Eccellenza A
Sant’Agata, Meli a GS.it: “Senza play off nostra stagione fallimentare. Colpe e futuro...”

Sant’Agata, Meli a GS.it: “Senza play off nostra stagione fallimentare. Colpe e futuro...”


Le esclusive di Goalsicilia.it-Il direttore dei biancazzurri.

Abbiamo fatto il punto della situazione in casa Sant’Agata a due giornate dalla fine del campionato di Eccellenza A con il direttore Ettore Meli. Queste le sue parole a Goalsicilia.it.

Direttore, partiamo da domenica scorsa: esordio al ‘Fresina’ ma sconfitta con il Licata...

“Cornice di pubblico stupenda che non vivevamo da un paio d’anni. Avevamo di fronte un avversario che ancora una volta si è dimostrato fortissimo e ne approfitto per far loro anche pubblicamente i complimenti per la promozione. Onestamente potevamo, e dovevamo, non perdere, ma quando le annate nascono in un certo modo è difficile cambiarle”.

Adesso fate visita al Mazara...

“Se non sbaglio giocano da qualche settimana con la Juniores. A prescindere, cercheremo di finire la stagione nel migliore dei modi. Con i sei punti a disposizione possiamo arrivare a 60, per assurdo rischiamo di non fare i play off. Dico assurdo perché nel girone B, con lo stesso punteggio, staremmo lottando per vincere il campionato”.

Percepisco rammarico nelle tue parole...

“Siamo a 20 punti dal Licata e 12 dal Canicattì, sono tanti. Sicuramente sono il maggiore responsabile perché ho contribuito alla costruzione della squadra, che non è stata fatta per essere a -20 dalla prima...”.

Guardando le statistiche avete 10 vittorie in meno del Licata...

“È così. All’andata abbiamo fatto qualche pareggio di troppo, al ritorno anche qualche sconfitta di troppo. Sicuramente il Licata sta battendo ogni record, anche il Canicattì ha fatto un campionato oltre la media e merita tanti tanti complimenti. Ma c’è un ma...”.

Dimmi...

“A livello di organico abbiamo qualcosa in meno rispetto a queste due corazzate, questo è vero. Abbiamo però gente come Ingrassia, Biondo e Gatto che hanno vinto i play off di D con l’Igea, Piyuka che era una pedina del Troina arrivato primo in D, Lo Giudice che ha contribuito alla vittoria del campionato del Città di Messina, Carioto che ha sempre fatto campionati di vertici. A questi si aggiungono Bontempo che ha fatto un grande campionato ed è tra i migliori della categoria, idem Tricamo e Zingales. Cito anche qualche Juniores come Scaffidi, Conti e Saverino che sono stati eccellenti e spero siano convocati nella Rappresentativa”.

Cosa non ha funzionato?

“Ribadisco, qualcuno ha commesso degli errori e sicuramente io sono il primo. Ognuno si assumerà le proprie responsabilità...”.

L’eliminazione del Canicattì in Coppa ha ridotto al minimo le possibilità che facciate i play off...

“Giustissimo. A questo si aggiunge il fatto che nella migliore delle ipotesi faremmo gli spareggi da terza forza del torneo, mentre se loro fossero andati fino in fondo saremmo tra virgolette scalati noi al secondo posto giocando in casa gli spareggi. Tutto è nelle mani dei biancorossi, ma credo siano poche le possibilità di farli”.

Domanda secca: si può dire che senza play off sarebbe una stagione fallimentare?

“Ad oggi la classifica dice che non ci meritiamo di giocare gli spareggi. Quindi ti dico di sì, perché se è vero che siamo tanto distaccati da Licata e Canicattì che hanno budget importanti, ma bisogna guardare pure dietro e siamo a soli 5 punti da Parmonval e Dattilo che hanno budget parecchio inferiori al nostro. Ripeto con tutte le attenuanti, ma il non fare i play off non è bello per tutto l’ambiente. Già l’idea che gli spareggi arriverebbero solo se il Canicattì fa una sconfitta, insomma che non dipenda solo da noi, di per sé è una sconfitta...”.

Insomma senza play off...

“Annata partita male e chiusa peggio. Sicuramente a fine stagione la dirigenza farà qualche riflessione per capire se e come portare avanti il progetto. Si tireranno le somme...”.

Immagino che, qualora sarà di nuovo Eccellenza, nella prossima stagione farete di tutto per essere nel girone B...

“La nostra Lega ci ha fatto questo bel regalo in estate. Tra l’altro aggiungo una cosa. Quando il Tirrenia si è ritirato dal girone B, con il campionato che doveva ancora iniziare anche se era partita la Coppa, potevano spostarci nel B e ripescare qualcuno nel girone A. Anche se i calendari erano fatti, bastava sostituirci alla squadra che si è ritirata. Amen è andata così...”.

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...