Serie D
 
 
 

Serie D: buio pesto Marsala, scoppiettante 2-2 tra Acireale e Città di Messina-I resoconti


I lilibetani crollano con la Palmese. Continua la marcia del Bari.

Serie D: buio pesto Marsala, scoppiettante 2-2 tra Acireale e Città di Messina-I resoconti

Cala il sipario anche sul 13° turno di Serie D girone I. Sono stati ben 33 i gol segnati che hanno fruttato quattro vittorie casalinghe, tre esterne e due soli pari. Qui di seguito i resoconti. CLICCA QUI per vedere la classifica.

MARSALA-PALMESE 0-2

Bruttissima prestazione del Marsala, forse la peggiore stagionale, che crolla sotto i colpi di una Palmese solida dietro e cinica davanti. Al 10’ subito ospiti pericolosi: Couca ruba palla nella trequarti avversaria e serve Ouattara che prova a sorprendere Giappone, mira imprecisa per l’ex Sancataldese. Al 24’ sono i lilibetani a rendersi pericolosi: sugli sviluppi di un piazzato Sekkoum prova la botta dai 25 metri, Barbieri fa buona guardia. Partita equilibrata, entrambe le squadre sembrano avere voglia di vincerla. Poco prima dell’intervallo però sono gli ospiti a passare in vantaggio: ripartenza veloce, dormita difensiva lilibetana e Lavilla è il più lesto a trovare il varco giusto in diagonale, è 0-1. Prova a sbilanciarsi in avanti la truppa di Giannusa, ma gli ospiti sono ancora più ermetici dopo il vantaggio e provano a pungere in contropiede. Tanta imprecisione e un po’ di nervosismo rendono la gara brutta e praticamente priva di emozioni. All’84’ il raddoppio ospite: solita ripartenza, botta di Mistretta e Giappone è tutt’altro che impeccabile, è 0-2. In pieno recupero al 94’ i lilibetani potrebbero rendere meno amara la sconfitta, ma Balistreri sbaglia un calcio di rigore come ciliegina su una torta amarissima.

IL TABELLINO:

MARSALA (4-3-2-1): Giappone; Benivegna, Giardina, Maraucci, Galfano; Candiano, Sekkoum, Lo Nigro; Tripoli, Prezzabile; Balistreri. A disp.: Keba, Fragapane, Corsino, Barraco, Giannusa, Giuffrida, Ciancimino, Mazzara, Manfrè. All. Giannusa.

PALMESE: Barbieri, Lavilla, Gambi, Cinquegrana, Bruno, Brunetti, Calivà, Trentinella, Ouattara, Couca, Occhiuto. A disp.: Jusufi, Piras, Chidichimo, Lucchese, Saba, Barbaro, Pascarella, Mistretta, Bonadio. All. Franceschini.

ARBITRO: Silvera di Valdarno.

MARCATORI: 45'+1 Lavilla, 84' Mistretta

NOTE: Spettatori circa 1.300. Al 94' Balistreri sbaglia cun rigor

ACIREALE-CITTÀ DI MESSINA 2-2

Scoppiettante pareggio al “Tupparello” con l’Acireale bravo a rimontare un doppio svantaggio ma rammarico per il Città di Messina che oltre ad aver segnato due volte ha sfiorato più volte il tris senza trovarlo. Pronti-via e al minuto 4 Città di Messina in vantaggio: Cannino sfonda a sinistra e crossa tagliato, dormita della difesa acese e Cangemi di testa insacca, è 0-1. All’11’ proteste Acireale: Madonia crossa a centro area, dalla mischia sbuca Campanaro che piazza la zampata, Paterniti riesce a smanacciare ma secondo gli acesi con la palla che aveva già varcato la linea, per il direttore di gara è tutto regolare. Al 22’ rigore per gli ospiti: Galesio riceve la sfera in area e viene atterrato da Iannò, per il sig. Crezzini è rigore tra le vibrantissime proteste dei granata. Sul dischetto Cangemi che non sbaglia, è 0-2. Al 38’ l’Acireale accorcia: pennellata dalla destra, Paterniti non è perfetto nell’uscita e Manfrellotti insacca di testa, è 1-2. Nella ripresa al 51’ subito il pari Acireale: il solito Campanaro, difensore bomber, fa esplodere il Tupparello con una delle sue sortite offensive, è 2-2. La gara continua ad essere spettacolare ma il punteggio non cambierà più. (A breve la cronaca completa).

Acireale-Città di Messina 2-2: 38' Manfrellotti, 51' Campanaro-4', 23' Cangemi

IL TABELLINO:

ACIREALE (4-3-2-1): Biondi; Iannò, Gambuzza, Campanaro, Talotta; Bellomonte (46' Manfrè), Aprile, Savanarola; Madonia, Leotta (79' Tramonte); Manfrellotti. A disp.: Pappalardo, Di Pasquale, Chiochia, Russo, Lentini, Grassi, Sorbello. All. Romano.

CITTÀ DI MESSINA: Paterniti, Fofana, Cannino (90' Crucitti), Bellopede, Berra, Fragapane, Cangemi (64' Princi), Calcagno, Galesio (76' Codagnone), Bonamonte (37' Quintoni), Di Vincenzo (64' Nicosia). A disp.: Amella, Dama, Grasso, Motta. All. Furnari.

ARBITRO: Crezzini di Siena.

MARCATORI: 4', 23'  Cangemi,  38' Manfrellotti, 51' Campanaro

NOTE: ammoniti Iannò, Cangemi, Gambuzza, Talotta, Aprile, Berra. Espulso a tempo scaduto Talotta per proteste.

LE ALTRE: Vittoria roboante del Bari che ne fa quattro senza troppe storie alla Nocerina. In gol Floriano, Piovanello, Di Cesare e Bollino. Vittoria in rimonta per la Cittanovese che va sotto con il Portici a causa del gol di Felleca, ma ribalta con le reti di Postorino e Adajan. Altra rimonta e successo corsaro per il Castrovillari che espugna Locri. Padroni di casa in vantaggio con Caruso in avvio di ripresa, poi le reti di Lomasto e nel finale Pandolfi regalano tre punti agli ospiti.

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Dario Li Vigni

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 

Articoli correlati

GoalSicilia.it © 2018 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
free circle glug palermo free circle glug sicilia sputnix linux palermo hacking palermo informatica palermo associazione linux lug palermo