Serie D
La Sancataldese espugna Messina 1-2 e riapre la corsa salvezza-Cronaca e tabellino

La Sancataldese espugna Messina 1-2 e riapre la corsa salvezza-Cronaca e tabellino


Ficarrotta e Gambino regalano tre punti pesantissimi ai verdeamaranto.

Successo pesantissimo per la Sancataldese che si impone al “Franco Scoglio” per 1-2 e riapre di fatto la corsa salvezza. I verdeamaranto salgono infatti a quota 39 punti, portandosi a una sola lunghezza proprio dal Messina e dalla zona salvezza. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

PRIMO TEMPO: A partire meglio sono i padroni di casa che cercano di sfondare soprattutto a sinistra. La prima occasione è però per gli ospiti con Ficarrotta che al 7’ sbaglia la mira da buona posizione. I peloritani rispondono poco dopo il quarto d’ora con un Traditi che lancia Arcidiacono il quale serve Cocimano, ma il suo sinistro è troppo alto. Lo stesso Cocimano ci prova poco dopo ma conclude debolmente. Il match si sblocca al 26’ con Ficarrotta che supera Lourencon e può così insaccare a porta vuota. La formazione di Infantino prova a rispondere subito con Catalano, ma la barriera respinge la sua punizione. Dopo la mezz’ora, Amadio col tacco smarca Catalano, ma Franza si oppone. Qualche minuto più tardi, lo stesso Franza è decisivo su un colpo di testa di Traditi, respinto con i piedi. Prima dell’intervallo, tiro-cross di Catalano che finisce di poco a lato, così si va al riposo sullo 0-1.

SECONDO TEMPO: Nessun cambio durante l’intervallo nelle due formazioni, i peloritani partono subito forte cercando sin dai primi minuti il pari. A provarci è Tedesco, il cui tiro è ribattuto, e poi Catalano calcia alto. Lo stesso Catalano mette in mezzo su punizione, ma Zappalà e Ferrante non riescono a colpire. Gli ospiti si fanno vedere con Ficarrotta, Lourencon è bravo a deviare. Dall’altra parte è Traditi a cercare la porta su punizione senza trovarla. Messina pericoloso anche con Amadio che mette in mezzo per Catalano, tutto solo, che però si coordina male. Successivamente il neo entrato Ba è decisivo nel fermare Di Stefano che si stava involando verso la porta peloritana, poi è Ferrante che ferma un’azione orchestrata da Ficarrotta e Gambino. La Sancataldese sfiora il raddoppio al 75’ con Sessa, ma Lourencon devia in corner. Il biso verdeamanto arriva comunque quattro minuti dopo con Gambino che devia in rete una punizione calciata da Sessa. La reazione peloritana è immediata e quattro minuti dopo il Messina riapre la gara con Cocimano che di testa mette in rete su cross di Barbera da sinistra. Nel finale i giallorossi provano il forcing e gli ospiti rischiano un pasticcio, ma Arcidiacono non riesce ad approfittare di un errore difensivo. Termina così 1-2.

IL TABELLINO:

MESSINA: Lourencon, Biondi, Barbera, Traditi (89' Selvaggio), Zappalà (67' Ba), Ferrante, Arcidiacono, Amadio (60' Dascoli), Tedesco (67' Marzullo), Cocimano, Catalano (94' Sambinha). A disp.: Meo, Aldrovandi, Pirrone, Janse. All. Infantino.

SANCATALDESE: Franza, Florio (49' Montalbano), Longo, Sessa, Di Marco, Costanzo, Giarrusso (64' Sicurella), Di Stefano, Gambino, Ficarrotta (74' Calabrese), Lucarelli (20' Passanante). A disp.: La Cagnina, Cossentino, El Hadj, Mosca, Giarratana. All. Alacqua.

ARBITRO: Picchi di Lucca (Gatti-Torri).

MARCATORI: 26' Ficarrotta, 79' Gambino, 83' Cocimano

NOTE: Ammoniti: Zappalà, Traditi (M), Longo, Di Marco (S). Espulsi: al 95' Ferrante (M) per gioco scorretto.

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...