Serie D
 
 

Il Città di Messina ottiene la salvezza e spedisce il Locri in Eccellenza: secco 2-0 contro i calabresi -Cronaca e tabellino


A decidere la sfida play out nel finale sono Argomenti e Cangemi.

Il Città di Messina ottiene la salvezza e spedisce il Locri in Eccellenza: secco 2-0 contro i calabresi -Cronaca e tabellino

Il Città di Messina può festeggiare la salvezza: al termine della sfida play out contro il Locri, infatti, i peloritani ottengono la permanenza in serie D imponendosi nel finale per 2-0 contro i calabresi, in una gara fino a quel punto equilibrata. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

PRIMO TEMPO: Giallorossi subito pericolosi con un’iniziativa di Nicosia che mette in mezzo per Codagnone, il quale però non arriva a deviare in rete. I ritmi però non sono esattamente altissimi e le squadre stanno attente a non scoprirsi. I calabresi provano a farsi vedere poco dopo il quarto d’ora con Cosentini, sulla cui punizione arriva Russo che però manda a lato. I giallorossi invece si riaffacciano in avanti con una punizione di Quintoni, ma Pellegrino riesce a respingere. Poco dopo la mezz’ora, i peloritani devono rinunciare all’infortunato Codagnone, al suo posto dentro Galesio. L’arbitro poi allontana il tecnico ospite, Quattrone, per eccessive proteste. Al 40’ Paterniti salva i suoi compiendo un vero miracolo su colpo di testa di Varricchio, mettendo in corner. Dopo due minuti di recupero, si va all’intervallo ancora a reti inviolate.

SECONDO TEMPO: Nessuna cambio durante l’intervallo, anche se a inizio ripresa il Città deve rinunciare all’infortunato Nicosia, sostituito da Crucitti. Ospiti pericolosi con Condomitti, il cui sinistro è deviato in corner da Paterniti. Sull’angolo ci prova De Marco che però calcia alto. Al 65’, Siano ci prova su punizione, ma Cannino ci mette una pezza sulla linea. Successivamente è la volta di Galesio che però manda alto con un destro al volo. I calabresi provano ad accelerare e ci provano ancora con una rovesciata di Trombino, ma Paterniti blocca con sicurezza. All’80’, Città di Messina in vantaggio: sponda di Galesio per l’accorrente Argomenti che non ci pensa su due volte per calciare in maniera potente e mettere alle spalle di Pellegrino. Il Locri prova a inserire un attaccante, Carbone, per Russo, ma i peloritani hanno un’altra occasione all’85’ con un rigore concesso per un fallo di mani in area: sul dischetto va Galesio, il cui tiro viene respinto da Pellegrino, sulla ribattuta è pronto Cangemi che ribadisce in rete. I granata provano a rispondere con Condomitti, ma dopo cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio: il Città di Messina può festeggiare la permanenza in serie D.

IL TABELLINO

CITTA' DI MESSINA: Paterniti, Cannino, Fragapane (79' Cangemi), De Lucia, Berra, Bombara, Silvestri, Quintoni (66' Calcagno), Codagnone (33' Galesio), Argomenti (92' Santoro), Nicosia (49' Crucitti). A disp.: Landi, Romeo, Ferraù, Princi. All. Furnari.

LOCRI: Pellegrino, Varricchio, Russo (84' Carbone), De Marco, La Rosa (79' Foti), Pagano, Siano, Cosentini (61' Vacciglieri), Trombino, Condomitti, Pannitteri. A disp.: Manno, Costabile, D'Apice, Caruso, Amato, Bruzzese. All. Quattrone.

ARBITRO: Giaccaglia di Jesi (Galimberti-Abagnale).

MARCATORI: 80' Argomenti, 85' Cangemi

NOTE: Ammoniti: Berra, Bombara, Paterniti (CdM), Siano, Varricchio, Pannitteri, Condomitti (L). Espulsi: al 40' il tecnico del Locri, Quattrone, per proteste.

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
 
 
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
vai siciliaL'ultim'ora del calcio sicilianoLe ultime 24 ore del calcio in siciliaLe serie minori del calcio in trinacria
Loading...