Eccellenza B
Eccellenza/B: vincono Marina di Ragusa e Biancavilla, Milazzo in rimonta sul Camaro. Bene anche il Paternò

Eccellenza/B: vincono Marina di Ragusa e Biancavilla, Milazzo in rimonta sul Camaro. Bene anche il Paternò


I resoconti della 26^ giornata: Giarre espugna Scordia, vince l’Atletico Catania. Pari tra Jonica e San Pio X

Si sono giocate tra ieri e oggi le gare valevoli per la 26^ giornata del girone B di Eccellenza. A riposare è stato il Palazzolo, per leggere la classifica aggiornata CLICCA QUI. Di seguito i resoconti delle sfide:

GIOCATA IERI
SANTA CROCE-PATERNO’ 0-2

Successo esterno della squadra di mister Pensabene che si impone sui biancazzurri e opera il sorpasso in classifica portandosi a quota 39 punti, con due lunghezze di vantaggio sulla formazione siracusana. Etnei in vantaggio già al 7’: combinazione tra Lentini e Asero, con quest’ultimo che viene servito in area e trafigge Alabiso. I padroni di casa vanno vicini al pari, ma al quarto d’ora è la traversa a fermare il tentativo su punizione di Tomaino e così, dieci minuti più tardi, gli ospiti trovano il raddoppio: retropassaggio di Alma verso Alabiso che scivola, ne approfitta Lentini il quale a porta vuota insacca. Nella ripresa i biancazzurri provano a recuperare e i rossazzurri gestiscono, poi i padroni di casa restano anche in dieci per l’espulsione di De Rosa e la gara finisce così, tra le proteste dei locali per più di un episodio dubbio in area ospite.

OGGI
ATLETICO CATANIA-TERME VIGLIATORE 1-0

Successo di importanza capitale per la squadra etnea che batte di misura i giallorossoverdi. Per avere la meglio sulla squadra di Nardi agli atletisti basta la rete messa a segno da Maimone a metà del primo tempo direttamente su punizione. Atletico che sale a quota 28 punti, agganciando lo Scordia e portandosi a una sola lunghezza dal Terme.

BIANCAVILLA-ROSOLINI 2-1

Successo in rimonta per la squadra di mister Di Gaetano che al “Raiti” rischia di scivolare contro la penultima della classe. Gialloblu pericolosi già nel primo tempo con Savasta, ma i granata tengono botta e si va al riposo a reti bianche. Al 69’, però, gli ospiti si portano in vantaggio con un colpo di testa di Amaya che da distanza ravvicinata batte Vitale. Qui però viene fuori l’orgoglio degli etnei che prima trovano il pari, all’82’, con un rigore trasformato da Ancione e sei minuti dopo la ribaltano con un’incornata di Diop. Il Biancavilla resta così a un punto dalla capolista Marina di Ragusa, mentre il Rosolini resta fermo a quota 17 punti.

JONICA-CATANIA SAN PIO X 1-1

Pari e patta nella sfida dal sapore di play out tra giallorossi e biancorossi, in cui succede tutto nel primo tempo. A portarsi in vantaggio sono gli ospiti con un rigore realizzato da Abate e molto contestato dai locali, che restano anche in dieci per l’espulsione di Loria. I messinesi però trovano il pari con Savoca e poco dopo viene ristabilita la parità numerica con il rosso sventolato a Santanna. Nella ripresa il risultato non cambia più, San Pio al quartultimo posto con 26 punti e Jonica un gradino più sotto a quota 19.

MILAZZO-CAMARO 3-1

Successo importante per i rossoblu che si portano momentaneamente al terzo posto (alla pari con il Paternò) superando proprio i neroverdi. Al quarto d’ora Sanneh salva gli ospiti su colpo di testa di Pino e pochi minuti dopo Paludetti porta in vantaggio la formazione di Lucà dopo aver saltato Lo Monaco e messo in rete. La reazione milazzese arriva dopo pochi minuti, al 33’, con un calcio di punizione di Alosi imprendibile per Sanneh. Si va all’intervallo sull’1-1. Nella ripresa, Milazzo subito in vantaggio: La Piana controlla in area e conclude sul palo, Petrullo ribadisce in rete in tap-in. I neroverdi cercano di reagire ma non trovano l’episodio decisivo e così allo scadere il Milazzo la chiude con il gol del definitivo 3-1 realizzato da Cambria con un sinistro dal limite. Milazzo adesso a quota 39, con un punto in più rispetto al Camaro.

REAL ACI-MARINA DI RAGUSA 1-3

Nel più classico dei testa-coda, la squadra di mister Utro espugna senza affanno Acireale, confermandosi in vetta. Rossoblu avanti già in avvio con Daniele Arena che approfitta di un assist al bacio del fratello Nicola per sbloccare il match. Intorno alla mezz’ora arriva anche il raddoppio ibleo con l’altro fratello, Alessandro Arena, che su assist di D’Agosta si invola verso la porta avversaria e gonfia la rete. Il Marina di Ragusa gestisce, ma nella ripresa, al 74’, il Real Aci accorcia le distanze con Scuderi. La squadra ragusana però resta concentrata e chiude definitivamente i conti nel finale con la rete di Iannizzotto. Marina di Ragusa che resta in testa con un punto di vantaggio sul Biancavilla, per la retrocessione del Real Aci manca soltanto la matematica.

SCORDIA-GIARRE 0-1

La squadra di mister Pidatella continua nella sua rincorsa alla zona play off e ottiene tre punti d’oro al “Binanti”, contro i rossazzurri. Ai gialloblu basta un gol nel primo tempo per avere la meglio sulla formazione di Serafino: a metterlo a segno, al 28’, è Giannaula che conclude un’azione corale beffando la retroguardia locale. La gara è comunque piacevole, i rossazzurri ci provano con Provenzano, Baglione e Floridia (quest’ultimo sciupa due ottime palle gol) e gli ospiti che sfiorano il raddoppio con Rosolia, Urso e Nicolosi (palo allo scadere). Il Giarre sale così a quota 36 punti, a sole tre lunghezze dal terzo posto, mentre lo Scordia deve adesso guardarsi dalla zona play out.

Luca Di Noto
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...