Serie D
 
 
 

L’Acireale fa sognare: fermata la corazzata Bari al ‘San Nicola’-Cronaca e tabellino


Grande prestazione della squadra granata che sfiora l'impresa in casa della capolista.

L’Acireale fa sognare: fermata la corazzata Bari al ‘San Nicola’-Cronaca e tabellino

Per 52 minuti Acireale e i suoi tifosi hanno sognato l’impresa: al “San Nicola”, infatti, i granata hanno condotto l’incontro per quasi un’ora dopo il vantaggio nato da un’iniziativa di Manfré. Nella ripresa il Bari ha cercato insistentemente il pareggio che è infine arrivato. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

PRIMO TEMPO: I biancorossi provano fin da subito a fare la partita, ma di fronte l’Acireale è ben messa in campo e non lascia spazi. I Galletti ci provano con una punizione di Brienza e un tentativo di Quagliata, poi si fanno vedere i granata con Manfré. Al 20’ è lo stesso Manfré a far esplodere la gioia dei tifosi siciliani: gli ospiti spingono a sinistra con Madonia, traversone in mezzo e la palla viene raccolta da Manfré che prima si libera di Quagliata e poi batte Marfella con un sinistro imprendibile. Cinque minuti dopo, occasione per i padroni di casa con Pozzebon su cross di Quagliata, la sua conclusione termina alta. La squadra di mister Romano gestisce bene il possesso palla e non lascia varchi, anzi non disdegna qualche sortita offensiva dalle parti di Marfella. Poco prima dell’intervallo, spunto di Brienza per Floriano ma il suo suggerimento è troppo lungo. Le due squadre vanno così al riposo sullo 0-1.

SECONDO TEMPO: In avvio di ripresa, un cambio per parte: tra i granata fuori Iannò e dentro Di Pasquale, mentre Cornacchini mette Simeri per Pozzebon. I biancorossi cercano di riequilibrarla e protestano per un contatto in area di rigore, ma l’arbitro ammonisce Brienza per simulazione. La squadra di casa spinge e si rende pericolosa con Simeri e lo stesso Brienza, ma Biondi salva i suoi in entrambe le occasioni negando ai due il gol del pari. Al 65’, Brienza lancia Piovanello che conclude da distanza ravvicinata, ma Talotta ribatte in corner. Gli sforzi dei pugliesi sono premiati al 72’: cross di Brienza per il neo entrato Iadaresta che con un colpo di testa mette alle spalle di un Biondi fin qui pressoché perfetto. Bari vicinissimo al vantaggio subito dopo, ma Simeri da un metro non riesce a insaccare sparando addosso a un difensore piazzato sulla linea che devia sul palo la sua conclusione. Il forcing dei pugliesi non si placa anche se le iniziative sono piuttosto sterili. Al 90’ il Bari resta in dieci per l’espulsione di Brienza (doppia ammonizione) e un minuto dopo i biancorossi sfiorano la rete con un colpo di testa di Di Cesare che viene deviato sul palo. Finisce 1-1, un risultato che consente all’Acireale di allungare la striscia positiva.

IL TABELLINO

BARI (4-2-3-1): Marfella, Bianchi (35' Aloisi), Di Cesare, Mattera, Quagliata (82' Nannini), Hamlili, Bolzoni (70' Iadaresta), Piovanello, Brienza, Floriano (73' Neglia), Pozzebon (46' Simeri). A disp.: Maurantonio, Cacioli, Langella, Turi. All. Cornacchini.

ACIREALE (4-2-3-1): Biondi, Iannò (46' Di Pasquale), Talotta, Gambuzza, Campanaro, Aprile, Mazzone (80' Raucci), Savonarola, Madonia (76' Sanna), Manfrè, Manfrellotti (86' Leotta). A disp.: Amella, Pantò, Sorbello, Lentini, Ruocco, Romano. All. Romano.

ARBITRO: Zamagni di Cesena (Cortinovis-Capelli)

MARCATORI: 20' Manfré, 72' Iadaresta

NOTE: Ammoniti: Mazzone (A), Mattera, Brienza (B). Espulsi: al 90' Brienza (B) per doppia ammonizione

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Luca Di Noto

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 

Articoli correlati

GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
vai siciliaL'ultim'ora del calcio sicilianoLe ultime 24 ore del calcio in siciliaLe serie minori del calcio in trinacria