDARA 5-0

Pokerissimo per la squadra di mister Lucenti che resta a ridosso della zona play off. I biancazzurri si impongono sullo Sporting Pedara in una gara senza storia. Al quarto d’oro vantaggio ibleo con Reinero che di testa gonfia la rete. Sette minuti più tardi, il Santa Croce trova il raddoppio con Sferrazza che corregge in rete una punizione di Di Rosa. Gli etnei provano a reagire con D’Emanuele e soprattutto Inserra, sul quale è decisivo Cavone, ma la squadra di casa la chiude nella ripresa: al 67’ Leone trasforma un calcio di rigore da lui stesso conquistato, poi nel finale sono Quartarone, di testa, e Aprile su rigore a chiuderla definitivamente. Da segnalare tre espulsioni: Gravina tra i padroni di casa, D’Emanuele e Sesay tra gli ospiti.

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0

Può interessarti anche...

GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...